Friday, 15 November 2019 - 20:25
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sabato 16 marzo la commemorazione dei Caduti di piazza dei Martiri, posa di una corona al monumento alla Resistenza. Nel pomeriggio la presentazione del libro del prof. Enzo Barnabà

Mar 13th, 2013 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

La Città di Belluno dedicherà la giornata di sabato 16 marzo al ricordo dei quattro partigiani che il 17 marzo del 1945 furono uccisi in piazza dei Martiri, allora piazza Campedel: Salvatore Cacciatore, Giuseppe De Zordo, Valentino Andreani e Gianni Piazza.

Gli appuntamenti saranno due, uno la mattina e uno nel pomeriggio.

Sabato mattina, alle 10.50 circa, davanti a Palazzo Rosso, si raduneranno i partecipanti, per la formazione del corteo, con il Gonfalone comunale, autorità, associazioni combattentistiche, studenti e cittadini che, attraverso via 30 Aprile, si recheranno, per un omaggio, al monumento alla Resistenza, nei giardini di piazza dei Martiri, nei pressi di quei lampioni su cui vennero trucidati i quattro difensori della libertà.

La Cerimonia prevede la deposizione di una corona, cui seguiranno gli interventi del Sindaco, Jacopo Massaro, e dell’oratore ufficiale individuato dall’ANPI, Piergiorgio Svaluto.

Nel pomeriggio, alle 18.30, la cittadinanza è invitata, invece, nell’aula Magna dell’Istituto “G. Segato”, in piazza Piloni, per la presentazione del libro, fresco di stampa, del professor Enzo Barnabà: “Il Partigiano di Piazza dei Martiri. Storia del siciliano che combatté i nazisti e finì appeso a un lampione”, edizione Infinito, 2013.

Introdurrà l’incontro Mario Neri, presidente dell’ISBREC; interverranno Maurizio Angelini e Luca Barbieri. Sarà presente l’autore.

Il programma delle cerimonie è stato predisposto in collaborazione con ANPI, FIVL, ISBREC e, per la presentazione del libro del professor Barnabà, anche con la partecipazione dell’Associazione socioculturale Heliopolis, dei siciliani nel bellunese.

 

Share

Comments are closed.