13.9 C
Belluno
mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Pausa Caffè Banda larga e scommesse sportive: le nuove sfide

Banda larga e scommesse sportive: le nuove sfide

Tra gli obiettivi dell’Unione Europea c’è quello di raggiungere, entro il 2020, la totale copertura dell’Italia con banda larga a fibra ottica, con almeno 30 megabit al secondo per ogni cittadino e 100 megabit al secondo per il 50% degli italiani. Siamo ancora lontanissimi da questo obiettivo (non solo in termini temporali), ma il raggiungimento di questo traguardo non deve far dimenticare anche lo sviluppo delle reti mobili, anch’esse fondamentali per poter consentire lo sviluppo di nuovi ecosistemi di applicazioni e servizi basati su banda larghissima.

fibra-ottica-leggera In Italia stanno infatti “emergendo” le prime città con reti 4G, ossia la prima vera banda larga mobile. Grazie a queste nuove reti possono quindi nascere nuovi servizi, tra cui anche quelli legati agli eventi sportivi che si possono seguire in streaming mobile, ma anche alle relative scommesse che possono essere fatte tranquillamente in mobilità. La possibilità si scommettere sul calcio online ovunque c’è già anche oggi, ma come sappiamo le reti mobili hanno ancora troppo spesso una copertura a macchia di leopardo. La possibilità quindi di sviluppare applicazioni per le scommesse mobile, che prevedono anche le transazioni di somme in denaro, è molto legata anche all’affidabilità della rete mobile, per cui una potente e solida rete 4G è quello che serve.

La potenzialità di questo settore, dove le infrastrutture sono più solide, lo si vede nel caso delle scommesse sul calcio online. Pur con tutti i limiti di velocità (e di digital divide, rispetto ad altri paesi), l’adsl è ormai diffusa in quasi tutto il territorio italiano e questo ha decretato il successo di molti operatori autorizzati di scommesse online. In rete si possono infatti in primo luogo confrontare le quote dei diversi operatori, ma allo stesso tempo le scommesse fatte online sono molto sicure e garantiscono un anonimato superiore rispetto alle scommesse dal vivo. Gli operatori online, inoltre, offrono bonus di gioco, non previsti invece per chi gioca dal vivo.

È quindi solo con una rete mobile veloce e diffusa che si potrà creare un ecosistema di applicazioni che possa in qualche modo reggere il confronto con quanto sta succedendo nel world wide web. Siamo sicuri che questo succederà perché, come la storia ci insegna, sono sempre state le infrastrutture a svilupparsi prima dei servizi che queste avrebbero poi contribuito ad alimentare.

Share
- Advertisment -

Popolari

Lettera aperta al sindaco di Belluno dai genitori dei bimbi dell’asilo nido di Levego

Egregio Signor Sindaco, siamo un gruppo di genitori dei bambini che frequentano l'asilo nido di Levego. Abbiamo appena appreso della sua decisione di posticipare la riapertura...

Elettricisti: Alessandro Bogo è il neo presidente della categoria 

È Alessandro Bogo il nuovo presidente del mestiere Elettricisti di Confartigianato Belluno. Lo ha eletto l’assemblea riunitasi in videoconferenza in questi giorni. Bogo rappresenta la...

Patrizia Cacciato è la nuova vicedirettrice del Csv Belluno

Patrizia Cacciato è la nuova vice direttrice del Csv Belluno. Succede a Christian Liva che, dopo un anno, ha lasciato l'incarico per motivi personali....

Fibra in tutte le scuole: la Provincia scrive alle ditte fornitrici. Bogana: «Occasione unica per rendere connessa la didattica di montagna»

Collegamenti internet veloce in tutte le scuole della provincia. È la richiesta di Palazzo Piloni. La Provincia di Belluno, infatti, ha scritto alle aziende...
Share