Thursday, 14 November 2019 - 16:17
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Anche al San Martino Radiologia aperta per esami nelle ore serali

Mar 5th, 2013 | By | Category: Prima Pagina, Sanità

ospedale-bellunoL’Ulss n. 1 di Belluno è tra le prime Aziende Sanitarie del Veneto ad essersi allineata al progetto regionale preannunciato dal Governatore Luca Zaia, che prevede per tutte le Aziende sanitarie un utilizzo estensivo delle apparecchiature strumentali ad alta tecnologia anche fuori dai consueti orari di apertura, in particolare nelle ore serali.

A partire dalla metà di aprile, sono già stati programmati dal CUP i primi esami radiologici che si effettueranno di sera all’Ospedale di Belluno. In particolare, verranno eseguite, nella fascia oraria dalle ore 20,00 alle ore 22,00, per tre sere alla settimana, il martedì, il mercoledì e il giovedì, risonanze magnetiche che richiedono apparecchiature tecnologiche avanzate, e che attualmente trovano risposta, in tutta la rete radiologica provinciale, solo nell’ Ospedale di Belluno.

L’ intervento è finalizzato alla riduzione dei tempi di attesa e a dare una soluzione adeguata alle necessità dei cittadini, in particolare dei lavoratori.

“Se i risultati della nuova organizzazione, attualmente in fase sperimentale – spiega il dott. Pietro Paolo Faronato, Direttore Generale – saranno incoraggianti, implementeremo le giornate di apertura e daremo alla nostra utenza la possibilità di eseguire alla sera anche altre tipologie di esami radiologici. Stiamo, inoltre, valutando l’utilità e la possibilità di anticipare l’apertura del Servizio al mattino, per andare ulteriormente incontro alle esigenze dell’utente”.

Presso l’Ulss n. 1 la domanda nell’ambito radiologico viene attualmente soddisfatta con una tempistica, in linea di massima, entro i limiti posti dalla Regione del Veneto, ma vi sono ancora margini di miglioramento. L’ obiettivo aziendale è quello di migliorare la performance, attraverso un’organizzazione più flessibile, favorendo l’accesso dei cittadini alle strutture in orari più comodi e che non impattino con le esigenze professionali e familiari.

 

 

 

Share

Comments are closed.