Monday, 18 November 2019 - 11:43
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Progetto Strategico Regionale di rivitalizzazione dei centri storici urbani e riqualificazione delle relative attività commerciali. Le adesioni entro l’8 marzo

Feb 26th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Valerio Tabacchi assessore al Turismo del Comune di Belluno

Valerio Tabacchi assessore al Turismo del Comune di Belluno

Ci sarà anche Belluno tra i comuni che entro la fine di marzo presenteranno la loro candidatura per partecipare al Progetto Strategico Regionale di rivitalizzazione dei centri storici urbani e la riqualificazione delle relative attività commerciali.

L’idea progettuale, presentata nelle sue linee strategiche questa mattina in sala Giunta, nasce dalla sinergia tra il Comune Capoluogo, l’Ascom Provinciale, l’Appia, l’Associazione Industriali, Uapi ed il Consorzio Turistico Adorable e mira da un lato a sperimentare modelli di coordinamento delle iniziative pubbliche e private volti alla gestione integrata ed unitaria dei processi di sviluppo dell’economia urbana e dall’altro a sviluppare un’offerta integrata di servizi comuni e di azioni di marketing finalizzati ad aumentare il livello di servizio ai consumatori e a comunicare un’immagine unitaria della rete di imprese presenti nel Centro Storico cittadino.

“Si tratta” – afferma l’Assessore al Turismo del Comune di Belluno, Valerio Tabacchi – “di un’opportunità straordinaria che, se finanziata, ci permetterà di potenziare nei prossimi due anni alcuni importanti appuntamenti promozionali presenti in Città, quali ad esempio il Festival Show, i giovedì di sera, i Mercatini di Natale, il Capodanno in Città, e molti altri, unitamente all’attivazione di una serie di nuove iniziative volte espressamente a rafforzare l’integrazione del tessuto commerciale presente, come la Fidelity card e la Shopping map, l’applicazione, multimediale “Percorsi dello shopping”, l’organizzazione di corsi di formazione per i commercianti aderenti, iniziative di marketing e di promozione unitarie e molto altro ancora”.

L’iniziativa si rivolge in modo particolare alle attività commerciali e agli esercizi pubblici presenti nell’area di progetto, area che si estende all’interno del perimetro definito dalle vie G. Segato, Piazzale vittime delle Foibe, D. Alighieri, C. Cavour, Piazzale Marconi, G. Matteotti, Piazza dei Martiri, Piazza Castello, Piazza Duomo, Sant’Andrea, Mezzaterra, Rialto, Piazza Vittorio Emanuele, Roma, Piazza Santo Stefano, Carrera, Zuppani, Piazza Piloni, J. Tasso.

“Affinché il progetto sia credibile e sostenibile abbiamo la necessità” – continua l’Assessore Tabacchi, – “che le attività commerciali presenti nell’area di progetto aderiscano all’iniziativa, apportando anche un loro contributo economico che abbiamo fissato in 400 Euro + Iva all’anno, nel caso di un’insegna, e in ulteriori 100 Euro + Iva per ciascuna ulteriore insegna presente nell’Area di programma. A fronte di tale contributo ciascun soggetto entrerà di fatto nel circuito di promozione e di marketing complessivo con un ritorno importante in termini di visibilità e di presenza sul mercato sia interno che esterno alla Città”.

Il modulo per l’adesione al progetto può essere scaricato direttamente dal sito del Comune di Belluno e dai siti delle Associazioni di categoria partner del Progetto, o ritirato allo sportello del Cittadino in Piazza Duomo. Il form compilato dovrà poi essere restituito al Comune di Belluno, anche via pec belluno.bl@cert.ip-veneto.net.

Le adesioni dovranno pervenire entro e non oltre venerdì 8 marzo.

 

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Mi viene da ridere. Chissà quante chiappe serve baciare…

  2. Nessuna, è un bando. Si va a punteggio.

  3. Ma perchè il sindaco di Belluno ha preso come assessore uno di San Vito di Cadore che non era neppure candidato?

  4. La domanda è interessante. Altra domanda interessante è, come mai ci sono persone così codarde da firmarsi con pseudonimi?