Wednesday, 13 November 2019 - 04:23
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

John Taylor – Montecarlo nell’albo d’oro del Cortina Winter Polo. Il Polo team capitanato da Rommy Gianni batte in finale il team Audi

Feb 24th, 2013 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni, Sport, tempo libero

cortina winter poloCortina d’Ampezzo – Pioggia di applausi, come da rituale, di champagne per il John Taylor Montecarlo Polo Team che, si è aggiudicato la 24° edizione del Cortina Winter Polo – Audi Gold Cup. Sul campo di Fiames, alle pendici dell’imponente Monte Pomagagnon, ha battuto oggi in finale (10-6,5) il team Audi. Rommy Gianni, Luca D’Orazio e l’argentino Dario Musso, lo zoccolo duro del team vincitore che quest’anno ha visto in campo anche l’argentino Juan Cruz Greguoli , si confermano come i giocatori più vincenti del torneo ampezzano su neve: ciascuno con sei successi. Per Dario Musso anche il titolo di “goleador” con 20 centri. La finale per il terzo posto è andata al team U.S. Polo Assn. che ha liquidato 8 – 4 l’Hotel de la Poste. Tempo incerto ma Polo Villa gremito di ospiti e buona affluenza nel parterre. Premi speciali sono stati assegnati al miglior cavallo Turron (maschio baio di 9 anni del team Audi, di proprietà di Fabio Acampora) al miglior giocatore italiano Fabrizio Bulgarini, premiato dalla Presidente della FISE, Antonella Dallari, sempre dell’Audi. Il Premio Fair Play Renato Manaigo è stato assegnato al capitano della U.S. Polo Assn. Richard Fagan, mentre il 14enne Teodoro Neuforge (Ruinart Polo Team) è stato premiato come giocatore più giovane del torneo. Domani con lo show dell’Audi Day cala il sipario sul primo atto dell’Audi Polo Gold Cup Circuit che a giugno (dal 25 al 29) farà rotta sulla capitale, nella storica sede del Roma Polo Club, per la Roma Summer Polo.

 

U.S. POLO ASSN. TEAM VS HOTEL DE LA POSTE POLO TEAM 8 A 4

L’U.S. Polo Assn. Team (capitano Richard Fagan, Marcus Hancock, Marcus Araya, Santiago Torreguitar) domina l’incontro valido per l’assegnazione del 3° e 4° posto. Con Araya scatenato – tre sue belle discese vanno subito a segno, una con conclusione di Torreguitar – e Hancock che lo spalleggia con un paio di micidiali contropiedi, il quartetto di Hotel de la Poste Polo Team (capitano Gif Turati, Oscar Carona, Diego White, Franco Piazza, Luis Neuforge) oppone una scarsa resistenza al team britannico. Per altro, con l’ingresso in campo di Neuforge al posto di Piazza (infortunio) nel secondo tempo, gli viene tolto anche il mezzo goal di vantaggio iniziale, perché gli handicap complessivi sono ora pari. Al quarto tempo l’U.S. Polo Assn., con sette goal di distacco e sicuro del 3° posto, tira il fiato. Ne approfittano però gli avversari per ridurre le distanze.

 

1° chukker U.S. Polo Assn. Polo Team 3 – Hotel de la Poste Polo Team 0

Hancock (1) US Polo Assn.

Torreguitar (1) US Polo Assn.

Araya (1) US Polo Assn.

2° chukker U.S. Polo Assn. 5 – Hotel de la Poste 0

Araya (2) US Polo Assn.

3° chukker U.S. Polo Assn. 8 – Hotel de la Poste 1

Araya (2) US Polo Assn.

Hancock (1) US Polo Assn.

Neuforge (1) Hotel de la Poste

4° chukker U.S. Polo Assn. 8 – Hotel de la Poste 4

White (1) Hotel de la Poste

Carona (2) Hotel de la Poste

 

JOHN TAYLOR-MONTECARLO POLO TEAM VS AUDI POLO TEAM 10 A 6 1/2

Il John Taylor-Montecarlo Polo Team (capitano Rommy Gianni, Luca D’Orazio, Davide Musso, Juan Cruz Greguoli) al fischio d’inizio fa capire subito le sue intenzioni: Greguoli si impadronisce della palla e va a segnare in solitario. Poi, tra il primo e il terzo tempo, Musso dilaga. Firma, una dietro l’altra, cinque marcature, sfiora due volte il palo destro avversario e imbastisce il 90 % delle incursioni nell’area dell’Audi Polo Team (capitano Davide Nanni, Paolo Santambrogio, David Bernal, Fabrizio Bulgarini). I goal messi a segno da D’Orazio e Gianni scaturiscono da azioni condotte proprio da Musso nella metà campo avversaria. Un altro contropiede di Greguoli sembra mettere in ginocchio la squadra di capitan Nanni, la quale in tre chukker riesce a mettere a segno solo un goal in due penalty da 40 yards battuti da Bernal. Invece la partita – molto veloce e spettacolare, pur se interrotta da numerose punizioni – ha avuto nel quarto tempo un’impennata dell’Audi, il quale, con il solito Bernal metteva a segno ben quattro goal in altrettanti minuti. “La saga dei

Gianni continua”, gridava felice Rommy Gianni a successo ottenuto, “la mia famiglia ha vinto 8 volte a Cortina, di cui 6 negli ultimi 12 anni”. Pacato e soddisfatto Davide Nanni: “Non eravamo tra i favoriti a disputare la finale ed invece, partita dopo partita, ci siamo arrivati”. Musso conquista per la terza volta la classifica di capocannoniere (20 goal).

 

1° chukker John Taylor-Montecarlo Polo Team 2 – Audi Polo Team 1/2

vantaggio (1 ½) Audi

Greguoli (1) John Taylor-Montecarlo

Musso (1) John Taylor-Montecarlo

2° chukker John Taylor-Montecarlo 5 – Audi 2 1/2

Musso (3) John Taylor-Montecarlo

Bernal (1) Audi

3° chukker John Taylor-Montecarlo 8 – Audi 2 1/2

Musso (1) John Taylor-Montecarlo

D’Orazio (1) John Taylor-Montecarlo

Greguoli (1) John Taylor-Montecarlo

4° chukker John Taylor-Montecarlo 10 – Audi 6 1/2

Gianni (1) John Taylor-Montecarlo

D’Orazio (1) John Taylor-Montecarlo

Bernal (4) Audi

 

 

Share

Comments are closed.