13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 1, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Valentina De Marchi presenta Antropologia culturale ed etnologica. Venerdì 22 febbraio ore...

Valentina De Marchi presenta Antropologia culturale ed etnologica. Venerdì 22 febbraio ore 18.30 in Sala Muccin – Centro Giovanni XXIII

La Fidapa-BPW Italy, sezione di Belluno, continua il ciclo di conferenze sul tema “Lavori al femminile”, con Valentina De Marchi, antropologa culturale e etnologa. L’incontro avrà luogo venerdì 22 febbraio 2013, alle ore 18.30, presso la Sala Muccin, Centro Giovanni XXIII, Piazza Piloni, Belluno. L’invito è esteso a tutta la cittadinanza, ma in particolare alle giovani studentesse, le quali potranno trarre, da questa serie di incontri, ispirazione per il loro futuro professionale. Valentina De Marchi, figlia del noto medico alpinista Giuliano, fin da giovane ha avuto occasione di viaggiare e venire a contatto con diverse culture, in America, Asia e Africa. Ha studiato Antropologia culturale all’Università di Siena e nel 2005 si è recata in Pakistan per la tesi di laurea triennale, dove ha lavorato con l’ONG locale HOAP in un progetto a sostegno delle famiglie povere, volto a garantire un’istruzione di qualità ai loro figli. Successivamente ha svolto una ricerca sui pastori transumanti del Triveneto, per la tesi di laurea specialistica. Ha quindi lavorato, per un biennio, con i pastori semi-nomadi del Kyrgyzstan e Tajikistan. Rientrata in Italia, la De Marchi si è dedicata anche alla regia di film-documentari, quali “Fame d’erba. Pastori transumanti del triveneto”, selezionato al Trento Film Festival e “Compagno Orso”, premiato al Film Festival della Lessina nel 2012 come miglior film di regista giovane. Ha lavorato per la Regione Veneto, come collaboratrice scientifica al progetto Interreg IV SUSPLAN (Pianificazione territoriale sostenibile e valutazione ambientale strategica in aree montane), con area pilota Comelico-Sappada. Attualmente collabora con il Museo Etnografico della Provincia di Belluno a Seravella di Cesiomaggiore, in qualità di operatrice didattica e continua la sua attività di regista freelance di film-documentari. Da ultimo sta conducendo uno studio-ricerca su temi legati allo sviluppo della montagna bellunese, in particolare sui giovani bellunesi che scelgono di rimanere e svolgono mestieri legati al territorio. L’iniziativa, giunta al sesto appuntamento, gode del patrocinio della Provincia di Belluno, del Comune di Belluno, dell’Ufficio Scolastico Territoriale e di Universo Femminile.

Lavori al femminile

Si configura come un ciclo di incontri con donne, presenti o collegate al nostro territorio, che svolgono professioni particolari, poco conosciute o poco rappresentate al femminile, meno consuete e, forse, meno facili. Lavori al femminile racconta di scelte lavorative diverse, di lavori vecchi come il mondo o recenti e innovativi, portati avanti da donne con passione e impegno. L’obiettivo di questo progetto è di presentare esperienze concrete e positive. Si vuole, infatti, far emergere le caratteristiche del lavoro svolto, ma sempre filtrato e raccontato al femminile. Le relatrici che interverranno hanno tutte esperienze interessanti e età diverse. Inoltre ascoltare il racconto di scelte diverse, di momenti duri e di soddisfazioni, è sicuramente un’opportunità interessante per giovani donne che si stanno avvicinando alla scelta universitaria o sono ancora nel mezzo della loro formazione o stanno muovendo i primi passi nel mondo del lavoro.

 

La FIDAPA-BPW Italy (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari)

L’associazione è composta, in Italia, da 12.000 iscritte, è un movimento di opinione indipendente; non ha scopi di lucro, persegue i suoi obiettivi senza distinzione di etnia, lingua e religione e di opinioni politiche.

La Federazione ha lo scopo di promuovere, coordinare e sostenere le iniziative delle donne che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari, autonomamente o in collaborazione con altri Enti, Associazioni ed altri soggetti.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Emergenze abitative. Il Comune di Belluno conferma la collaborazione per altri tre anni con la Caritas per la gestione della Casa Prade

La Giunta comunale ha approvato la prosecuzione per altri tre anni della collaborazione con la Caritas diocesana per la gestione del servizio integrato di...

Indagine di sieroprevalenza per 10.500 veneti per stabilire quanti hanno sviluppato anticorpi.

Venezia, 1 giugno 2020   Questa settimana sarà dato avvio nel Veneto all’indagine di siero-prevalenza della popolazione, promossa dal Ministero della Salute e dall’ISTAT con...

Confartigianato, rimborsi per la prevenzione sanitaria. Scarzanella: «Misure concrete, non la lotteria del “click day” dei rimborsi Invitalia»

«La montagna esce ancora una volta sconfitta. Bisogna cambiare sistema, altrimenti il mondo dell'artigianato dovrà continuare ad arrangiarsi come ha fatto finora». È il commento...

Massaro e Perenzin sollecitano Zaia: «Asili nido ancora fermi. Vogliamo riaprirli, la Regione si decida»

  Appello dei sindaci bellunesi alla Regione Veneto affinché provveda alla riapertura degli asili nido: l'ordinanza regionale n. 50 dello scorso 23 maggio - che...
Share