13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 1, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti L'Italia s'è ridesta. Aldo Cazzullo sabato a Cortina racconta il viaggio nel...

L’Italia s’è ridesta. Aldo Cazzullo sabato a Cortina racconta il viaggio nel paese che resiste e rinasce

Cortina d’Ampezzo. Da Torino a Bari, da Roma a Parma, sono quindici le città che Aldo Cazzullo descrive nel suo viaggio nell’Italia della crisi per capire chi siamo, cosa è cambiato e soprattutto cosa possiamo diventare. E’ quanto si legge nel suo ultimo libro L’Italia s’è ridesta. Viaggio nel paese che resiste e rinasce (Mondadori). E Cazzullo è il protagonista del prossimo incontro di Una Montagna di Libri, la rassegna di incontri con l’autore di Cortina d’Ampezzo. Un’occasione per chiedere alla grande firma del Corriere della Sera anche la sua previsione per le prossime elezioni politiche.

Appuntamento sabato 23 febbraio alle ore 18, presso la Sala Cultura del Palazzo delle Poste di Cortina. Conduce l’incontro Massimo Mamoli. Ingresso libero.

aldo cazzullo Aldo Cazzullo, giornalista e scrittore, editorialista del Corriere della Sera, ha debuttato come giornalista nel 1988 a La Stampa, dove resta fino al 2003. Si è occupato di politica italiana e internazionale. E’ autore di saggi, da Il mal francese. Rivolta sociale e istituzioni nella Francia di Chirac (Ediesse, 1996) e I ragazzi di Via Po (Mondadori, 1997) ai recenti successi di I grandi vecchi (premio Estense 2006) L’Italia de noantri (Mondadori, 2009) e Viva l’Italia (Mondadori, 2010). Da Viva l’Italia è stato tratto uno spettacolo teatrale con repliche nelle maggiori città italiane. Ha scritto il romanzo La mia anima è ovunque tu sia (Mondadori 2011).

IL LIBRO. E’ possibile uscire da un viaggio nell’Italia della grande crisi più ottimisti di prima. Perché c’è un paese che alla crisi resiste, e che riparte. Perché il mondo globale è una grande opportunità per un paese come il nostro, capitale della bellezza e dell’arte, del design e della creatività. Perché il mondo di domani è pieno di consumatori che vorrebbero comprare i nostri prodotti, vestirsi come noi, vivere come noi. Per aiutarci a capire chi siamo, Aldo Cazzullo racconta quindici città. Da Torino, che ha cambiato umore e non ha più pudore dei propri sentimenti, a Bari, dove nascono i nuovi miti della letteratura e dello spettacolo. Milano, “la nostra New York”, Roma, “l’indistruttibile”, e Venezia, morta come città e risorta come splendida vetrina. Un viaggio che si conclude con il catalogo delle cose da fare, iniziando dalla più importante: ricominciare a credere in noi stessi e nel nostro paese.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Massaro e Perenzin sollecitano Zaia: «Asili nido ancora fermi. Vogliamo riaprirli, la Regione si decida»

  Appello dei sindaci bellunesi alla Regione Veneto affinché provveda alla riapertura degli asili nido: l'ordinanza regionale n. 50 dello scorso 23 maggio - che...

Escursionista si perde nella nebbia

Ponte nelle Alpi (BL), 31 - 05 - 20    Alle 11.15 circa la Centrale del 118 è stata contattata per avere informazioni da...

On line il sito dell’Associazione proprietari Nevegal. Progetti per rendere vivibile il Colle tutto l’anno

Il Covid-19 non ha fermato l’Associazione proprietari Nevegal che in questi mesi ha realizzato un sito internet www.associazioneproprietarinevegal.it e condiviso idee e progetti con...

Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti per l’emergenza covid-19

La giunta comunale di Auronzo di Cadore ha convocato in Sala consiliare i presidenti delle Regole, dell’Ente Cooperativo, del Consorzio Turistico, dello Iat, del...
Share