Monday, 18 November 2019 - 06:02
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Bollette dell’acqua. Leonardi: “non vi sono rimborsi per somme versate non dovute”

Feb 19th, 2013 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

gsp-gestione-servizi-pubblici‘Le tariffe del servizio idrico applicate nel bellunese nel periodo post referendum non contenevano la quota della remunerazione del capitale investito’. A precisarlo è Mario Leonardi, presidente di Bim Gsp, che interviene sulla questione sollevata dal provvedimento del 31 gennaio scorso dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas ed il servizio idrico. Il documento, lo ricordiamo, ha avviato l’iter in base al quale gli enti d’ambito, che hanno determinato le tariffe applicate nel 2011 e dispongono quindi delle informazioni necessarie, dovranno individuare eventuali importi corrisposti indebitamente dagli utenti finali con le bollette acqua nel periodo dal 21 luglio al 31 dicembre 2011 per la remunerazione del capitale investito. ‘Le tariffe versate dai bellunesi nel periodo post referendum – spiega Mario Leonardi – non contenevano la quota relativa alla remunerazione del capitale investito. L’esito referendario quindi non ha determinato grandi cambiamenti per gli utenti bellunesi: la tariffa applicata in quel periodo – precisa Leonardi – non determinava profitti per il gestore, anzi, era ben al di sotto della copertura dei costi di gestione. Non vi sono, quindi, elementi riconducibili alla cosiddetta remunerazione del capitale investito che comportino, per il periodo in questione, rimborsi da corrispondere all’utenza per somme versate e non dovute‘. E conclude: ‘Sono disponibile ad incontrare le associazioni di consumatori per fornire chiarimenti utili ed aggiornamenti necessari sulla tariffa applicata all’utenza: le novità in divenire sono molte – precisa Leonardi – meritano indubbiamente degli approfondimenti’.

E’ escluso il rimborso anche per il biennio 2012-2013: il metodo tariffario transitorio definito dalla nuova Autority, l’AEEG appunto, tiene già in considerazione gli effetti del referendum abrogativo.

 

Share

Comments are closed.