Wednesday, 13 November 2019 - 04:24
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Marino Basso battezza la Granfondo bellunese shockblaze. Anche il campione vicentino alla vernice dell’evento del prossimo 19 maggio. «Percorsi da applausi. Pedalerò anch’io»

Feb 17th, 2013 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni, Sport, tempo libero

marino basso - daniele gusmerini (cycling team bellunese) - marco dal mas (shockblaze)Anche Marino Basso pedalerà alla Granfondo Bellunese Shockblaze 2013. Il campione vicentino, iridato a Gap 1972, sabato sera è stato l’ospite d’onore della presentazione dell’evento che Cycling Team proporrà il prossimo 19 maggio con partenza e arrivo a Belluno. Con Basso, tra gli oltre cento intervenuti al ristorante “Alla Bella Napoli” c’erano anche i rappresentanti del mondo ciclistico bellunese, gli amministratori dei comuni interessati dal passaggio della manifestazione e tanti dei volontari che contribuiscono all’organizzazione dell’appuntamento della prossima primavera. Daniele Gusmerini, presidente del Cycling Team Bellunese e coordinatore della macchina organizzativa della granfondo, ha voluto proprio ringraziare con forza tutti coloro che a titolo gratuito si spendono per un evento che lo scorso anno ha superato i 600 partecipanti e che quest’anno punta a quota 700.

Due i percorsi, illustrati da Aldo Mares, che caratterizzeranno la quarta edizione. Il percorso lungo, con partenza e arrivo nella suggestiva cornice di Piazza Martiri a Belluno, misurerà 130,2 chilometri e proporrà un dislivello di 2655 metri. I momenti “clou” saranno costituiti dalle ascese a Malga Cate (salita irregolare, con tratti al 15 per cento), località situata a 1077 metri di altitudine, tra gli abitati di Chies d’Alpago e Tambre, al Nevegal (1020 metri) e a Valpiana (Valmorel, 890 metri). Il tracciato, corto, anch’esso con partenza e arrivo in centro a Belluno, misurerà invece 87 chilometri, con un dislivello complessivo di 1660 metri. In questo caso le salite saranno due: Malga Cate e Nevegal. Le grandi novità relative ai tracciati riguardano dunque l’attraversamento dell’Alpago e la partenza e l’arrivo a Belluno. «Siamo stati felici di mettere a disposizione dell’evento la suggestiva cornice di Piazza dei Martiri e di dare il supporto logistico necessario – ha affermato il primo cittadino del capoluogo, Jacopo Massaro – Manifestazioni come questa, che richiamano concorrenti da tutta Italia, sono un veicolo promozionale importante»

A proposito di percorsi, è arrivato l’elogio di Marino Basso. «Sono dei tracciati impegnativi e bellissimi. Daranno ai concorrenti il piacere di pedalare perché l’ambiente è davvero suggestivo – ha detto l’iridato di Gap, tredici anni da professionista con ventisette vittorie di tappa in tutti e tre i grandi giri -. E pedalerò anche io domenica mattina: una cinquantina di chilometri li farò di sicuro, i restanti … vedremo». Durante la serata Basso ha parlato della sua carriera, del ciclismo del passato e quello del presente. Tutti argomenti che saranno approfonditi nella serata di sabato 18 maggio, nel corso del “Gran Galà” che la Granfondo Bellunese Shockblaze proporrà come “prologo” alla gara di domenica e che vedrà gli interventi, oltre che dello stesso Basso, di campioni del presenti.

Diverse sono già le iscrizioni pervenute alla segreteria organizzativa della Granfondo Bellunese Shockblaze, evento che ha rinnovato l’abbinamento con la Fondazione Gino Bartali e che è inserito in diversi circuiti: Alpe Adria Tour, Amatour world cup 2013, Criterium Leon d’Oro, Gran Combinata della rivista Ciclismo, Circuito Dalzero. Per i ciclisti che si iscriveranno a partire da quella data e fino al 30 aprile, la quota è stata fissata nella cifra di 25 euro. Per coloro che invece si iscriveranno dall’1 al 15 maggio, la quota sarà di 30 euro. Per coloro, infine, che decideranno di iscriversi solamente all’ultimo momento, vale a dire nelle giornate del 18 o del 19 maggio, la quota sarà di 35 euro.

Per essere costantemente aggiornati sulle novità della Granfondo Bellunese Shockblaze: www.cyclingteambellunese.it.

Share

Comments are closed.