Tuesday, 12 November 2019 - 05:44
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Da lunedì Belluno sarà più accessibile ai non vedenti

Gen 26th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

palazzo-rosso-municipioDa lunedì Belluno sarà una città più accessibile anche per i non vedenti. Il CILP – Centro Internazionale del Libro Parlato di Feltre – lunedì alle 11.30 presso la Sala Consigliare consegnerà al Primo Cittadino Jacopo Massaro le mappe tattili di alcuni dei luoghi simbolo del capoluogo dolomitico. Si tratta di 5 rappresentazioni in rilievo realizzate in resina che permetteranno agli ipovedenti e ai non vedenti di comprendere la struttura dei luoghi favorendo il loro orientamento all’interno degli spazi.

Un aiuto prezioso, che avrà anche la funzione di sensibilizzare i normovedenti sulle problematiche concrete connesse alla mancanza della vista.

Le mappe, realizzate dal Centro nel quadro del progetto “Belluno per tutti”, sono state finanziate dal CSV di Belluno con la partecipazione del CILP e sono corredate da indicazioni in braille. Riproducono la Cattedrale, la chiesa di Santo Stefano e i tre piani di Palazzo Crepadona, biblioteca e sede espositiva per mostre ed appuntamenti culturali. La scelta di questi tre luoghi è stata fatta dall’UIC, Unione Italiana Ciechi. “Volevamo – ha spiegato il presidente del Centro del Libro Parlato Flavio Devetag – che proprio i non vedenti fossero i protagonisti. Non volevamo si sentissero destinatari del progetto, li volevamo parte attiva. Vincere la disabilità significa anche questo”.

Il progetto, che verrà presentato lunedì a Belluno, prevede nei prossimi giorni la collocazione delle mappe tattili all’interno dei luoghi cui si riferiscono. L’obiettivo finale è però di arrivare a coprire l’intera città.

Afferma sorridendo Milena Maia, responsabile Cilp del progetto: “la nostra volontà è di dare continuità al percorso individuando altri siti di interesse. Vorremmo che conoscere Belluno fosse una esperienza che tutti possano vivere”.

Share

Comments are closed.