13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 11, 2020
Home Prima Pagina Ulss n.1 Belluno: Francesco Favretti è il nuovo direttore amministrativo. E Tiziano...

Ulss n.1 Belluno: Francesco Favretti è il nuovo direttore amministrativo. E Tiziano Martello il nuovo direttore sanitario

Francesco Favretti è stato nominato direttore amministrativo della Ulss n.1 di Belluno ed inizierà il suo incarico dal 1° febbraio.  E Tiziano Martello direttore sanitario, con effetto  18 febbraio.

Lo ha deciso il direttore generale dell’Ulss n. 1 di Belluno Pietro Paolo Faronato che provveduto alle nomine in questi giorni dei nuovi direttori amministrativo e sanitario che lo affiancheranno per il triennio di mandato partecipando alla direzione strategica dell’azienda.

Il dott. Francesco Favretti è nato ad Belluno nel 1963, ed è Laureato in Scienze Statistiche ed Economiche.

Ha ricoperto numerosi incarichi tra i quali, dal 2004 ad oggi, quello di Direttore Amministrativo dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie con sede a Legnaro (PD). Ha precedentemente prestato servizio presso l’Azienda Ospedaliera di Trieste, l’ULSS 2 di Feltre, e la stessa ULSS n. 1 dove, in convenzione con l’azienda feltrina, dal 2000 al 2001 è stato Coordinatore dell’Ufficio Controllo di Gestione, Programmi Statistica e Qualità.

Il dott. Tiziano Martello, è nato a Schio (Vi) nel 1959 ed Laureato in Medicina e Chirurgia. Successivamente ha conseguito la Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva.

Ha maturato la sua esperienza di Management sanitario presso l’ ULSS n. 4 “Alto Vicentino “ e presso la Direzione Regionale Servizi Sanitari della Regione del Veneto.

Attualmente è Responsabile della struttura Semplice Coordinamento Gestionale Campus Biomedico “P. d’Abano” dell’Azienda Ospedaliera di Padova.

I due nuovi direttori subentrano al dott. Roberto De Nes e al dott. Lucio Di Silvio, quest’ultimo Direttore Sanitario dell’ULSS n. 1 di Belluno per 18 anni.

Il dott. Faronato, nell’annunciare le nuove nomine, ha ringraziato i Direttori in uscita per il grande lavoro svolto in questi anni, che ha consentito alla sanità locale di raggiungere importanti traguardi di qualità.

Auspica che i nuovi direttori, in continuità con il lavoro svolto dai precedenti, contribuiscano ad affrontare, portando l’esperienza maturata anche in altre Aziende, le difficili sfide cui sta andando incontro la sanità bellunese.

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Il progetto di Belluno Alpina: alle ex scuole di Ronce la sede per un nuovo consorzio forestale. Dal Farra: “Ora è fondamentale curare il...

“Il territorio ha bisogno di cura e manutenzioni: il bosco avanza, consumando i prati e marcendo in piedi, e i turisti chiedono pulizia. Smettiamo...

Incassati i primi 2,6 milioni per la prima tranche della rigenerazione urbana

Sono arrivati nella giornata di ieri i primi rimborsi da parte dello Stato di quanto anticipato dal Comune di Belluno per i lavori di...

Lettera aperta a Zaia. Perché Montagnoli NO e Valdegamberi SI?

Gentile Presidente Zaia, le scrivo a nome di molti cittadini veneti. Abbiamo letto le sue ferme parole in merito alla scabrosa vicenda dei Consiglieri Regionali del...

Esternalizzazione del Primo soccorso di Auronzo. Coordinamento Bellunese del Veneto che Vogliamo: è questa la sanità che vogliamo?

Il coordinamento provinciale bellunese del "Veneto che Vogliamo - Lorenzoni Presidente" interviene in merito all'esternalizzazione del Primo Soccorso di Auronzo con la nota che...
Share