Tuesday, 12 November 2019 - 05:45
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Furti nella notte. Colpiti due locali del centro, il Bar degli alpini e L’Insolita storia. Rubano anche le sigarette, tranne i pacchetti di Diana. La notte prima colpiti il Lollino e l’Agosti

Gen 18th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Bar degli Alpini

Bar degli Alpini

Proseguono i raid in centro. Doppio furto nella notte tra giovedì e venerdì a Belluno. I due esercizi pubblici svaligiati da ignoti si trovano ad una ventina di metri l’uno dall’altro e dunque è naturale ipotizzare che si tratti della stessa mano. Ciò che stupisce però è la tecnica diversa utilizzata. Al bar degli alpini in via Carrera sembra che ad agire siano stati dei professionisti, visto il “lavoro pulito” senza danni alle cose. I malviventi, infatti, si sono calati dal lucernario sul retro del locale ed hanno ripulito i contanti che hanno trovato nella cassa, nelle slot machine, oltre ai buoni pasto e le buste per il rinnovo della quota annuale dell’Ana. Mario Buson, titolare da una trentina d’anni del locale insieme alla moglie e al figlio, stanno per quantificare il danno che presumibilmente si aggira sui 2000-3000 euro.

Bar Insolita storia

Bar Insolita storia

Più elevato il bottino al bar Insolita storia in via Zuppani. Anche qui i malviventi hanno sottratto i contanti della cassa e delle slot machine, altri valori. E i tabacchi lasciando lì solo i pacchetti di sigarette marca “Diana”, come raccontano le titolari Giuliana e Romana. Più “sporche” le modalità di accesso ai locali, con sfondamento di una porta sul retro e anche il taglio netto della serranda fronte strada, costruita da una robusta maglia di ferro del diametro di un centimetro.

La notte scorsa erano stati colpiti gli istituti religiosi del Seminario Gregoriano in via San Pietro e l’adiacente liceo classico “Lollino” con bottino di 400 euro. E anche l’Istituto salesiano “Agosti” di Baldenich, che aveva fruttato ai malviventi un migliaio di euro e un computer portatile.

 

Share

3 comments
Leave a comment »

  1. MA bELLUNO è VERAMENTE UN’ISOLA FELICE? Chiediamolo alle vittime dei raid ladreschi

  2. nel trevigiano si ammazzano e no ci lamentiamo per i furti. belluno e’ in fondo anche alle classifiche dei reati compresi i furti. anche io sono stata derubata, ma dire che belluno non e’ un’isola felice e’ assurdo

  3. evidentemente è più facile pizzicare i ragazzini che si fanno uno spinello che chi ruba e devasta nella notte, veri ladri scatenati e indisturbati in pieno centro