Tuesday, 10 December 2019 - 14:57
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Dal 16 gennaio le maschere di Dario dall’Olio alla Libreria Tarantola e alla Casa del Caffè di Belluno

Gen 16th, 2013 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

“Maschere del Carnevale Dolomitico” della collezione dell’artista zumellese Dario Dall’Olio. Sono esposte dal 16 gennaio al 12 febbraio alla Libreria Tarantola e alla Casa del Caffè (galleria a fianco del Teatro Comunale).

maschera dario dall'olioLa maschera nella cultura alpina rappresenta tradizionalmente l’ignoto, l’orrido, il mistero. E l’uso di esporla all’interno delle mura domestiche serviva a proteggere la famiglia e la casa dai mali, alla stregua di un esorcismo. Attraverso la rappresentazione della bruttezza intesa come sintesi della sventura, della povertà e della malattia, era dunque la volontà di scacciare quelle minacce ed invocare un futuro migliore per sé e per i propri cari.

Realizzate artisticamente, rigorosamente scolpite nel profumato legno di cirmolo, impreziosite da decorazioni e dipinture, emanano l’essenza della tradizione ed un universo di sentimenti familiari, svincolati dal tempo e ricchi di suggestioni e di memorie.

In molti borghi alpini questa tradizione è rimasta ben radicata ed ancora ispira la comunità ad incontrarsi in danze e feste di carnevale vissute come invocazioni alla nuova stagione e alla prosperità. In pieno inverno, quando tutto è apparentemente in letargo, basta anche solo un pomeriggio di sole che refoli d’aria tiepida, piante, sparuti cinguettii diano quell’euforia, certamente episodica, di sentore di primavera.

Sono queste sensazioni di natura euforiche, esaltanti, proprio come il carnevale.

 

Share

Comments are closed.