13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 12, 2020
Home Cronaca/Politica E' morto Maurizio Dorigo

E’ morto Maurizio Dorigo

Maurizio Dorigo
Maurizio Dorigo

Si è spento questa mattina, a 49 anni, Maurizio Dorigo, da anni voce e colonna portante di Radio Piave.

Ironia, curiosità e una grande umanità erano le caratteristiche che fin dagli anni settanta lo avevano visto affacciarsi da giovanissimo protagonista nel mondo della nascente emittenza radiofonica.

Un’esperienza che aveva affiancato ad una solida formazione (maturità classica al Lollino, laurea in lettera a Padova) e continuata nel mondo dell’informazione e della comunicazione.

Giornalista attento e sempre corretto, copywriter arguto e spesso geniale,comunicatore di grande esperienza, che ultimamente aveva messo al servizio anche dell’associazionismo provinciale come addetto stampa del Centro Servizi per il Volontariato bellunese.

Anche da Radio Piave a tutti i suoi familiari e a tutti i suoi cari le più sentite condoglianze.

 

Maurizio Dorigo ci ha lasciati, troppo presto. Il ricordo del presidente Giorgio Zampieri del Centro di Servizio, dove Maurizio lavorava come responsabile della Comunicazione, “ è stato oltre che professionale, di adesione personale al mondo del volontariato, tanto da considerare la Casa di Via del Piave, quasi una sua seconda casa. Credeva molto nell’esperienza del CSV e lo testimoniava in ogni occasione possibile. Per tutti noi è stata una persona di riferimento, per la sua esperienza e pazienza; a tutti prestava attenzione. Fino agli ultimi giorni ha voluto essere presente pur con le difficoltà che la malattia comportava. Ci mancherà Maurizio perché abbiamo perso per strada un compagno di viaggio con cui si sono affrontati impegni e testimonianze della solidarietà bellunese. Il nostro dolore si unisce a quello di tutti i suoi familiari e a loro esprimiamo le nostre sincere condoglianze.” Si associano tutti i Consiglieri dei Direttivi del CSV e del Comitato d’Intesa con gli operatori e il mondo del volontariato bellunese.

 

“Dietro alla maschera di professionista di spessore, che capiva la politica e riusciva a tradurla per i non addetti ai lavori, ho scorto una persona empatica, ironica e corretta. – afferma il sindaco di Belluno Jacopo Massaro –  Una di quelle persone il cui silenzio ogni giorno ci consuma un pezzettino di cuore. Addio Maurizio Dorigo, grazie per la tua lealtà”.

 

“Se n’è andata una voce libera e autorevole del Bellunese, un giornalista scrupoloso ed equilibrato. Amava la sua terra e le sue montagne. Lo si capiva dal suo lavoro quotidiano sia in radio che sulla carta stampata”.

Così il capogruppo del Pdl Dario Bond commenta la notizia della morte di Maurizio Dorigo, responsabile dell’ufficio stampa del Csv Centro di servizio per il volontariato di Belluno, giornalista del Gazzettino e voce di Radio Piave.

“La sua voce, la sua penna e la sua professionalità hanno fatto compagnia e informato migliaia di bellunesi ogni giorno. Ha sempre lavorato con passione, rispetto per le opinioni di tutti e una buona dose di ironia, segno della sua grande intelligenza. Sono davvero addolorato. E’ una scomparsa prematura per la quale non ci sono parole. Un abbraccio alla famiglia. Maurizio ci mancherà”.

La redazione di Bellunopress si unisce nelle condoglianze per la prematura scomparsa di Maurizio.

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Quindicenne perde la vita sull’argine del Piave schiacciato tra i massi. Allarme per un ragazzino morso da una vipera

Belluno, 11 - 08 - 20 Attorno alle 16 la Centrale del 118 è stata allertata per un ragazzo 15enne rimasto incastrato tra due...

Anziano parte da Cremona per trovare l’amico di Belluno, ma a Ferrara si perde

Era partito qualche giorno fa dalla provincia di Cremona per ritrovarsi con un amico della provincia di Belluno. Domenica scorsa, non vedendolo arrivare è...

I proprietari del Nevegal in assemblea

Sabato 8 agosto 2020 si è tenuta presso la Sala comunale ex Hall del Complesso Le Torri del Nevegal la prima Assemblea dell’Associazione Proprietari...

Il progetto di Belluno Alpina: alle ex scuole di Ronce la sede per un nuovo consorzio forestale. Dal Farra: “Ora è fondamentale curare il...

“Il territorio ha bisogno di cura e manutenzioni: il bosco avanza, consumando i prati e marcendo in piedi, e i turisti chiedono pulizia. Smettiamo...
Share