13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 11, 2020
Home Cronaca/Politica Il siluramento della dirigenza Bim Gsp diventa una questione politica con sindaci...

Il siluramento della dirigenza Bim Gsp diventa una questione politica con sindaci a favore e contro. Andrea Franceschi: “La politica stia fuori dalla gestione del Bim”

andrea franceschiNell’ultima riunione di mercoledì scorso il consiglio di amministrazione di Bim Gsp, su richiesta del presidente Mario Leonardi ha deciso il licenziamento del direttore amministrativo Albino Belli e la revoca dell’incarico di dirigente tecnico a Sergio Dalvit. Il provvedimento però, non è piaciuto a tutti i sindaci, che rappresentano la proprietà della società. Il sindaco di Belluno Jacopo Massaro sulla stampa locale di oggi, ad esempio, invoca una verifica del rapporto fiduciario con il cda, che suona come una velata minaccia di ritorsione o comunque uno stop al cda. Alle osservazioni dei sindaci schierati contro le scelte del cda di Bim Gsp risponde il sindaco di Cortina d’Ampezzo Andrea Franceschi.

“I sindaci in meno di 10 anni hanno fatto un buco di 83 milioni di euro ( circa meta’ per un eccesso di investimenti e meta’ per debiti verso soggetti diversi, tra cui proprio i Comuni ) – afferma Franceschi dalla sua pagina di Facebook – . La scorsa primavera, per cercare di uscirne in qualche maniera, i cittadini e le imprese sono state stangati con un rialzo significativo delle tariffe dell’acqua ( Cortina voto’ contro). Poi finalmente, invece dei politici, nel cda sono entrati 3 professionisti e il nuovo presidente Leonardi, dopo aver fatto predisporre un’analisi accurata sulla struttura, ha presentato un credibile progetto di risanamento e ha iniziato a fare scelte anche molto forti – alcune condivisibili, altre meno, ma quando si decide e’ sempre così e non si può sempre accontentare tutti-.

E dopo pochi mesi cosa succede? Invece di lasciarlo lavorare per giudicarlo sui risultati, alcuni si mettono di traverso e senza avere competenze specifiche vogliono decidere l’organigramma e l’organizzazione interna della società. Come se Moratti avesse dettato la formazione e i metodi di allenamento a Mourinho… Credo ci voglia maggiore umiltà. Noi sindaci non possiamo essere tuttologhi ed e’ meglio che la politica stia fuori dalla gestione del Bim, anche perché la storia recente ci insegna che quando si intromette finisce per fare più danni della grandine….

Share
- Advertisment -



Popolari

Il progetto di Belluno Alpina: alle ex scuole di Ronce la sede per un nuovo consorzio forestale. Dal Farra: “Ora è fondamentale curare il...

“Il territorio ha bisogno di cura e manutenzioni: il bosco avanza, consumando i prati e marcendo in piedi, e i turisti chiedono pulizia. Smettiamo...

Incassati i primi 2,6 milioni per la prima tranche della rigenerazione urbana

Sono arrivati nella giornata di ieri i primi rimborsi da parte dello Stato di quanto anticipato dal Comune di Belluno per i lavori di...

Lettera aperta a Zaia. Perché Montagnoli NO e Valdegamberi SI?

Gentile Presidente Zaia, le scrivo a nome di molti cittadini veneti. Abbiamo letto le sue ferme parole in merito alla scabrosa vicenda dei Consiglieri Regionali del...

Esternalizzazione del Primo soccorso di Auronzo. Coordinamento Bellunese del Veneto che Vogliamo: è questa la sanità che vogliamo?

Il coordinamento provinciale bellunese del "Veneto che Vogliamo - Lorenzoni Presidente" interviene in merito all'esternalizzazione del Primo Soccorso di Auronzo con la nota che...
Share