13.9 C
Belluno
sabato, Agosto 8, 2020
Home Cronaca/Politica 570mila euro per la frana di Chies d'Alpago e per le opere...

570mila euro per la frana di Chies d’Alpago e per le opere idrauliche a Vodo di Cadore. Un totale di 2 milioni di euro dalla Regione per manutenzioni idraulico-forestali

regione-venetoProsegue la pioggia di euro della Regione per i territori. Ed è impossibile non collegare siffatta generosità al clima elettorale che precede le politiche di fine febbraio.

Nell’ambito del ripartizione delle risorse derivanti dai canoni dovuti per le concessioni di derivazione di acque sotterranee destinate a qualsiasi uso e di acque superficiali, la giunta regionale – su proposta dell’assessore alle politiche ambientali e difesa del suolo – ha destinato in via definitiva un importo di 2 milioni di euro per opere di manutenzione del territorio per la riduzione del rischio idraulico e idrogeologico, a cura dei Servizi Forestali. Sull’assegnazione è stato acquisito il parere favorevole della competente commissione consiliare-

In particolare, con questo provvedimento 570 mila euro sono stati assegnati al Servizio Forestale Regionale di Belluno per interventi di regimazione idraulica a sostegno di versanti in frana in località Malga Cate nel Bacino del Torrente Borsoia, nel comune di Chies d’Alpago, e per lavori di miglioramento della funzionalità di opere idrauliche sul Torrente Rudan alla confluenza nel Boite, nel comune di Vodo di Cadore.

Al Servizio Forestale Regionale di Vicenza vanno 480 mila euro per due interventi di il ripristino della funzionalità idraulica del Torrente Rotolon tramite asportazione di materiali d’accumulo e ricomposizione con formazione di rilevati ed eventuali strutture di sostegno, nel comune di Recoaro Terme.

Al Servizio Forestale Regionale di Treviso e Venezia sono stati attribuiti 200 mila euro per interventi di messa in sicurezza di versante in frana lungo la via Ronch in località Combai, nel comune di Miane, e per il ripristino della funzionalità idraulica del Torrente Corin tramite asportazione di materiali di accumulo e adeguamento di strutture di sostegno, nel comune di Follina.

Al Servizio Forestale Regionale di Verona sono stati assegnati 300 mila euro per la realizzazione di una briglia filtrante e consolidamento strada di accesso in località Rio Secco e per la realizzazione di una cassa di espansione in località Rio Secco, nel comune di Brentino Belluno.

Al Servizio Forestale Regionale di Padova e Rovigo, infine, vanno 450 mila euro per la realizzazione di muri di sponda e selciatura fondo in località Rio Fontanelle, nel comune di Vo’ Euganeo, e per la realizzazione muri di sponda e opere trasversali in località Rio Cingolina, nel comune di Galzignano Terme.

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Alpe del Nevegal: già in evidenza Merli e Faggioli alla prima sessione della gara

  Se il buongiorno si vede dalla prima salita di prove del mattino, la 46ma Alpe del Nevegal farà faville. La prima sessione di salite di...

Presentata questa mattina la squadra bellunese del Pd per le elezioni regionali

Sono stati presentati questa mattina al gazebo in piazza dei Martiri a Belluno i 5 candidati bellunesi del Partito democratico per le elezioni regionali...

Movimento 3V Libertà di scelta

C'è anche una voce fuori del coro nel panorama politico che in questi giorni preme sotto l'effetto della campagna elettorale per le regionali del...

Crac banche venete. Trasparenza della Regione: pubblicati nel Bollettino regionale gli atti esecutivi con le pagine bianche. I truffati impossibilitati a scegliere il loro...

La Regione del Veneto, sovente, è indicata dai reggenti pro-tempore come esempio di buona amministrazione, i media - specie quelli regionali - raccolgono il...
Share