13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 12, 2020
Home Prima Pagina Cristian Zorzi firma la quarta edizione della Comelgo loppet. Causa condizioni meteo...

Cristian Zorzi firma la quarta edizione della Comelgo loppet. Causa condizioni meteo avverse annullata la gara di domenica

Al termine di una gara dalle condizioni difficilissime, caratterizzata da alte temperature, pioggia e vento, il trentino batte allo sprint Florian Kostner. Il vincitore: «Continuo a stupirmi». Tra le donne vittoria ex-aequo per Stephanie Santer e Antonella Confortola. Annullata la gara in classico di domani.

comelgo loppet 2013Padola di Comelico Superiore (Belluno), 5 gennaio 2013 – E’ Cristian Zorzi a “firmare” la Comelgo Loppet 2013, andata in scena questa mattina a Padola di Comelico Superiore. Lungo i 30 chilometri del tracciato bellunese, il trentino del Team Rossignol ha fatta sempre gara di testa, presentandosi sul rettilineo finale insieme al gardenese Florian Kostner e battendolo poi allo sprint. Si è trattato di una gara caratterizzata da un livello tecnico di eccellenza che ha visto confrontarsi alcuni tra i migliori interpreti degli sci stretti italiani, ma caratterizzata pure da condizioni difficili: le alte temperature delle ultime ore (in partenza la colonnina di mercurio era sui 7 gradi) e anche la pioggia della prima mattinata hanno reso la pista estremamente lenta e ai limiti della praticabilità. Ad accrescere la fatica, inoltre, il forte vento che ha soffiato per tutta la giornata e che a tratti ha raggiunto gli 80 chilometri orari.

 

240 concorrenti, provenienti da 5 nazioni (Italia, Slovenia, Austria, Germania e Slovenia), si sono confrontati sui 30 chilometri skating (Trofeo Trainer®): a prendere le redini della gara fin dai primi metri un gruppetto di una decina ci concorrenti che comprendeva Zorzi, Kostner, Pietro Piller Cottrer, Giovanni Gullo, Simone Paredi, Bruno Carrara, Fabio Santus, Daniel Yeuilla, Roberto De Zolt e Alfio Di Gregorio. A metà gara era Kostner a rompere gli indugi, cercando di andarsene tutto solo. Ripreso, riprovava anche nel finale e solo Zorzi riusciva a resistergli: all’arrivo, vittoria senza problemi per il fassano, mentre la lotta per il terzo gradino del podio vedeva Bonaldi precedere Piller Cottrer.

Tra le donne, gara parallela dall’inizio alla fine per Antonella Confortola e Sthepanie Santer, presentatesi appaiate sulla linea d’arrivo. Al terzo posto la tedesca Sigrid Mutschller.

«Mai corso in condizioni così difficili – commenta Cristian Zorzi – La neve era davvero problematica e la fatica è stata tantissima. La mia gara? Devo dire che continuo a stupirmi di me stesso: ho iniziato tardi la preparazione ma sto continuando ad andare forte. Bene così».

«Peccato per il podio – così Pietro Piller Cottrer -. Sono comunque contento perché sono riuscito a rimanere agganciato ai primi tre fino agli ultimi metri. Complimenti agli organizzatori che pur in condizioni al limite sono riusciti ad allestire la gara».

Proprio le condizioni della neve hanno costretto l’organizzazione ad annullare la seconda giornata della Comelgo Loppet che domani avrebbe dovuto proporre i 30 chilometri in classico della Rossignol Race – memorial Riccardo De Martin). «Non ci sono davvero le condizioni – spiega Roberto De Zolt, coordinatore dell’organizzazione -. In alcuni tratti di pista ci sono delle vere e proprie pozze d’acqua: impossibile gareggiare. Davvero un peccato. Mi spiace sia per coloro che hanno lavorato tanto in questi mesi sia per coloro che sono arrivati da lontano per gareggiare a Padola. E mi spiace anche non poter vivere la giornata dedicata alla memoria di Riccardo. Ora ci concentreremo sul 2014: le iscrizioni di quest’anno saranno tenute valide per la prossima edizione».

 La classifica maschile: 1. Cristian Zorzi (Team Rossignol) 1h28’14”; 2. Florian Kostner (Carabinieri) 1h28’15”; 3. Sergio Bonaldi (Esercito) 1h28’25”; 4. Pietro Piller Cottrer (Carabinieri) 1h28’30”; 5. Giovanni Gullo (Fiamme Gialle) 1h28’34”; 6. Simone Paredi (Esercito) 1h28’34”; 7. Fabio Santus (Forestale) 1h28’46”; 8. Bruno Carrara (Carabinieri) 1h28’46”; 9. Daniel Yeuilla (Esercito) 1h29’10”; 10. Roberto De Zolt Ponte (Team Rossignol) 1h29’29”.

La classifica femminile: 1. Antonella Confortola (Forestale) e Stephanier Santer (Team Skinfit) 1h38’42”; 3. Sigrid Mutscheller (Germania – Subaru Fischer) 1h40’03”; 4. Simonetta Carbogno (Team Rossignol) 1h51’36”; 5. Lysanne Zago (Gsa Vicenza).

Share
- Advertisment -



Popolari

Sara Osculati, manager di Thélios, scelta da Vision Monday tra le donne più influenti del settore occhialeria

Longarone, 12 agosto 2020 - Sara Osculati, Chief Brand and Product Officer di Thélios è tra le donne manager più influenti del settore dell’occhialeria...

Quindicenne perde la vita sull’argine del Piave schiacciato tra i massi. Allarme per un ragazzino morso da una vipera

Belluno, 11 - 08 - 20 Attorno alle 16 la Centrale del 118 è stata allertata per un ragazzo 15enne rimasto incastrato tra due...

Anziano parte da Cremona per trovare l’amico di Belluno, ma a Ferrara si perde

Era partito qualche giorno fa dalla provincia di Cremona per ritrovarsi con un amico della provincia di Belluno. Domenica scorsa, non vedendolo arrivare è...

I proprietari del Nevegal in assemblea

Sabato 8 agosto 2020 si è tenuta presso la Sala comunale ex Hall del Complesso Le Torri del Nevegal la prima Assemblea dell’Associazione Proprietari...
Share