13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 11, 2020
Home Cronaca/Politica Referendum per il distacco dal Veneto: ecco le regole diramate dalla Prefettura

Referendum per il distacco dal Veneto: ecco le regole diramate dalla Prefettura

prefettura-350x290In vista dello svolgimento delle consultazioni referendarie per il distacco dei comuni di Arsiè, Canale d’Agordo, Cesiomaggiore, Falcade, Feltre, Gosaldo e Rocca Pietore dalla regione Veneto e la loro rispettiva aggregazione alla regione Trentino-Alto Adige, indetti per i giorni 10 e 11 febbraio 2013, la propaganda elettorale sarà così disciplinata:

 

DA VENERDI’ 11 GENNAIO

– è vietato il lancio o getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico ed ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne delle sedi dei partiti, nonché ogni forma di propaganda luminosa mobile;

– l’uso di altoparlanti su mezzi mobili è consentito solo nei termini e limiti previsti dalla legge ed è subordinato alla preventiva autorizzazione del Sindaco o del Prefetto nel caso si svolga in uno o più comuni;

– le riunioni elettorali possono tenersi, nei termini e con le prescrizioni previste dalla legge, senza l’obbligo di preavviso al Questore.

 

DA SABATO 26 GENNAIO E FINO ALLA CHIUSURA DELLE OPERAZIONI DI VOTO

E’ vietato rendere pubblici o comunque diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull’esito della consultazione popolare e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche se tali sondaggi siano stati effettuati in periodo precedente a quello di divieto.

 

DA SABATO 9 FEBBRAIO E FINO ALLA CHIUSURA DELLE OPERAZIONI DI VOTO

Sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, le nuove affissioni di stampati, giornali murali e manifesti.

 

I GIORNI 10 E 11 FEBBRAIO

E’ vietata ogni forma di propaganda elettorale entro il raggio di metri 200 dall’ingresso della sezione elettorale. Resta consentita la nuova affissione di giornali quotidiani o periodici nelle bacheche poste in luogo pubblico, regolarmente autorizzate alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi.

 

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Il progetto di Belluno Alpina: alle ex scuole di Ronce la sede per un nuovo consorzio forestale. Dal Farra: “Ora è fondamentale curare il...

“Il territorio ha bisogno di cura e manutenzioni: il bosco avanza, consumando i prati e marcendo in piedi, e i turisti chiedono pulizia. Smettiamo...

Incassati i primi 2,6 milioni per la prima tranche della rigenerazione urbana

Sono arrivati nella giornata di ieri i primi rimborsi da parte dello Stato di quanto anticipato dal Comune di Belluno per i lavori di...

Lettera aperta a Zaia. Perché Montagnoli NO e Valdegamberi SI?

Gentile Presidente Zaia, le scrivo a nome di molti cittadini veneti. Abbiamo letto le sue ferme parole in merito alla scabrosa vicenda dei Consiglieri Regionali del...

Esternalizzazione del Primo soccorso di Auronzo. Coordinamento Bellunese del Veneto che Vogliamo: è questa la sanità che vogliamo?

Il coordinamento provinciale bellunese del "Veneto che Vogliamo - Lorenzoni Presidente" interviene in merito all'esternalizzazione del Primo Soccorso di Auronzo con la nota che...
Share