Tuesday, 18 September 2018 - 21:18

Fermare il Declino, nasce il primo comitato a Belluno coordinato da Maria Teresa Bighi

Dic 17th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Maria Teresa Bighi

Maria Teresa Bighi

E’ nato a Belluno il primo comitato locale di Fermare il Declino, coordinato da Maria Teresa Bighi e formato da un gruppo eterogeneo per età e professioni: studenti, pensionati, imprenditori, liberi professionisti, artigiani e lavoratori dipendenti. Fermare il Declino è nato lo scorso luglio, come movimento d’opinione, per lanciare agli italiani una sfida: la classe politica attuale ha fallito e deve essere sostituita per fermare il declino sociale e permettere al nostro Paese di crescere nuovamente. Per farlo deve generare mobilità sociale e competizione, rimettendo al centro lavoro, professionalità, libera iniziativa e merito individuale. Il consenso è arrivato e oggi, con la sola forza del web e delle piazze, in soli due mesi il movimento conta più di 40.000 adesioni e correrà alle prossime elezioni.

“E’ un movimento concreto, che parla chiaramente, con numeri e fatti”, dice Maria Teresa Bighi. “Siamo stanchi di veder sperperare i soldi pubblici, di pagare tasse e rimanere senza servizi. Parlo come donna che lavora e che ha una famiglia: sul lavoro la parità non esiste e il merito conta poco; dobbiamo prenderci cura di figli e di genitori anziani senza nessun supporto dallo stato. Basta. E’ ora di cambiare le regole e di utilizzare i soldi pubblici per dare servizi ai cittadini e non per garantire privilegi a una casta politica che ci ha portato alla deriva”.

I dieci punti del programma di Fermare il Declino si basano sulla riduzione del debito, della spesa pubblica e delle tasse, passando attraverso liberalizzazioni, riforma della giustizia e un federalismo che sia vero e coerente. Per invertire la rotta il movimento propone di sostenere i livelli di reddito di chi momentaneamente perde il lavoro anziché tutelare il posto di lavoro o le imprese inefficienti, di liberare le potenzialità di crescita, lavoro e creatività di giovani e donne e di ridare alla scuole e alle università il ruolo di volano dell’emancipazione socio-economica delle nuove generazioni.

Oscar Giannino

Oscar Giannino

Il Comitato nelle prossime settimane organizzerà iniziative sul territorio, per illustrare i dieci punti del programma e per raccogliere adesioni. Tra gennaio e febbraio è inoltre previsto un incontro con il rappresentante più noto del movimento, il giornalista Oscar Giannino.

“Intendiamo formare altri comitati territoriali per essere presenti in tutte le zone della provincia. I tempi stringono. Le elezioni sono alle porte ed è importante che ognuno di noi abbia il coraggio di scendere in campo, per cambiare la politica e il destino del nostro Paese. Presto verranno selezionati i candidati e anche Belluno esprimerà dei rappresentanti. Invito tutti i cittadini che condividono il nostro programma a contattarci (belluno@fermareildeclino.it) perché fermare il declino è un dovere di ciascuno di noi!”

 

 

 

 

Share

6 comments
Leave a comment »

  1. Lotta alla casta e ai privilegi, rinnovamento, liberalizzazioni, cambiare la politica e le regole, professionalità, meritocrazia, meno tasse, più servizi eccetera eccetera COME??? sono tutti SLOGAN, non cìè una parola di quale sia il percorso per giungere a tutto ciò. Sono solo chiacchiere. Una volta al potere anche questi saranno uguali agli altri italiani che ci hanno governato fino ad ora. Come possono garantire il contrario? Anche la Lega che era ben più credibile si è fatta corrompere.
    L’unica via per risolvere i problemi è la VIA DA ROMA!!
    INDIPENDENZA del Veneto e poi, ottenuta questa, AUTONOMIA per la Regione Dolomiti
    Giannino è uguale a Mariolino che è uguale a Silvino e Pierferdinandino e Robertino

  2. marco: http://www.fermareildeclino.it/10proposte
    qui potrà leggere l’agognato COME, e vedrà come dietro agli slogan ci sia un progetto ben definito con proposte concrete, tra cui proprio quel VIA DA ROMA di cui parli, mediante un vero federalismo fiscale ed amministrativo!

  3. Letto!
    Rimangono un mucchio di chiacchiere ed enunciazioni.
    Via DA Roma, vuol dire proprio VIA DA ROMA= tagliare i ponti= andarsene= lasciare che l’Italia faccia ciò che vuole, ma io sono democratico per cui se gli italiani vogliono fare harakiri facciano pure

  4. ma non con il mio voto. se giannino riesce a pescare qualche allocco: complimenti!

  5. via da Roma?
    ma questa frase, questo slogan non mi è nuovo..
    chi è che lo ha urlato per anni in queste nostre terre?
    ah si ora ricordo.. quelli con la camicia verde che poi si sono distinti
    più che altro per aver trafficato in diamenti e ci hanno fatto pagare
    perfino la red bul del figlio del capo

  6. Se avesse vinto Renzi penso che lo avrei votato perchè rappresentava il nuovo, ma poichè non voglio votare nessun partito dove ci sono vecchi politici poichè sappiamo come andrà a finire, questa volta voto FERMARE IL Declino, partito nuovo che mi dà fiducia.