Tuesday, 19 June 2018 - 19:56

Più sport@scuola. Finanziate 27 scuole primarie bellunesi con 23.634 euro per incrementare lo sport

Dic 13th, 2012 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Lettere Opinioni, Prima Pagina, Scuola
Scuole Mur di Cadola

Scuole Mur di Cadola

Il progetto “Più Sport@Scuola” della Regione si propone di incrementare le attività motorie e sportive nelle scuole primarie del Veneto. L’iniziativa viene realizzata in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale. La giunta veneta, su proposta del vicepresidente e assessore allo sport Marino Zorzato, ha approvato il provvedimento con il quale sono stati assegnati per l’anno scolastico 2012/2013 contributi per quasi 400 mila euro a 438 scuole primarie, ammesse a finanziamento sulla base delle richieste di adesione pervenute in risposta al relativo bando regionale.

In provincia di Belluno sono state finanziate 27 scuole primarie per un importo di € 23.634; in provincia di Padova 75 scuole per un importo di € 67.444; in provincia di Rovigo 26 scuole per un importo di € 22.958; in provincia di Treviso 78 scuole per un importo di € 70.850; in provincia di Venezia 67 scuole per un importo di € 59.982; in provincia di Vicenza 92 scuole per un importo di € 82.810; in provincia di Verona 80 istituzioni scolastiche primarie per un importo di € 72.254. Nell’elenco dei beneficiari sono compresi anche i sette Uffici Scolastici Provinciali per l’attività di supporto e consulenza alle istituzioni scolastiche nella gestione del progetto.

Marino Zorzato

Marino Zorzato

Il vicepresidente Zorzato sottolinea il lusinghiero successo del progetto, giunto alla nona edizione, che ha avuto in questi anni il merito di incentivare l’avvicinamento dei ragazzi allo sport. “I dati riflettono infatti una notevole partecipazione – aggiunge Zorzato – da parte di istituti scolastici, studenti, enti pubblici e società sportive con i propri tecnici”. La Regione ha ritenuto prioritario intervenire nella scuola primaria, in quanto nella stessa non sono previste ore curriculari dedicate all’attività fisico-motoria. E’ stato assegnato un importo fisso di 26 euro per ogni ora riconosciuta. La Regione provvederà ora a trasferire i contributi alle istituzioni scolastiche destinatarie dei benefici tramite sette “scuole–polo” di riferimento, una per provincia, segnalate dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Le istituzioni scolastiche utilizzeranno, nell’organizzazione della pratica sportiva, un referente individuato tra i diplomati ISEF o laureati in scienze motorie

 

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. […] Vai alla fonte […]