Thursday, 5 December 2019 - 17:16
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Parte da Mel e corre sulle pagine di Facebook l’ultimo appello per la salvezza della Provincia: l’iniziativa di tre ragazzi che in 24 ore raggiungeranno i 69 Comuni bellunesi

Ott 29th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Sono partiti questa mattina alle 3.00 dal Comune di Mel in Provincia di Belluno con l’ambizioso obiettivo di raggiungere tutti i 69 Comuni della Provincia di Belluno entro 24 ore, per affermare ancora una volta “Salviamo la Provincia di Belluno”. E’ l’ambizioso obiettivo di Nicola Sartori, Didier Papagni e Fabio Dal Piva. Anche perché Belluno è una delle Province territorialmente più vaste nella quale alcuni dei 69 Comuni sono collegati tra loro da impervie stradine di montagna. Tuttavia i 3 ragazzi, non si sono fatti scoraggiare. Sono partiti senza alcuna bandiera politica, ma animati soltanto dall’amore per il proprio territorio, carichi di cibo, acqua e macchine fotografiche. Dinnanzi ad ogni Municipio sventolano uno striscione che riporta lo slogan “Salviamo la Provincia di Belluno” e l’impresa è documentata passo passo nel gruppo creato per l’occasione su Facebook https://www.facebook.com/groups/295722243866460 dal quale è possibile restare aggiornati minuto per minuto sull’evolversi dell’avventura. “Salviamo la Provincia di Belluno” non si riferisce solo alle recenti vicende politiche che vedono la Provincia di Belluno in bilico verso la scomparsa a favore dell’annessione alla Provincia di Treviso, bensì vuole essere un monito più generale alle potenzialità territoriali e turistiche che Belluno possiede. “E’ un’esperienza divertente, un modo per passare del tempo per conoscere meglio un territorio che amiamo” dice Fabio dal Piva al telefono, con l’entusiasmo tipico dei 20 anni. L’impresa tuttavia non è senza imprevisti: uno dei componenti del gruppo, Didier Papagni, ha dovuto suo malgrado abbandonare l’avventura causa smarrimento del cellulare e la neve minaccia di far fallire le tappe ad altitudine più elevate. Il taglio del traguardo è previsto per questa sera verso le 20.00/21.00 a Mel, ultimo municipio ad essere fotografato e immortalato nell’avventura.

Share

10 comments
Leave a comment »

  1. Bravissimi! Speriamo che la vostra impresa abbia una vasta risonanza, anche in Veneto ed oltre.

  2. mitici

  3. BELLUNESI CON LE PALLE. MITICI

  4. mi pare che a parte il tizio di Calalzo ci sia una manifestazione d’affetto incredibile dei bellunesi per la loro terra.
    Scusate la frase ad effetto ma finchè ci sarà un bellunese Belluno non morirà mai!

  5. creativi, coraggiosi, simpatici ed esplosivi
    BRAVI!!
    Siete la dimostrazione che la politica ha bisogno dei giovani per produrre idee nuove e geniali

  6. Bravi!

  7. Grandi!!!!

  8. il Tizio di Calalzo è quello, come già scritto più volte, che va in Provincia a domandare favori e contributi e dopo….. sputa sul piatto dove mangia. Ma tanto abbiamo il parlamento pieno di gente così e sono sicurò che farà molta strada

  9. @ Mirco
    mi sa che hai ragione.

  10. Calalzo prov. di Treviso.

    Notevoli, non c’è che dire.