13.9 C
Belluno
venerdì, Agosto 14, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Venerdì a Tambre i test con l’ Ulss n. 1 di Belluno,...

Venerdì a Tambre i test con l’ Ulss n. 1 di Belluno, per la “Giornata mondiale per la lotta all’ictus “.

Venerdì 26 ottobre a Tambre gli utenti potranno sottoporsi ad un percorso durante il quale ognuno potrà misurare alcuni parametri specifici nello screening del rischio vascolare.

Il 29 ottobre 2012 si celebra la 5^ edizione della “Giornata Mondiale dell’ictus cerebrale” promossa dalla WSO (World Stroke Organization) finalizzata a diffondere la conoscenza di questa malattia cerebro vascolare.

I progressi della medicina hanno prodotto un rilevante allungamento della vita ma la qualità di essa conta più della quantità: un cervello ben funzionante è alla base della qualità.

Tra i maggiori rischi per il cervello nella società moderna l’ictus è al primo posto. Per la sua incidenza, tasso di mortalità e di invalidità residua, motoria ma anche spesso neuropsichica, anche in età giovanile o comunque “produttiva”, è diventata a tutti gli effetti una malattia sociale e come tale va affrontata. Naturalmente la sua conoscenza e le terapie di prevenzione e cura sono fondamentali per un intervento preventivo terapeutico sulla popolazione; i modelli organizzativi sanitari devono poi poter rispondere alle sfide che la ricerca e le nuove frontiere terapeutiche propongono.

Infine la sinergia socio sanitaria, supportata anche dall’intervento dei gruppi volontari professionalizzati, deve poter in modo sempre più incisivo rendere decorosa la qualità di vita al paziente ed ai suoi familiari.

Sulla base di tali proposte e strategie l’ Unità Operativa di Neurologia di Belluno ed in particolare la sezione malattie cerebrovascolari – Stroke Unit, in collaborazione con l’Unità Operativa di Medicina di Pieve di Cadore ed il Comune di Tambre , organizza per Venerdì 26 ottobre, presso la Sala del centro sociale della Comunità dell’Alpago, un incontro di educazione sanitaria aperto alla popolazione.

La manifestazione, avrà inizio alle ore 14,30 e terminerà alle 19,30.

Il programma prevede un evento formativo con breve relazione specialistica sull’ictus cerebrale , cause, fattori di rischio, nuovi approcci terapeutici e programmazione della relativa attività aziendale. Seguirà un “percorso vita” gestito dal personale infermieristico delle Unità operative di Neurologia di Belluno e di Medicina di Pieve di Cadore, durante il quale, mediante compilazione di apposita anonima scheda, ogni utente potrà misurare alcuni parametri specifici nello screening del rischio vascolare.

La presenza di due medici consentirà un breve sintetico consulto sul proprio profilo.

Durante il percorso verranno proiettati i nuovi valori delle tabelle del rischio vascolare, come punti di riferimento per ognuno.

 

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Soccorso in montagna. Intervento in corso sulla Moiazza

Agordo (BL), 13 - 08 - 20   Una squadra del Soccorso alpino di Agordo è impegnata in un intervento sulla Moiazza. Attorno alle 17...

Nuova ordinanza Zaia per i rientri dall’estero (Spagna, Croazia, Grecia, Malta), manifestazioni sportive, scuole da 0 a 6 anni

Con ordinanza n.84, del 13 agosto 2020 il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha disposto quanto segue: 1) Controllo obbligatorio di persone a...

Ulss Dolomiti, emergenza Covid. Chiusi focolai, ma nuove positività da rientri Spagna e Kossovo

La Ulss Dolomiti informa che in queste ultime 24 ore sono emerse le seguenti novità: • si è definitivamente chiuso il piccolo focolaio epidemico che...

Proroga modifica circolazione in via Feltre fino al 31 agosto, nel parcheggio ex Moi, per manutenzione straordinaria

Per consentire il completamento dei lavori al parcheggio ex Moi in via Feltre a Belluno, si rende necessaria la proroga delle seguenti modifiche alla...
Share