Thursday, 12 December 2019 - 18:25
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Riordino province. Manifestazione a Belluno. Sergio Reolon ribadisce il suo no all’abolizione della Provincia: “Il Pd si sta attivando in sede parlamentare con in testa l’onorevole Bressa”

Ott 23rd, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Sergio Reolon

““La manifestazione che si terrà a difesa della Provincia di Belluno è la dimostrazione che questo territorio è compatto, deciso a difendere con fermezza un’istituzione che va oltre gli aspetti puramente amministrativi. Tenere in vita la Provincia significa tutelare un’identità e una coesione sociale””.

A dirlo il consigliere regionale del Pd, Sergio Reolon, alla vigilia dell’iniziativa pubblica prevista a Belluno per ribadire il no all’’abolizione della Provincia.

“”Parteciperò a questo appuntamento aperto alla cittadinanza, senza bandiere di parte. Con la consapevolezza comunque che la parte politica a cui appartengo, con in testa l’’onorevole Gianclaudio Bressa, si sta attivando col massimo impegno in sede parlamentare per scongiurare in ogni maniera l’abolizione della nostra Provincia. Impegno – conclude Reolon – che non nasce da ieri ma che è in linea con un lavoro e con un convincimento che è da lungo tempo costante a favore dell’’autonomia del territorio bellunese””.

 

 

 

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Tra tante mezze tacche ondivaghe, onore a Reolon.

  2. Chi non vive nella nostra Provincia non puo’ capire, chi passa qualche giorno di vacanza non puo’ capire e forse anche tanti che hanno sempre abitato nella nostra Provincia e che per questo sono stati abituati a vivere i disagi quotidiani come dovuti.
    Chi invece è vissuto lontano dalla nostra terra sente ancora di piu’ il DOVERE di dover fare qualche cosa affinchè questo scempio sia evitato ad una comunità che ha già dato in termini di vita umana , di finanze, di sacrificio.
    Una terra che ha vissuto in maniera pesante la prima e seconda guerra mondiale, una terra che ha visto centinaia di suoi figli emigrare dalla Svizzera all’Australia….il Bellunese con la valigia in mano per poter contribuire alla crescita della propria terra, una terra che ha ancora nel cuore la tragedia del Vajont, una terra che ripeto Non merita di non essere compresa.
    Una terra, una Provincia con problematiche completamente diverse dalla pianura veneta, una Provincia tutta montanara, una provincia SCHIACCIATA da due regioni a statuto speciale!
    Lancio un appello in vista della manifestazione – che per la prima volta vedrà in piazza i bellunesi UNITI al di sopra della propria appartenenza politica – che siano proprio i rappresentanti dei vari schieramenti a firmare un patto che impegni ognuno a farsi portatore nelle sedi centrali del proprio Partito di questa battaglia che deve essere supportata nelle sedi idonee.
    Se La Destra oppure il PD in sede centrale sono per l’abolizione delle Province NOI che abbiamo la politica nel sangue DOBBIAMO far comprendere ai nostri referenti nazionali che questa è una battaglia a cui NON siamo disposti a rinunciare o CON NOI O CONTRO DI NOI!
    SARA’ UNA BELLA MANIFESTAZIONE E SPERIAMO DI VINCERE LA NOSTRA BATTAGLIA!
    IL 24 OTTOBRE IN CORTEO TUTTI INSIEME OLTRE OGNI APPARTENZA IDEOLOGICA
    CON LE NOSTRE VALLATE I NOSTRI COSTUMI LE NOSTRE TRADIZIONI!

  3. Bressa e Fistarol……

  4. Penso che la specificita’ sia una forma.
    La sostanza invece si chiama sanita’ ,turismo,territorio,inquinamento,trasporto pubblico locale ecc ecc,tutte questioni su cui PD e soci zitti e allineati con quelli dell’altra sponda.
    Andare alla manifestazione di stasera per indossare la maglietta di una squadra che nei fatti hanno sempre boicottato e’ veramente indecente.
    E sarebbe meglio che tutta banda degli eletti,sia di destra che di sinistra, stasera si riunisse in un unico bar. In periferia.