Thursday, 5 December 2019 - 17:02
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Nasce il movimento “Cittadinanza e partecipazione”, evoluzione della lista civica “Corriamo con Paolo” che raccolse il 25% dei consensi alle ultime amministrative di Feltre. Giovedì sera all’Unisono la prima assemblea pubblica

Ott 13th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Paolo Perenzin

Ha trovato In questi giorni la sua definizione compiuta il percorso avviato dalla lista civica «Corriamo con Paolo» durante l’ultima campagna elettorale conclusasi con la vittoria della coalizione guidata da Paolo Perenzin, e che ha visto la stessa lista ottenere il 25% dei consensi, conquistare 5 consiglieri e proporsi così come il principale gruppo politico all’interno del consiglio comunale di Feltre.

Si è infatti costituito, anche formalmente, il movimento politico «Cittadinanza e Partecipazione», che della lista civica «Corriamo con Paolo» è la naturale evoluzione. Primo firmatario del Documento di Riconoscimento di «Cittadinanza e Partecipazione» è lo stesso sindaco di Feltre Paolo Perenzin.

Perché «Cittadinanza e Partecipazione»? Questi due termini esprimono l’idea di politica, di politica amministrativa e di metodo che vogliono caratterizzare questo movimento di trasformazione della realtà locale. «Cittadinanza» intesa come spazio e capacità politica di agire da parte di coloro che vivono in una comunità, come quella di Feltre. Partecipazione «è il metodo e lo strumento fondamentale attraverso il quale questo movimento politico intende centrare questo obiettivo, ed è concepita come coinvolgimento dei cittadini nei percorsi decisionali, fin dalle prime fasi di elaborazione delle scelte e delle visioni di futuro», come si legge già nella premessa del Documento di riconoscimento.

A partire da oggi, dunque, è possibile aderire al movimento e partecipare alle sue assemblee, sottoscrivendo il Documento di riconoscimento del movimento per impegnarsi in questa idea di auto responsabilizzazione civica e nella volontà – sottolineata in modo forte all’atto della sua costituzione da «Cittadinanza e Partecipazione» – di creare una comunità attiva e solidale.

Giovedì 25 ottobre alle 20.30 all’Unisono si terrà la prima assemblea pubblica di «Cittadinanza e Partecipazione» alla quale tutti gli interessati sono ovviamente invitati.

Share

6 comments
Leave a comment »

  1. Partecipazione e poi vogliono fermare il referendum? Da ridere.

  2. Non lo considerano un referendum, ma una mozione.
    Azzeccagarbugli da quattro soldi.

  3. Che delusione Perenzin!

    Predicava la partecipazione e blocca l’unico strumento che hanno i Feltrini per dire no all’accorpamento e per stare in montagna con pari diritti.

    Sembra che SEL vada d’accordo con il PDL (Bond) più della Lega!

  4. ma smettetela di vendere fuffa con l’autonomia. progetto irrealizzabile e inconsistente, che servirà solo ai partiti bellunesi per salire su un treno che li garantirà un minimo di consenso in un momento storico dove sono ai minimi, mentre le loro segreterie regionali e nazionali vanno da un’altra parte. continuate a raccontare una novella che crea solo illusioni, mentre non si discute dei veri problemi che attanagliano questa provincia. cari autonomisti siete solo l’ennesimo strumento di una politica non all’altezza dei tempi e purtroppo non ve ne state rendendo conto. ma comunque avete la benedizione del vescovo. amen!

  5. @libero: scommetto che sei uno di quelli che promette il ritorno all’agricoltura di sussistenza do par Feltre.

    Ciapa la sapa e taca a sapar.

    Dopo potrai insegnare agli altri come fare.

  6. @libero:
    Aspettiamo impazienti che lei ci insegni il come, il dove ed il quando…fremiamo dall’impazienza di conoscere la retta via che solo gli eletti conoscono…
    Anzi, torni con i piedi per terra e usi meglio il suo tempo, magari informandosi meglio, invece di contribuire all’aumento indiscriminato dell’entropia….