13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 4, 2020
Home Cronaca/Politica Esenzioni ticket sanitario. La Guardia di finanza scova 114 falsi esenti alla...

Esenzioni ticket sanitario. La Guardia di finanza scova 114 falsi esenti alla Ulss 1 Belluno e 157 alla Ulss 2 Feltre

Guardia di Finanza Tenenza di Feltre

Continuano i “controlli a tappeto” della Guardia di Finanza sulle esenzioni dal ticket sanitario per tutto il Veneto. Dopo gli oltre 2.300 “finti poveri” scovati a luglio, salgono a 8.377 gli assistiti che hanno indebitamente richiesto l’“esenzione” dalla partecipazione alla spesa sanitaria in tutte le provincie del Veneto

Il Comando Regionale della Guardia di Finanza, ampliando le sinergie con l’“Unità di Progetto Programmazione Risorse Finanziarie Servizio Sanitario Regionale” della Regione del Veneto, ha continuato l’azione avviata nel luglio scorso, monitorando tutte le “prestazioni sanitarie” rese in esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria nei confronti di cittadini disoccupati e dei loro familiari a carico, classificate con il codice di “esenzione 7R3”.

Grazie alla “piattaforma di analisi investigativa” del Comando Veneto, le Fiamme Gialle hanno sottoposto ad approfondito screening gli assistiti dal Servizio Sanitario in 11 Aziende Sanitarie (la metà del totale) distribuite sull’intero territorio regionale: oltre alle 5 monitorate in estate (le ULSS 1 Belluno, 4 Alto Vicentino, 9 Treviso, 13 Mirano, 17 Monselice), la lente dei Finanzieri si è posata sulle ULSS 2 Feltre, 16 Padova, 18 Rovigo, 22 Bussolengo, oltre che sugli ospedali di Padova e Verona.

Il lavoro sviluppato dai Finanzieri, volto a verificare le regolarità e la liceità delle “autocertificazioni” di esenzione dal ticket prodotte dagli utenti nel biennio 2009 – 2010, ha coinvolto complessivamente un bacino di circa due milioni e duecento mila assistiti, 132.749 dei quali si sono “dichiarati” esenti per “disoccupazione e reddito”. Di questi, 8.377 (il 6,31% del totale) sono risultati essere “finti poveri”, godendo di un reddito annuo ben al di sopra delle soglie di legge previste per poter godere del beneficio.

Tabella descrittiva per ULSS sul territorio veneto

 

ULSS

ASSISTITI

PRESTAZIONI ESENTI 7R3

PRESTAZIONI FALSI ESENTI

ULSS 1 BELLUNO

130.000

1.878

114

ULSS 2 FELTRE

85.000

2.929

157

ULSS 4 ALTO VICENTINO

190.000

1.222

74

ULSS 9 TREVISO

420.000

13.627

1.030

ULSS 13 MIRANO

270.000

8.297

536

ULSS 16 – PADOVA

500.000

27.289

1.785

ULSS 17 MONSELICE

180.000

12.991

599

ULSS 18 ROVIGO

170.000

23.474

1300

ULSS 22 BUSSOLENGO

250.000

13.062

1309

AZ. OSP. VERONA

 

13.435

580

AZ. OSP. PADOVA

 

14.545

893

TOTALE

2.195.000

132.749

8.377

 

I risultati conseguiti confermano il malcostume rilevato già a luglio scorso, a contrasto del quale la Guardia di Finanza ribadisce il suo impegno, mettendo in campo le risorse migliori in collaborazione con la Regione del Veneto ed i funzionari delle Aziende Sanitarie.

Il lavoro di indagine sulle esenzioni dal ticket sanitario, che conferma la sua validità sul piano della completezza e della progettazione, viene tuttora costantemente aggiornato grazie all’utilizzo di una moderna “piattaforma di analisi” utilizzata dalla Guardia di Finanza del Veneto e costituisce un forte richiamo per i “truffatori della porta accanto”, nella considerazione che “bisogna dire basta a chi è fuori delle regole!”.

A dichiararlo è la stessa Guardia di Finanza, oggi più che mai impegnata a scoprire le “sacche” di illiceità diffusa che portano, nel complesso, ad un vero e proprio sperpero di milioni di euro di fondi pubblici.

La Guardia di Finanza, comunque, rassicura i cittadini che saprà distinguere i ”truffatori” dagli “sprovveduti”, tra fraudolenze precostituite ed errori involontari.

Share
- Advertisment -



Popolari

Sospirolo. Ancora montagna e cinema sotto le stelle

Incontri su sogni e vette che salvano la vita. Mercoledì 5 agosto ore 21.00 a Sospirolo - piazza Segato, “Cengie, guglie, cascate. Il legame dell'amicizia...

Visita guidata con degustazione e concorso fotografico nell’antico borgo di Belluno

Il gruppo di commercianti tra porta Dojona e via Mezzaterra, riuniti nella pagina "L'Antico Borgo ti fa la spesa", non si ferma nemmeno in...

Belluno, messa in sicurezza di Via Tiziano Vecellio: aggiudicato il contributo regionale

Il progetto di messa in sicurezza di Via Tiziano Vecellio presentato dal Comune di Belluno lo scorso marzo ha ottenuto il contributo dalla Regione...

I ricordi dell’artista Gino Silvestri, “Gino da Belun” protagonista del salvataggio de Les Frigos di Parigi luogo simbolo dell’arte

“Se fa freddo tengo le mani in tasca. Non ho mai indossato un cappotto, tranne il giorno del mio matrimonio a Lentiai, nell’inverno del...
Share