Thursday, 14 December 2017 - 14:59

La Cooperativa La Via ricerca nuove opportunità per soggetti svantaggiati

Set 28th, 2012 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina

Aumentano le assunzioni di persone svantaggiate alla Cooperativa sociale La Via di Agordo. Una crescita stabile del 3% medio annuo di uomini e donne con disagi psichici, fisici e sociali che ottengono un lavoro e la possibilità di ricominciare una nuova vita. I soggetti svantaggiati risiedono per la maggior parte nelle varie zone della provincia di Belluno, come ad esempio l’Agordino (55%), il Feltrino (15%) e il Bellunese (15%), ma anche della provincia di Treviso (15%). Tra loro il maggior disagio investe ancora una volta l’ambito psichiatrico (45%), seguito in ordine di grandezza da disabilità fisiche (30%), dipendenze da alcool e droghe (15%) e disagio sociale (10%).

Continua dunque la corsa nel bellunese nel recupero dei soggetti svantaggiati. In provincia di Belluno il settore del sociale è altamente significativo soprattutto per la comunità, dove la Cooperativa La Via offre una valida alternativa all’assistenzialismo, garantendo loro attenzione e progetti personalizzati. E’ infatti da 18 anni che opera nel settore del sociale e nel corso del tempo è riuscita ad allargare i propri orizzonti, con l’obiettivo di inserire nel mondo del lavoro tutti coloro che necessitano di un aiuto. Opportunità di lavoro che risultano migliorare la vita delle persone meno fortunate e che hanno bisogno di un aiuto esterno alla famiglia.

Secondo La Via è infatti fondamentale consolidare le collaborazioni con gli enti pubblici e le Amministrazioni locali affinchè le cooperative di tipo B, e in generale le imprese sociali non assistite, acquisiscano un rapporto di partnership con l’ente pubblico nella promozione della salute. Senza trascurare lo sviluppo delle competenze economico-organizzative delle imprese sociali del bellunese, la valorizzazione delle risorse umane con disagi e la competitività sul mercato per performance lavorative sempre migliori.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.