Tuesday, 24 October 2017 - 07:43

Presentazione del libro su Giuseppe Dossetti di Giambattista Zampieri

Set 26th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Venerdì 28 settembre alle ore 18.00 presso la Sala Eliseo Dal Pont “Bianchi” di Belluno, sarà presentato il libro “Giuseppe Dossetti. La Storia, la Croce e la Shoah” di Giambattista Zampieri. Interviene l’Avv. Enrico Gaz. L’iniziativa è organizzata dalla Biblioteca civica di Belluno e dall’Istituto storico bellunese per la Resistenza e l’Età contemporanea. La figura di Giuseppe Dossetti è stata per decenni ammirata e criticata. Ancora oggi il giudizio sulla sua azione politica, sociale ed ecclesiale fa discutere estimatori e detrattori, anche a causa di alcuni luoghi comuni che si sono stratificati nel tempo: dal “cattocomunismo” al “radicalismo cristiano”. Partigiano, padre costituente, anima critica in seno alla Dc nei sei anni durante i quali fu deputato; quindi monaco, sacerdote, perito conciliare accanto al card. Giacomo Lercaro, Dossetti riprese la parola, dopo decenni di silenzio pubblico, durante il primo Governo Berlusconi e sotto il suo impulso nacquero i primi Comitati per la difesa della Costituzione.

All’indomani della sua morte Pietro Ingrao scriveva: “Caro Don Giuseppe […] questo ‘contemplare’ e ‘fare’ in un tale tempo di transito che Lei ha chiamato la ‘fine della Cristianità’, ecco qui è il punto che per me è stato il Suo fascino e un enigma. Qui la Sua autentica esperienza su cui mi pare essenziale interrogarsi”.

E’ quello che cerca di fare Giambattista Zampieri, autore del libro, edito da Aliberti, “Giuseppe Dossetti, la Storia, la Croce, la Shoah”: il monaco Dossetti trascorse gli ultimi anni della sua vita a Monte Sole, luogo degli eccidi nazisti dell’autunno 1944, e proprio al cospetto di tali eventi si interrogò profondamente sulla Shoah, sul silenzio di Dio ad Auschwitz, sulla presenza del Cristo crocifisso nella storia. Zampieri approfondisce da un lato il rapporto di Dossetti con l’ebraismo e con il “mistero di Israele” (anche nelle sue espressioni politiche), dall’altro i ricorrenti richiami alla kenosi di Cristo “fino alla morte di croce”: una “immolazione nell’amore” che costituisce per Dossetti l’orizzonte non solo per il discepolo e per il cristiano impegnato in politica, ma anche per la Chiesa e il cattolicesimo, chiamati a seguire Cristo sulla via della povertà e a superare, come scriveva già nel 1953, la tendenza ad “attribuire all’iniziativa degli uomini rispetto alla Grazia un valore di nove decimi”.

Tutti sono invitati a partecipare, per eventuali informazioni: tel. 0437948093 o e-mail:

biblioteca@comune.belluno.it

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.