Saturday, 21 October 2017 - 21:15

Al via il Festival delle Ville Venete. Tutte le iniziative in Veneto e Friuli Venezia Giulia dal 16 al 23 settembre 2012

Set 10th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Otto giorni di incontri con autorità, studiosi ed esperti, due regioni protagoniste, un patrimonio di 4238 ville e dimore storiche da valorizzare, cinque edizioni da festeggiare.

Villa Buzzati

Sono i numeri del Festival delle Ville Venete che torna anche quest’anno, dal 16 al 23 settembre, con un programma ricco di appuntamenti in Veneto e Friuli Venezia Giulia e con tante novità. A cominciare dai due importanti riconoscimenti che arrivano direttamente da Roma. Il primo è un segnale importante che giunge dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha voluto conferire alla rassegna una propria medaglia di rappresentanza. Il secondo riguarda il patrocinio che la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha concesso all’evento promosso dall’Istituto Regionale Ville Venete, in collaborazione con la Regione del Veneto, il Ministero per i Beni e le Attività culturali e la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

L’iniziativa è sostenuta anche dall’Associazione Dimore Storiche Italiane Sezione Veneto, dall’Associazione Ville Venete e Castelli, dall’Associazione Ville Venete, da PalladioMuseum e da ANCI Veneto. Contribuiscono, infine, Acque del Chiampo spa, Medio Chiampo spa, Sicit 2000 spa, Telea Electronic Engineering srl e Telea Biotech srl, Studio Adc e Fondazione Giuseppe Roi.

Il Festival ha anzitutto lo scopo di promuovere il patrimonio culturale rappresentato dai 3803 edifici monumentali catalogati dall’Irvv in Veneto, nonché dalle 435 ville classificate in Friuli Venezia Giulia. Un patrimonio immenso che, come spiega la presidente dell’Irvv Giuliana Fontanella, “qualifica l’identità di un territorio ricco di tesori e di valori”.

“La manifestazione – continua Fontanella – tende a promuovere un percorso sempre più innovativo, capace di riconoscere e rendere maggiormente fruibili questi luoghi di cultura e i loro contesti di straordinario interesse ambientale”.

“I parchi, i giardini e la percezione della bellezza: l’armonia nel paesaggio” sono infatti i temi al centro di questa edizione del Festival, che verranno sviluppati nel corso di una serie di incontri mirati, come specifica la stessa presidente: “Le molte proposte in calendario intendono valorizzare in particolar modo il patrimonio dei parchi e dei giardini di pertinenza delle ville venete, lungo un itinerario che toccherà tutte le province del Veneto e del Friuli. Le tematiche scelte interessano una nuova dimensione rivolta alla percezione della bellezza, sotto diversi profili, e alla ricerca dell’armonia nel paesaggio”.

 

Il programma

Il Festival delle Ville Venete inizia domenica 16 settembre. L’appuntamento è alle 10.30, nella Chiesetta della Natività di Villa Colleoni da Porto a Thiene, in provincia di Vicenza. Dopo i saluti di Giuliana Fontanella, del presidente dell’associazione Ville Venete, Alberto Passi, e del segretario regionale per la cultura, Angelo Tabaro, prenderà la parola l’architetto designer Flavio Albanese per la prolusione ai temi della rassegna. Seguirà, alle 11.30, il concerto per violino solo di Stefano Montanari, che eseguirà alcuni brani di Matteis, Telemann, Tartini, Biber e Bach. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Associazione culturale Ludus Musicae e con il patrocinio del Comune di Thiene.

Lunedì 17 settembre Villa Corner della Regina a Vedelago (Treviso) ospiterà un convegno sulla statuaria da giardino. L’inizio dei lavori è previsto per le ore 17. Coordina Angelo Grella, consigliere dell’Irvv, e interverranno, tra gli altri, Fernando Rigon, storico dell’arte, Giancarlo Saran, presidente della Fondazione Giuseppe Mazzotti, e Giuseppe Pavanello, direttore dell’Istituto di storia dell’arte della Fondazione Giorgio Cini. Entrambe le Fondazioni sostengono l’evento che vede il patrocinio del Comune di Vedelago.

Martedì 18 settembre la location del Festival si sposta a Palazzo d’Attimis a Maniago di Pordenone, dove, alle 16.30 è in programma un incontro di approfondimento sul ruolo della catalogazione di parchi e giardini. Sarà l’occasione per presentare il progetto di schedatura on line avviato dall’Irvv e dalla Fondazione Cini di Venezia. Porteranno il loro contributo, tra gli altri, il direttore dell’Istituto Regionale Ville Venete, Carlo Canato, e l’assessore alla cultura della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Elio De Anna. Modera il vice presidente dell’Irvv Giampi Zanata. L’incontro è patrocinato dal Comune di Maniago con il sostegno della Fondazione Giorgio Cini onlus.

Doppio appuntamento, invece, a Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, a Vescovana (Padova), per la giornata di mercoledì 19 settembre. Alle 15 è prevista una visita didattica alla dimora, aperta alle Università degli Adulti e degli Anziani del Veneto e del Friuli, mentre alle 16.30 ci sarà una tavola rotonda sul tema “Dall’orto botanico al giardino: un itinerario didattico”. Vi prenderanno parte anche il vice presidente della Regione del Veneto, Marino Zorzato, il Capo di Gabinetto della Provincia di Vicenza, Dino Secco, e il vice direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Gianna Marisa Miola. Coordina Mariella Mazzetto, consigliere Irvv. Il patrocinio è del Comune di Vescovana.

Giovedì 20 settembre il Festival si trasferisce nel veronese per parlare di “Restauro sostenibile nell’edificio monumentale e nel suo contesto”. Ad ospitare il convegno, moderato da Franco Dusi, consigliere Irvv, è Villa della Torre Allegrini che si trova a Fumane. L’inizio dei lavori è previsto per le ore 15 e tra i relatori ci saranno Cesare Feiffer, docente di restauro architettonico all’Università di Roma Tre, e Gianna Gaudini, soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici delle province di Verona, Vicenza e Rovigo. Verrà inoltre illustrato il progetto pilota di restauro di Villa Venier Contarini a Mira, di proprietà regionale e sede dell’Irvv. Al termine della tavola rotonda, patrocinata dal Comune di Fumane e realizzata in collaborazione con Villa della Torre, ci sarà un aperitivo con degustazione di vini “Allegrini”.

Licia Colò sarà la testimonial del convegno che si svolgerà venerdì 21 settembre alle 17 a Villa Cordellina Lombardi, a Montecchio Maggiore (Vicenza). Si parlerà de “Il cervello e la percezione della bellezza: dall’estetica della mente alla civiltà delle Ville Venete”. Partecipano, tra gli altri, Giuliana Fontanella, Stefano Zecchi dell’Università di Milano, la presidente del Cisa Lia Sartori e alcuni medici che prestano servizio all’Ulss 6 di Vicenza. Per l’occasione verrà consegnato il Premio Giuseppe Roi a giovani talenti. La serata terminerà con l’intrattenimento musicale delle violiniste Elisa e Giulia Scudeller che eseguiranno un duetto di Bach sulla bellezza, accompagnate al pianoforte dal maestro Cristina Battistella. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Vicenza e dal Comune di Montecchio Maggiore.

“Prospettive per la valorizzazione e gestione di parchi e giardini” è il titolo della tavola rotonda che si terrà nella Tenuta Ca’ Zen di Taglio di Po, in provincia di Rovigo, sabato 22 settembre a partire dalle ore 10. Introdurrà i lavori Marialuisa Coppola, assessore regionale all’economia e allo sviluppo, alla ricerca e all’innovazione. Michele Carpinetti, consigliere Irvv, coordinerà gli interventi dei relatori, tra i quali compaiono Maurizio Moffa, amministratore unico della Società Immobiliare Marco Polo srl, e Giuseppe Rallo della soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici di Padova, Treviso e Venezia, nonché direttore di Villa Pisani. L’incontro è patrocinato dal Comune di Taglio di Po e dal Comune di Rovigo.

Il Festival si conclude domenica 23 settembre a Villa Buzzati a Belluno. L’appuntamento è alle ore 10 per un confronto sul tema “Ville e giardini aperti”, moderato dal consigliere dell’Irvv Nazzareno Leonardi. Intervengono, tra gli altri, l’assessore regionale alle politiche del turismo, Marino Finozzi, il presidente dell’Associazione Ville Venete e Castelli, Giulio Bellemo, e il presidente dell’Associazione Dimore Storiche del Veneto, Giorgio Zuccolo Arrigoni. Giuliana Fontanella terrà le conclusioni e a seguire ci sarà uno spazio per l’intrattenimento musicale. Il patrocinio all’iniziativa è del Comune di Belluno.

Per ogni aggiornamento sul festival www.irvv.net

Le visite in villa

“Partecipa al Festival con una visita in Villa” è l’iniziativa proposta dall’Associazione Ville Venete, parallelamente agli incontri, per dare al pubblico la possibilità di visitare alcune delle dimore storiche presenti in Veneto e in Friuli Venezia Giulia. Di seguito viene riportato l’elenco dei siti accessibili per l’occasione.

In provincia di Venezia rimangono aperte Villa Venier Contarini a Mira, Ca’ della Nave a Martellago e Villa Foscarini Rossi a Strà.

Nel padovano si potranno esplorare Villa Giustiniani a Vanzo di San Pietro Viminario, Villa Pisani Bolognesi Scalabrin a Vescovana, il Castello del Catajo a Battaglia Terme, Villa Gallarati Scotti a Fontaniva, Villa Cà Marcello a Levada di Piombino Dese, Villa Folco Zambelli Pesavento a Padova, Villa da Ponte Vergerio a Cadoneghe e Villa Contarini Ghirardi a Piazzola sul Brenta.

In provincia di Vicenza porte aperte al Castello di Thiene, a Villa Trissino Marzotto a Trissino, Villa Valmarana ai Nani in città, Villa Pisani Bonetti a Bagnolo di Lonigo, Villa Manin Cantarella a Noventa Vicentina, Villa da Schio a Castelgomberto, Villa Sesso Schiavo a Sandrigo, Villa di Montruglio a Mossano, Villa Godi Maliverni a Lugo, Villa Francanzan Piovene a Orgiano, Villa Veronica a Cornedo Vicentino, Villa Trissino ai Cricoli a Vicenza e Villa Fogazzaro Colbacchini a Montegalda.

In territorio trevigiano i turisti potranno accedere a Villa Grimani Morosini Gatterburg a Vedelago, al Castello di San Salvatore di Collalto, a Villa Perocco di Meduna a Vascon di Carbonera, al Castello di Roncade, a Villa Emo a Fanzolo di Vedelago, Villa Sandi a Crocetta del Montello, Villa Tiepolo Passi a Carbonera e a Villa La Marignana Benetton a Mogliano Veneto.

Sono visitabili, inoltre, Villa Buzzati a Belluno e Villa La Valverde a Verona, mentre in Friuli Venezia Giulia aprono il Castello di Villalta a Fagagnana (Udine) e il Castello di Cordovado in provincia di Pordenone.

Per maggiori informazioni su giorni e orari di apertura, consultare il sito www.villevenete.org.

 

 

Share

3 comments
Leave a comment »

  1. […] e il presidente dell’Associazione Dimore Storiche del Veneto, Giorgio Zuccolo … Vai alla fonte Filed in: News Tags: Associazione Dimore Storiche, Friuli Venezia Giulia, Giuseppe Rallo, […]

  2. ARRIVANO I RUSSI!

    La Regione Veneto, in collaborazione con le associazioni dei proprietari delle Ville Venete e l’Istituto Regionale Ville Venete, ha messo a punto un programma di promozione del “Prodotto Turistico Ville Venete”, individuando in tali strutture un grande potenziale di sviluppo del turismo nella nostra regione.
    In effetti delle circa 4.000 Ville Venete classificate, oggi già oltre 600 sono strutturate per offrire servizi turistici. Alcune Ville sono creazioni del Palladio e meta di turisti che arrivano da tutto il mondo per visitarle, ma altre sono state trasformate in prestigiosi alberghi e B&b che offrono la possibilità di soggiornare tra mura rinascimentali e splendidi affreschi. Altre ancora offrono servizio di ristorazione e moltissime sono location ideali per eventi culturali, enogastronomici, meeting aziendali (anche aziende che arrivano da altre regioni e dall’estero). Alcune sono spesso ambientazione per set cinematografici ed altre per fiere di nicchia. Oggi migliaia sono i “matrimoni in Villa Veneta” ed arrivano anche dall’estero!
    Purtroppo questa affascinante realtà non è ancora abbastanza conosciuta, non solo dal resto d’Italia o dall’estero, ma neanche dalla gran parte degli stessi Veneti.
    Conscia di questa grave carenza e decisa a riqualificare il turismo sotto l’aspetto culturale, la Regione Veneto ha messo a punto un progetto che esalta e valorizza il patrimonio artistico-architettonico, sia per aumentare il flusso turistico nella nostra regione, sia per contribuire con la bellezza delle Ville Venete alla massima qualificazione dell’offerta turistica veneta.
    Nell’ambito di tale programma, è stato programmato il primo workshop-Educational per coinvolgere tour operator stranieri e stimolarli a vendere gli itinerari in Villa Veneta.
    Il primo paese preso in considerazione è la Russia (a cui seguiranno gli altri paesi del B.R.I.C.) e si è voluto dar l’opportunità agli operatori russi di toccare con mano la qualità dei servizi turistici offerti dalle nostre Ville. Per questo saranno tutti ospiti delle Ville Venete.
    L’arrivo ed il benvenuto ai russi sarà dato venerdì 14 settembre p.v. nella Villa di Ca’ Della Nave (Martellago), dove sarà offerta la cena ed organizzata una conferenza stampa per presentare il programma di visita che si snoderà nelle varie province fino al mercoledì successivo.
    I tour operator russi avranno modo di vedere nelle varie province più tipologie di Villa Veneta, gustare i grandi sapori della nostra enogastronomia e cogliere le altre eccellenze del nostro territorio.
    Per info ed inviti, contattare la Segreteria di “Ville Venete & Castelli” che è stata incaricata dalla Regione per l’organizzazione di tale iniziativa. tel. 0422482714 esco@villevenetecastelli.com

  3. […] Vai alla fonte Filed in: News Tags: Associazione Ville Venete, Friuli Venezia Giulia, Giuliana Fontanella, Ville Venete […]

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.