Monday, 23 October 2017 - 10:00

22 maggio – 30 agosto 2012: i primi 100 giorni di Jacopo Massaro, sindaco di Belluno

Set 1st, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

«Ciò che mi preoccupa di più in questo momento è non poter dare risposte adeguate a tutte quelle persone che vengono qui a Palazzo rosso, che sono in difficoltà sul lavoro e per la casa». Lo ha detto questa mattina Jacopo Massaro, a 100 giorni dalla sua elezione a sindaco di Belluno, rispondendo ai giornalisti su quale sia stato il passaggio più difficile di questo inizio mandato, e quale, invece che gli ha dato maggiore soddisfazione.

«A questo proposito – ha proseguito il sindaco – stiamo modificando il regolamento per l’erogazione degli aiuti a favore delle cosiddette “nuove povertà”, i giovani precari, i genitori separati ecc.».

«Ciò che mi ha dato più soddisfazione invece, è stato il piano turistico di belluno. Esser riusciti a mettere in piedi un vero progetto turistico che non c’è mai stato e che sta dando speranza al Bellunese».

«Oggi parliamo dei primi 100 giorni di mandato, anche se in realtà abbiamo dovuto attendere il 6 giugno 2012 per avere il bilancio previsionale, senza il quale non era possibile far partire la macchina comunale. Questa amministrazione, inoltre, per effetto dei minor trasferimenti dello Stato si trova ad operare nel 2012 con 3500 milioni in meno, e nel 2013 con 5 milioni in meno per gli ulteriori tagli».

 

Ecco cosa è stato fatto

 Bambini, ragazzi e scuole

Assunzione di due educatrici per il nido con contratto a tempo determinato, tramite il Cantiere della Provvidenza, per garantire il servizio alle famiglie;

Incontri con i dirigenti dei tre circoli didattici per gettare le basi di una stretta collaborazione con l’A.C. (stesura del POF, partecipazione ad eventi/progetti promossi dal Comune, avvio progettualità condivise) e riscontrare le criticità educative e strutturali, queste ultime da risolversi prima dell’inizio dell’anno scolastico (cfr all.1). Ai Circoli è stata presentata un’offerta didattica comunale unitaria (coordinata dalla Biblioteca Civica);

Azioni per incrementare i dopo scuola e andare incontro alle esigenze delle famiglie: adeguati i locali mensa nelle scuole che permettevano un intervento immediato e predisposte per l’anno 2012-2013 nelle altre strutture; indetto un bando per l’assunzione di tre educatori per doposcuola, mediante Cantiere della Provvidenza, con contratto part time (16 ore settimanali) di 9 mesi;

Incontro con i presidi delle scuole superiori della città a cui seguiranno ulteriori incontri in settembre per condividere progettualità, collaborare nella stesura di POF e nelle attività promosse dal Comune, operare in sinergia per evitare la dispersione di energie e la frammentazione di progetti e azioni;

Incontro strutture FISM (scuole per l’infanzia private) previsto per settembre.

 

Giovani

Costituzione di un gruppo di lavoro (Officina) per il potenziamento dell’offerta rivolta agli adolescenti. Il gruppo è costituito da consiglieri comunali, professionisti e dipendenti comunali al lavoro per rilanciare lo Spazio Giovani di Borgo Prà;

Partnership con l’Associazione Etnoblog di Trieste per un progetto a favore dello scambio di buone prassi nell’ambito della Peer education;

Prosecuzione di progettualità già avviate (Estate Partecipando, Bando Anci, Progetto Cives);

Censimento delle band bellunesi per avviare una collaborazione e garantire ai ragazzi la partecipazione alla vita della città.

 

Anziani

Studio approfondito della questione Sersa, struttura gestita in modo ottimo ma sperimentale, che entro l’anno dovrà trovare una forma giuridica definitiva tesa a superare le problematiche legate al blocco delle assunzioni che sta rendendo difficoltosa la gestione diretta dei servizi per gli anziani.

 

Persone in difficoltà

Colloqui con i singoli cittadini per ascoltarne le richieste in relazione alle tematiche più attuali ovvero casa e lavoro, e incontri per conoscere le associazioni attive sul territorio;

Riunioni con gli interlocutori pubblici (ULSS e Provincia in primis) per progettare insieme percorsi ed operatività;

Nuova struttura residenziale di Sossai a mezzo di convenzione con l’Ater;

Utilizzo dei fondi “2° opportunità” resi disponibili dalla Fondazione Cariverona, per l’inserimento o reinserimento lavorativo di soggetti deboli;

Conferma delle risorse per sostenere le situazioni di marginalità, pur nella ristrettezza delle disponibilità di bilancio.

 

Persone che si incontrano, amano il bello, vivono la città

Nuova modalità di progettazione culturale condivisa e partecipata da proporsi a cadenza semestrale, articolata in più fasi. Censimento delle associazioni. Picnic della cultura: primo appuntamento aperto alla cittadinanza al Parco Città di Bologna 8.9.2012;

Gruppi di lavoro – costituzione di un gruppo di lavoro (Officina) con funzioni operative e di coordinamento, anche in relazione alle progettualità per aree tematiche attivate tramite i picnic culturali. Il gruppo è per ora costituito da consiglieri comunali e professionisti;

Museo Porte Aperte proposta a tutti gli alunni delle scuole del comune una card che garantisce per un anno l’accesso gratuito e libero al Museo (5 euro) e sconti sulle attività didattiche. I proventi saranno reinvestiti in servizi educativi e comunicazione del Museo. Per gli insegnanti, incontri gratuiti formativi di presentazione/visita alle collezioni museali;

Scuola Miari: ripetuti incontri con gli insegnanti, la direttrice della Scuola e il Direttore del Conservatorio per condividere linee operative e modalità di intervento in sede di formulazione del bando e valutazione delle domande pervenute, nonché ipotesi future;

Fondazione Teatri: nomina dei rappresentanti del Comune per il Consiglio di Gestione e pubblicazione bando per l’assegnazione dei servizi tecnici, avvio delle procedure di pagamento dei debiti pregressi e la stagione teatrale della Fondazione, garantendo al contempo l’apertura del teatro e lo svolgimento di proposte teatrali autonome;

Archivio Storico: avvio di una collaborazione con l’ Archivio di Stato per la ricerca di una soluzione ai rispettivi problemi mediante l’ipotesi di archivi condivisi;

Banda comunale: incontri con direttore e rappresentanti della banda per trovare soluzioni temporanee in mancanza della sede c/o Auditorium, valutare le principali esigenze e sopperire a quelle più urgenti (es divise);

Oltre le vette: XVI edizione progettata congiuntamente dai due curatori storici (senza alcun compenso) e gli uffici comunali, con l’obiettivo di rilanciare la rassegna, allargandola anche ad altri comuni;

Adesione II Edizione Expodolomiti, di Longarone, 28-30 settembre, (nell’ambito dei progetti legati alla Fondazione Dolomiti Unesco): stand “I musei delle Dolomiti” e il Convegno “Per una Rete dei Musei delle Dolomiti”;

Il Museo Civico di Belluno parteciperà con materiali cartacei promozionali, pubblicazioni, video, immagini e proposte didattiche;

Adesione alla candidatura di Venezia Nord Est a Capitale Europea della Cultura nel 2019: colloqui con interlocutori diversi;

Adesione alla giornata formativa organizzata dal Comitato Unico di Garanzia della Regione del Veneto (Venezia 21 settembre): l’iniziativa è finalizzata alla costituzione all’interno delle amministrazioni (articolo 21 della legge n. 183/2010) del “Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere e contro le discriminazioni” e all’individuazione delle relative finalità e competenze specifiche.

Una città è fatta anche di territorio, cioè di edifici che vanno costruiti e restaurati secondo le regole, di lavori pubblici che segnano il crescere e il rinnovarsi del capoluogo, di manutenzioni che vanno effettuate con regolarità, di ambiente che va preservato ad ogni costo.

Edilizia privata

Studio e messa in atto da parte degli uffici di iter più snelli e veloci in risposta alle istanze presentate dagli operatori (soggetti privati tramite tecnici incaricati);

Una maggiore informazione sugli specifici vincoli di legge legati alla necessita’ di tutelare beni primari come quello ambientale e paesaggistico unita ad una pianificazione urbanistica a medio lungo termine consentiranno di garantire certezza dell’operato e parità di trattamento.

 

Lavori pubblici

Il primo impegno è stato redigere il piano delle opere pubbliche da allegare al bilancio portato in approvazione il 06 luglio 2012.

Il progressivo rinvio dell’approvazione del bilancio di previsione dell’esercizio 2012 derivato dalla precedente Amministrazione (allo data del 06 luglio 2012 era stato adottato solamente il piano triennale OOPP 2011/2013) e la contrazione delle risorse finanziarie disponibili (causate dalla mancata approvazione del bilancio), hanno condizionato significativamente l’attività programmatoria tipica di tale strumento.

La serie di questi rinvii e mancati adempimenti ha limitato, di fatto, le possibili azioni al solo biennio 2012/2013 con riserva di un aggiornamento della programmazione attraverso minime variazioni in corso d’anno, al presentarsi di nuove disponibilità finanziarie, e di una più sostanziale e completa revisione programmatica nell’ormai prossima formazione del Programma Opere Pubbliche del triennio 2013/2015 (prevista per fine settembre di questo anno).

Numerosi incontri con uffici, altri enti, associazioni, privati e singoli cittadini, per definire e raccogliere tutta una serie di elementi fondamentali per strutturare un quadro oggettivo delle opere future e una programmazione degli interventi;

Redazione (con personale interno) della progettazione esecutiva del 2° lotto dell’intervento di recupero e restauro conservativo di Palazzo Bembo, del recupero funzionale della scuola elementare di Levego, della realizzazione dei parcheggi frazionali;

lavori presso la scuola materna Cairoli in relazione alla conferma dell’erogazione del contributo ministeriale;

Gara d’appalto e prossimo inizio degli interventi di completamento della sistemazione della strada Visentin-Zoppei-Val Piana con la realizzazione dei lavori previsti nel 2° lotto;

Stanno per essere assegnati i lavori di realizzazione delle Reti Ecologiche nell’ambito del Progetto Piave che prevedono la sistemazione di opere idrauliche e miglioramenti legati al deflusso delle acque lungo l’asta del Piave, sia in destra che sinistra idrografica al corso d’acqua;

Ipotesi di sinergia con altri comuni per sviluppare progettualità e idee di interesse collettivo, come collegamenti viabilistici su rotaia, gestione di rifiuti, sistemi illuminanti a basso consumo, definizione di idee nell’ambito di sistemi smart city.

 

Manutenzioni

Approvato il bilancio, è stata data priorità alla ripresa delle opere manutentive e di gestione del territorio, bloccate fino all’approvazione del 2012. Stanziati 2.016.100,00 euro per fabbricati, cimiteri, scuole, impianti, strade, bitumature e verde.

 

Ambiente

Per la gestione dei rifiuti, sono in atto valutazioni di modifica del regolamento tariffario su:

1- definizione della tariffa puntuale;

2- regolamento per le tariffe da applicare agli esercizi ricettivi sopra i 1000 m di quota che hanno sulla carta un attività stagionale, ma che di fatto lavorano solamente alcuni giorni la settimana;

3- diminuzione delle tariffe per gli esercizi commerciali che hanno avuto negli anni un sostanziale aumento della tassazione;

Per quanto concerne la società Bellunum, in questi mesi c’è stata un’evoluzione normativa notevole, in quanto l’art.4 della legge finanziaria L148/11 prevedeva la privatizzazione della gestione dei servizi, tra i quali la raccolta rifiuti;

La sentenza della corte costituzionale n.199/12 ha dichiarato incostituzionale il citato art.4, per cui sembra non debba esserci più la necessita di espletare la gara per l’affidamento del servizio gestione rifiuti. In ogni caso, alla fine dell’anno scade il contratto con la società Bellunum e gli uffici competenti stanno predisponendo il nuovo regolamento da allegare all’eventuale futuro contratto;

Attivazione del CAM (centro ambientale mobile) che ha riscosso un notevole successo dalle prime uscite nelle vie e nelle piazze cittadine;

Riconfermate le convenzioni con l’ARPAV per il monitoraggio della qualità dell’aria. Quest’anno viene integrato il sistema di sensori con un campionatore ad alto volume per la misura del pm 10;

In accordo con l’ARPAV, monitoraggio della qualità dell’aria nei pressi di Modolo che vede un passaggio giornaliero di camion per trasportare materiale derivato dalla galleria col Cavalier verso le proprietà Miari;

Confronto con gli abitanti di Levego relativamente al passaggio dell’elettrodotto e proposte alternative inoltrate a Terna;

Confronto con gli enti certificatori per il rinnovo della registrazione Emas. Le pratiche stanno seguendo il loro corso.

Una città è anche fatta di economia, di risorse, di tessuto produttivo, di crescita e sviluppo. Per quest’ambito, noi puntiamo soprattutto sul turismo, inteso come valorizzazione del patrimonio esistente, come sinergia con gli altri soggetti del campo, come comunicazione. Abbiamo attivato un ufficio per il reperimento di Fondi europei, i soli, ad oggi, che possono supportare finanziariamente progetti a lungo termine. Lo sviluppo della nostra area dipende anche dalla mobilità: dalla facilità per i visitatori e per gli operatori economici di raggiungerci, così come per le nostre merci di arrivare su altri mercati

Turismo

– completamento progetto Discovering Belluno

– creazione gruppo di lavoro comunicazione-turismo

– incontri con operatori ed associazioni di categoria per inizio stesura piano politica turistica

– piano di comunicazione ed eventi settembre-dicembre 2012

– nuovo marchio Adorable

– sito web (blogspot)

– newsletter per operatori

– cartina a strappo

– coordinamento 69 comuni Provincia di Belluno per osservazioni pdl 170 turismo Regione Veneto

– coordinamento 69 comuni Provincia di Belluno per proposta legge regionale per istituzione Albergo Diffuso

– adesione fondazione Dolomiti Unesco

– costituzione Consorzio Turistico Adorable Belluno

Fondi Europei

– ricognizione di tutti i progetti europei attivabili nel biennio 2012-13

– creazione gruppo di lavoro operativo con 9 comuni bellunesi per fondi europei 2014-2020

– progetto ministeriale Smart Cities

– coordinamento comuni Stl 2 per misura 313 azione 4 Informazione Turistica Gal Prealpi-Dolomiti

– progetto co-working

– progetto recupero manufatto ad uso turistico misura 313 azione 1 Val dell’Ardo Gal Prealpi-Dolomiti

– adesione comitato 100° Grande Guerra per accedere a finanziamenti fondi Fas

 

Mobilità

– rivisitazione tariffe parcheggi e istituzione parcheggi turistici a Lambioi

– rilancio progetto Metropolitana di superficie con integrazione trasporto gomma-rotaia

– fondo regionale trasporto pubblico locale

– adesione progetto regionale infomobilità

– istituzione parcheggi a pagamento via D’Incà

– risoluzione problemi viabilità

 

Attività Produttive

– programma eventi estate 2012 a sostegno delle attività economiche

– creazione programmazione eventi autunno-inverno 2012 a sostegno delle attività economiche

– attivazione servizio Suap

– accordo con Ascom su riorganizzazione piazza Vittorio Emanuele

creazione gruppo di lavoro sviluppo economico-turismo

Per governare una città e comunque intraprendere qualsiasi azione sono essenziali le risorse: umane e finanziarie.

 

Personale

La giunta ha inaugurato il proprio mandato incontrando tutto il personale, comprese le società partecipate, presso il Palasport. Questo per stimolare l’indispensabile gioco di squadra il cui elemento più importante sono i dipendenti, che ogni giorno lavorano per il Comune e per la Città.

Sono seguiti incontri settoriali e con le posizioni organizzative, oltre a regolari riunioni tra dirigenti e segretario generale.

E’ in corso il processo di riorganizzazione dell’apparato amministrativo per adeguarlo alle mutate esigenze con particolare riferimento ad uffici di nuova creazione (turismo e fondi europei) e ad una più generale riorganizzazione della struttura per motivi di razionalizzazione; la riforma consentirà una migliore gestione delle risorse umane anche stante il blocco quasi totale di nuove assunzioni dettato dalla normativa nazionale; attraverso la formazione e la motivazione del personale si intendono generare percorsi virtuosi di valorizzazione delle professionalità esistenti e delle esperienze già acquisite. Lavorare tutti e meglio ed essere riconosciuti per l’apporto fornito, consapevoli che il Comune e’ ente locale di riferimento il cui fine e’ l’erogazione di servizi alla collettività.

 

Bilancio e finanze

L’assenza di bilancio al momento dell’insediamento, ha fatto sì che il primo periodo di mandato sia stato essenzialmente dedicato alle finanze.

Il bilancio è il primo strumento di governo e solo il suo equilibrio consente azioni compiute e pianificazione serena.

Alla luce delle osservazioni della Corte dei conti, a seguito dell’ispezione di primavera, si è provveduto alla:

vigilanza sulla compatibilità dei programmi del Comune nei confronti delle risorse disponibili, tenuto conto anche del patto di stabilità interno;

ristrutturazione del reporting economico-finanziario per consentire agli assessori di individuare le risorse loro assegnate, gli impegni deliberati e la quota non ancora impegnata;

elaborazione delle decisioni da attuare in merito alle società partecipate dal Comune. In particolare la NIS srl è stata posta in liquidazione e ha preso avvio il processo per il ripristino dell’equilibrio finanziario e per la cessione degli impianti ai privati;

definizione delle aliquote IMU con aliquote ridotte per proprietari di seconde case affittate, anziani in casa di riposo e altre fasce deboli. Aliquota base per attività produttive.

 

Scuole elementari

Badilet: sistemazione di un muretto esterno e sostituzione di parte della recinzione esterna. Piccoli interventi sistemazione del locale cucina;

Giamosa: la manutenzione del cancello di accesso;

Bolzano Bellunese: tinteggiatura dell’intera scuola (ad esclusione del locale computer). I prossimi giorni partiranno i lavori di rimozione ceppaie, posa cordonate e bitumatura di parte del cortile e recinzione della cabina di decompressione del gas;

Chiesurazza: sostituito il generatore termico con uno ad alto rendimento energetico e basse emissioni con rinnovo dei locali caldaia e parte dell’impiantistica termica (termostatazione di tutti i radiatori esistenti nell’edificio anche a favore della politica ambientale dell’Ente e del risparmio energetico). E’ in fase di adeguamento il locale cucina per il tempo prolungato (fornitura e installazione attrezzature tra cui lavabo, boiler e relativa impiantistica e piastrelle). Sostituzione di alcuni sanitari (orinatoi del piano primo) a favore di nuovi lavabi ed altri sanitari più idonei alle esigenze scolastiche

Castion: rinnovo grondaie e pluviali lato sud della scuola

Fiammoi: realizzata la nuova parete per ottenere una nuova aula

Borgo Piave: il progetto per il tempo prolungato si predisporrà per il prossimo anno

Nogarè: si provvederà a sistemare il giunto posto tra la palestra ed il fabbricato scolastico prima della prossima stagione invernale

Mussoi: è stato approvato, anche dai competenti organi, il progetto definitivo dell’importo di € 250.000,00 di adeguamento della scuola. Il finanziamento ministeriale è al vaglio della Corte dei Conti.

 Scuole materne:

Cairoli: tinteggiatura della scale ai piani, di alcune aule e spazi comuni, servizi igienici e dispensa

Visome: adeguate la parete del refettorio e le piastrelle della cucina

Sopracroda: adeguamento – entro l’inizio anno scolastico – di un servizio igienico a favore della disabilità

Mussoi: acquisizione CPI (certificato di prevenzione incendi) entro l’anno; esecuzione di recinzione e cancello all’ingresso, con personale interno, coerentemente con il DVR (Documento Valutazione Rischio).

 Scuole medie:

Castion: rinnovo guaina di copertura palestra, adeguamento porte principali d’ingresso a favore della sicurezza dei luoghi. In programma per fine settembre/primi di ottobre il rifacimento dell’impiantistica della centrale elettrica.

Nievo: è in programma il rinnovo dell’illuminazione di sicurezza per le attività serali (CTP). E’ in programma la sostituzione delle porte di ingresso della palestra (per la palestra, è in attesa di finanziamento ministeriale il progetto di adeguamento del bene dell’importo di € 300.000,00. Il progetto è pressoché concluso ma è stata data priorità al programma finanziato).

Ricci: rinnovato completamente il tetto dell’ala est, tinteggiati tutti i locali della stessa ala e dell’aula magna. In fase di completamento il rinnovo, previo prelievo della stessa e riposizionamento dei vari elementi lapidei, della pavimentazione all’ingresso principale della scuola, al cui fine verranno anche eseguiti alcuni interventi di bitumatura di cordonamento e messa in sicurezza delle aree esterne e pertinenza. Pulizia completa della palestra al piano rialzato (soffitto, serramenti, lampade vetrate e pavimento) e di seguito si attuerà anche la completa tinteggiatura e la segnatura delle linee di campo.

Stanziamenti 2012 per manutenzioni

Fabbricati 235.000

Cimiteri 130.000

Scuole 270.000

Impianti tecnici 234.000

Strade 423.600

Bitumature 200.000

Verde, parchi, giardini 175.000

Altro, attività supporto manutenzione, sicurezza, ecc 348.500

Totale 2.016.100

Share

3 comments
Leave a comment »

  1. Cosa hanno fatto gli altri sindaci?

  2. E la chiusura del Ponte Bailey? (letto sui giornali)

  3. Anzi eliminazione del ponte Bailey.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.