Friday, 15 December 2017 - 08:28

Imu “Basta rapinare famiglie e imprese venete”! Caner: “I bellunesi versano 208 euro pro capite, i padovani 182”

Lug 27th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Federico Caner

“Come da copione il Nord è costretto a sborsare per lo Stato cifre esorbitanti mentre il Sud continua a beneficiare di inspiegabili e ingiusti sconti”. Così il capogruppo leghista Federico Caner commenta i primi risultati sui versamenti dell’IMU (relativi al primo acconto) pubblicati nel luglio del 2012 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Dall’analisi delle Regioni e del Veneto, a livello di aree geografiche non si verificano differenze significative nel Centro Nord dove il gettito medio IMU per abitante varia tra i 182 della media dei Comuni del Nord-Est e i 187 euro di Nord Ovest e Centro Italia. Nel Sud e nelle Isole, i versamenti procapite sono però molto più bassi della media italiana (158 euro pro capite) e rispettivamente pari a 108 e 105 euro.

“Il raffronto è impietoso – spiega Caner-. L’imu pro capite in Calabria è di 80 euro, meno della metà di quella versata dai Veneti (171 euro). I versamenti fanno riferimento al primo acconto Imu e gli effetti definitivi saranno valutabili con il saldo di fine anno (in funzione delle possibili variazioni delle aliquote base): al momento la Calabria ha versato allo Stato una quota pari a 72.518.063 euro, mentre il Veneto 347.876.975 euro, cioè circa 5 volte tanto”.

Inoltre, l’ipotetica graduatoria degli importi Imu pro capite nelle 79 province del Nord, vede Belluno al 18° posto, Padova e Verona al 29° e al 30° posto, Vicenza al 35°, Venezia al 45°, Treviso al 47°, infine Rovigo al 65° (si veda tabella allegata a pagina 3).

E in particolare, i dati complessivi per tutti i comuni della provincia di Treviso mostrano un versamento pro capite pari a 157 euro e versamenti totali per 139.244.859 euro, di cui 83.738.400 euro (pari al 60,1 % del totale) di competenza dei comuni e 55.506.159 euro di competenza dello Stato.

Per la provincia di Padova, l’Imu pro capite è pari a 182 euro, su un totale di 170.004.439 euro, di cui 104.608.599 euro (pari al 61,5% del totale) di competenza dei comuni e 63.395.840 euro di competenza dello Stato.

Per la provincia di Verona, l’Imu pro capite è pari a 181 euro, su un totale di 166.975.017 euro, di cui 96.411.322 euro (pari al 57,7% del totale) di competenza dei comuni e 70.563.694 euro di competenza dello Stato.

Per la provincia di Vicenza, l’Imu pro capite è pari a 174 euro, su un totale di 151.843.740 euro, di cui 89.298.657 euro (pari al 58,8% del totale) di competenza dei comuni e 62.545.083 euro di competenza dello Stato.

Per la provincia di Venezia, l’Imu pro capite è pari a 161 euro, su un totale di 139.061.591 euro, di cui 80.078.272 euro (pari al 57,6%) di competenza dei comuni e 58.983.319 euro di competenza dello Stato.

Per la provincia di Belluno, l’Imu pro capite è pari a 208 euro, su un totale di 44.453.995 euro, di cui 24.469.296 euro (pari al 55,0% del totale) di competenza dei comuni e 19.984.698 euro di competenza dello Stato.

Per la provincia di Rovigo, l’Imu pro capite è pari a 137 euro, su un totale di 34.083.273 euro, di cui 19.185.090 euro (pari al 56,3% del totale) di competenza dei comuni e 14.898.182 euro di competenza dello Stato.

“Questi sono numeri che pesano sulle nostre famiglie e gravano sui cittadini e le imprese venete – chiude Caner -. E’ ora di finirla di fare tagli indiscriminati secondo il criterio della spesa storica, favorendo i comuni e le regioni che sperperano a discapito dei virtuosi. E’ notizia di oggi che la Sicilia ha scippato 20 milioni al Veneto per salvare i comuni del Sud: quanto saranno disposti i Veneti a subire a testa bassa ulteriori rapine da parte dello Stato? Quando dovranno pagare ancora le nostre famiglie per l’inefficienza di altri? Aspettiamo dal governo Monti una risposta”.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.