Monday, 16 December 2019 - 04:45
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Quattro interventi del Soccorso alpino: una spagnola 35enne scivola in Marmolada e una 70enne colta da malore al Rifugio Nuvolau

Lug 17th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

SCIVOLA PER UN CENTINAIO DI METRI, È GRAVE

Rocca Pietore (BL), 17-07-12 Impegnata con una collega dell’Università di Padova a monitorare gli stambecchi sotto la parete della Marmolada, è scivolata, rotolando per un centinaio di metri sul ripido versante erboso ed è stata ricoverata in gravi condizioni. E.C.D., 35 anni, spagnola, si trovava con una connazionale sulle Pale di Ombretta, a circa metà strada tra l’omonima malga e il rifugio Falier, quando attorno alle 14 è avvenuto l’incidente. Due soccorritori della Stazione della Val Pettorina si sono avvicinati con il quad, mentre sul posto, a circa 2.300 metri di altitudine, convergeva anche l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore. L’eliambulanza ha sbarcato medico e tecnico del Soccorso alpino di turno con l’equipaggio, per poi imbarcare uno degli altri due soccorritori in supporto alle operazioni. Alla donna sono state subito approntate le prime cure. È stata poi recuperata con un verricello di una decina di metri, imbarcata e trasportata all’ospedale di Belluno con sospetti politraumi. L’amica è stata accompagnata a valle dai due soccorritori.

MALORE IN MONTAGNA
Cortina d’Ampezzo (BL), 17-07-12 Non distante dal rifugio Nuvolau, appena completata la ferrata d’avvicinamento, una turista della Repubblica Ceca si è sentita male all’improvviso. L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, una volta scattato l’allarme al 118, ha presto individuato il punto dove si trovava M.N., 70 anni, e sbarcato nelle vicinanze tecnico del Soccorso alpino e personale sanitario, che hanno provveduto a prestarle le prime cure. Imbarcata in hovering, la donna è stata trasportata all’ospedale di Belluno per gli accertamenti del caso.

 

ALTRI INCIDENTI IN MONTAGNA

Belluno, 17-07-12 I soccorritori di Cortina sono intervenuti sotto forcella Averau, dove un escursionista di Maniago (PN), I.P., 72 anni, si era procurato una storta alla caviglia. Dopo essersi avvicinata in jeep, la squadra ha proseguito a piedi fino a un centinaio di metri sotto la forcella, ha raggiunto l’infortunato sul sentiero e lo ha accompagnato all’ospedale Codivilla. Sempre sulla Marmolada, un rocciatore della Repubblica Ceca, T.P., 33 anni, è stato investito da una scarica di sassi sul settimo tiro della via Vinatzer. Lo scalatore, con un ginocchio ferito, è riuscito a completare le doppie di discesa con il compagno e, arrivato al rifugio Falier, ha chiesto aiuto. Una squadra del Soccorso alpino della Val Pettorina, dopo la precedente emergenza in valle d’Ombretta, è tornata con il quad fino all’edificio e ha accompagnato l’alpinista, impossibilitato a proseguire a piedi, fino alla macchina.

 

 

Share

Comments are closed.