Wednesday, 11 December 2019 - 15:27
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Calalzo, wi-fi gratuito in piazza senza password. De Carlo: “Possibile connettersi fino a 2 ore nel weekend, ottimo servizio per residenti e turisti”

Lug 17th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Luca De Carlo

Il wi-fi gratuito arriva a Calalzo. Dai primi di agosto, dopo la delibera di giunta della settimana scorsa e compatibilmente coi tempi tecnici necessari all’attivazione del servizio, in piazza IV Novembre sarà possibile connettersi gratuitamente alla rete “senza fili” per un’ora al giorno dal proprio computer portatile dotato di porta a infrarossi o da cellulare o tablet. “Un servizio fondamentale – dichiara il sindaco Luca De Carlo – e finora inedito in paese, anche e soprattutto perché non sarà necessaria alcuna password di attivazione. Pensiamo in questo modo di rendere un buon servizio sia ai residenti che ai turisti, cui magari riusciva scomodo dover passare in Comune o in un altro sportello a ritirare le password per la connessione. A Calalzo il wi-fi sarà quindi non solo gratuito, ma anche svincolato da chiavi d’accesso, per un’ora al giorno durante la settimana e due nei weekend. Il limite temporale è necessario, avendo abolito le password quando l’ha reso possibile una legge nazionale, per evitare l’utilizzo smodato della connessione consentendone invece l’uso a quanti più utenti possibile”.

L’attivazione del wi-fi tramite in piazza consentirà peraltro ai residenti della zona, finora non coperta da servizio, di poter sottoscrivere con le compagnie di telefonia un abbonamento per la propria connessione di casa. “Ringrazio – conclude il sindaco De Carlo – l’azienda che ci ha attivato il servizio a costo zero per il Comune ed i cittadini e con la massima disponibilità logistica. In questo modo, il wi-fi gratuito in piazza va a integrare l’offerta del punto di accesso in Biblioteca già attiva da un anno, e che finora ha dato ottimi risultati per favorire tutti quei cittadini (oltre che i turisti) che non dispongono a domicilio di una connessione internet veloce e ormai indispensabile per fruire anche dei servizi e dei bandi della Pubblica amministrazione”.

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Le iniziative del Sindaco di Calalzo danno conto dell’attenzione che egli pone al servizio dei cittadini. Fintanto che si troveranno persone disposte ad impegnarsi nella pubblica ammnistrazione con questa dedizione le cose non potranno che andare sempre meglio …
    Grazie!
    Silvano Martini

  2. Bravo sindaco!!! Credo che dovremmo lasciare lavorare i giovani, hanno più viste, gli interessano di più i problemi delle persone e sopratutto sono più onesti. Bravo! Ricordo che nel 2007 mi trovavo in Cile per lavoro, nella zona di Conception, facendo un giro turistico, sono andato in un paesino disperso tra le motagne (Santa Joana, 7.000 abitanti), e li c’era la Wi-fi gratuito. Dobbiamo anche imparare da tutti.

  3. Un’altra bella novità del sindaco di Calalzo, che però e’ già presente quasi in tutte le piazze d’Italia e anche bellunesi

  4. a parte che la navigazione “libera” senza password è preferibile evitarla per gestioni personali tipo banca, fb ecc., per un ente pubblico è vietato dalla legge fornire la connessione gratuita se non attraverso società controllate o collegate come citato nel Art. 6 comma 1 del D.L. n°259 del 1° agosto 2003.

    http://www2.agcom.it/L_naz/cod_comunicaz_dl259_03.htm

    Vero è che ormai, quasi tutti i comuni ce l’hanno e il costo delle antenne ripetitrici per le frazioni più periferiche, è stato finanziato dalla Regione, ma bisogna anche sperare che le compagnie telefoniche non s’incazzino altrimenti la polizia postale, non può continuare a chiudere un occhio, visto che fa comodo anche a loro…