Friday, 6 December 2019 - 05:00
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Dal 14 al 29 luglio torna l’Antica fiera di San Osvaldo. Tre settimane con natura, cultura e tradizione

Lug 15th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Un ricchissimo programma, reso possibile anche grazie a collaborazioni prestigiose, che animerà il centro storico di Ceneda per tutta la seconda metà di luglio. È pronta a partire anche quest’anno, a Vittorio Veneto, l’Antica Fiera di San Osvaldo, organizzata dall’Associazione Zheneda presieduta da Aldo Bianchi. Nel “trilatero” composto da piazza Giovanni Paolo I, parco Papadopoli e area Rossi gli eventi si susseguiranno secondo un filo conduttore ben preciso: armonizzare natura, cultura (anche gastronomica) e tradizioni locali. Tutti “patrimoni” che non vanno persi ma anzi tramandati alle nuove generazioni.

Il primo appuntamento è in calendario sabato 14 luglio alle 21.00 in piazza Giovanni Paolo I, dove la compagnia “Teatro dei Pazzi” di San Donà di Piave porterà in scena la pièce di teatro veneto “Veci se nasse, no se deventa”. L’Antica Fiera riprende il giorno successivo, domenica 15, alle 20.00 in piazza Giovanni Paolo I con la cena a base di sapori nostrani. Nel corso della serata interverrà il dr. Riccardo Ghirardo che tratterà il tema “Erbe da mangiare, erbe per curare”. In contemporanea, il maestro casaro Martino presenterà i formaggi della Latteria cooperativa di Col Maggiore di Tarzo nell’ambito della “Cena della nonna Nene”. Sempre domenica sera ci sarà anche un tuffo nella storia con l’investitura, in chiave moderna, del nuovo “Duca di Ceneda”…

L’Antica Fiera riprenderà venerdì 20 luglio alle 20.00, sempre nella piazza antistante la Cattedrale, con la Festa della birra bavarese a base di polletto allo spiedo, “brustel” e porchetta. Sabato 21 nuovo appuntamento con i sapori di casa nostra e in particolare con i formaggi, mentre il giorno dopo (domenica 22) tocca alla carne con la cena della costata.

Si riprende mercoledì 25 luglio alle 21.00 con L’Allegra Compagnia, il gruppo teatrale dell’Università per la formazione continua “Ippolito Pinto”, che porterà in scena “Quattro done in una casa” di Paolo Giacometti. Venerdì 27 luglio musica dal vivo in piazza con birra bavarese a caduta, polletto allo spiedo, brustel e porchetta. Sabato 28 alle 18.00 inaugurazione della Mostra del ferro battuto. Alle 18.30 convegno in biblioteca civica sul tema “Viticoltura e paesaggio pedemontano, le nostre eccellenze”, e alle 19.30 prima edizione di “Calici e sapori”: degustazione di vini nella splendida cornice del parco Papadopoli.

Il clou dell’intera manifestazione sarà domenica 29 luglio: si partirà alle 5 del mattino con il concorso canoro nell’ambito de “La loggia degli uccelli” a cura della Confu. Nella stessa giornata l’area Rossi si trasformerà in un grande spazio per gli animali da cortile. All’ora di pranzo prima edizione di “Griglie dorate” (gara di cottura di carne alla griglia), al pomeriggio quarta edizione del concorso “Miss & Mister Ceneda a quattro zampe” con mostra di beagle.

Altra novità dell’Antica Fiera di San Osvaldo 2012 è la collaborazione con la Fondazione Mostra internazionale d’illustrazione per l’infanzia di Sarmede, che domenica 29 luglio al parco Papadopoli proporrà l’esposizione di immagini per ragazzi sul tema “Fiabe dal mondo illustrate”. “Il programma di quest’anno – chiosa Aldo Bianchi – è stato pensato per coinvolgere tutta la famiglia, con un occhio di riguardo alla cultura, intesa soprattutto come riscoperta e valorizzazione delle nostre tradizioni e dei nostri sapori”.

 

 

 

Share

Comments are closed.