Monday, 16 December 2019 - 03:47
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

CortinainCroda fa il tutto esaurito venerdì sera con “I poeti della Montagna”

Lug 14th, 2012 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Il pubblico delle grandi occasioni venerdì sera ha applaudito l’appuntamento di CortinainCroda. Una serata speciale, dinamica, divertente che ha visto sul palco Nicolas e Olivier Favresse, fratelli alpinisti belgi e Federico Michielli, socio di CortinainCroda, Scoiattolo, Guida Alpina e Maestro di Sci.

La serata è stata aperta dalla musica di Davide Donazzolo alla fisarmonica, che per CortinainCroda ha composto la sigla “Armonie Verticali” e Daria De Boni al flauto traverso. I due musicisti, anche componenti del Corpo Musicale di Cortina d’Ampezzo, hanno proposto una selezione di brani dedicati al Tango che CortinainCroda ospita con “Los Hermanos Macana” il primo agosto.

Divertimento ed applausi con i Favresse: due giovani ragazzi, che amano divertirsi, semplici e capaci di compiere imprese uniche senza montarsi la testa. Con loro gli strumenti musicali. I Favresse sono infatti famosi perché sulle pareti che scalano, quando sono in sosta, suonano e cantano. E venerdì sul palco ampezzano hanno anche suonato.

Con competenza li ha presentati Michielli, raccontando delle loro gesta che li hanno visti in vetta a cime della Groenlandia, dove hanno aperto nove vie in due mesi, al Pakistan per non dimenticare il Sud America e le cime orientali. «I Favresse», ha spiegato Michielli, «sono alpinisti veri, al top, sia per come si approcciano all’alpinismo che per come affrontano la vita. Sono molto forti, capaci di imprese straordinarie, sono innovativi. Sono capaci, anche di fronte alle sofferenze che un’impresa comporta, di creare un’atmosfera serena, basata sull’amicizia, sulla fiducia, sul divertimento».

Dal racconto del viaggio in Groenlandia si è capita la filosofia di vita dei Favresse. Con un reverendo scozzese di 75 anni, Bob, i due fratelli belgi, si sono imbarcati su una piccola barca a vela, e hanno intrapreso la loro sfida, sempre con il sorriso sulle labbra arrivando a tracciare 9 vie. Un viaggio che gli ha fatto vincere il prestigioso Piolet d’Or, il premio alpinistico più importante del settore. Il loro segreto? «Ci conosciamo da sempre», ha detto Olivier, «c’è estrema fiducia tra di noi». «Ci piace divertirci», ha aggiunto Nicolas, «per noi l’arrampicata è condividere bei momenti con gli amici, senza ansie. Quando arriviamo davanti ad una parete se il tempo è brutto aspettiamo, intanto suoniamo, non ci abbattiamo o ci innervosiamo. Il divertimento, l’amicizia, sono alla base delle nostre arrampicate».

I Favresse amano la musica e l’arte ed a loro è stata dedicata la partecipazione dell’artista italiana Silvia Emme che con la sabbia ha fatto delle creazioni in diretta, dedicate alla montagna e all’alpinismo, a CortinainCroda, alle Dolomiti e agli Scoiattoli di Cortina. La Emme per la prima volta a Cortina ha saputo catturare il pubblico muovendo magistralmente le sue mani, prendendo piccoli pugnetti di sabbia, e sapendo disegnare sul tavolo illuminato dei dipinti unici e perfetti.

“Semi-Serio” l’intervento del “Libraio Magico”, Marco Ghedina Tomasc, che ha proposto una selezione di libri inerenti la Groenlandia. Con la sua competenza letteraria, Ghedina ha presentato opere che andrebbero lette, per conoscere posti lontani e imprese uniche.

Soddisfatto della serata il presidente di CortinainCroda Mario Lacedelli. «Abbiamo voluto raccontare la storia di due giovani alpinisti tra i più forti al mondo, ma anche tra i più modesti. Siamo contenti della partecipazione di pubblico».

«Una serata speciale, con amici speciali», l’ha definita il direttore artistico Andrea Gris, «una regia speciale, uno staff organizzativo impeccabile ed un pubblico fantastico».

Il prossimo appuntamento di CortinainCroda è venerdì 20 luglio alle 20.45 all’Alexander Girardi. Sul palco l’artista-alpinista Simone Pedeferri, dei Ragni di Lecco e il fotografo di montagna Alberto Bregani. L’appuntamento sarà ad ingresso libero e trasmesso su tutte le frequenze di Radio Cortina e in streaming su radiocortina.it.

 

Share

Comments are closed.