Saturday, 7 December 2019 - 06:16
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Oltre trenta le opere candidate al Premio Cortina d’Ampezzo: ecco tutti i titoli

Lug 10th, 2012 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Sono sedici le opere che concorrono al Premio Cortina d’Ampezzo 2012, e quindici quelle candidate al Premio della Montagna Cortina d’Ampezzo 2012, pervenute su proposta delle case editrici e dei Giurati negli ultimi due mesi. Lo rende noto l’organizzazione del Premio, che è quest’anno alla sua seconda edizione. La competizione letteraria delle Dolomiti culminerà nella finale del 30 agosto, con la proclamazione dei vincitori nelle due categorie sopra citate (e nella categoria del Premio Internet Cortina d’Ampezzo), ovviamente a Cortina.

 

Ma intanto i riflettori sono puntati sulla selezione delle settine dei semifinalisti: le due Giurie del Premio, capitanate rispettivamente da Gian Arturo Ferrari, Presidente del Centro per il Libro istituito dal Consiglio dei Ministri, e dallo scrittore e giornalista Arrigo Petacco, si riuniranno infatti tra martedì 10 e mercoledì 11 luglio. Mercoledì sarà infatti il Park Hotel Faloria di Cortina d’Ampezzo ad accogliere la riunione dei Giurati, come da tradizione. Ma già si sanno i titoli delle opere in concorso, sulle quali i Giurati faranno la scelta. Eccole, di seguito.

 

Al Premio Cortina (narrativa nazionale) sono candidati:

 

Antonio Monda, L’America non esiste (Mondadori)

 

Edoardo Albinati, Vita e morte di un ingegnere (Mondadori)

 

Marcello Fois, Nel tempo di mezzo (Einaudi)

 

Clara Sereni, Una storia chiusa (Rizzoli)

 

Gaetano Cappelli, Baci a colazione (Marsilio)

 

Enrico Brizzi, La legge della giungla (Laterza)

 

Maurizio Cucchi, L’indifferenza dell’assassino (Guanda)

 

Carlo A. Martigli, L’eretico (Longanesi)

 

Carlo Alfieri, Una vita complicata (Mursia)

 

Giorgio Manacorda, Il corridoio di legno (Voland)

 

Alessandro Mischi, Il battito nelle corde (Minerva)

 

Nadia Scappini, Le ciliegie sotto il tavolo (Marietti)

 

Antonio Derro, Sognando Morgana (Genesi)

 

Massimo Spadetto, Il grande mazziere (Enjoy)

 

Annella Prisco, Appuntamento in rosso (Guida)

 

Karin L. Gelten, Mapuche. Lo spirito del vulcano (Reverdito).

 

 

 

Al Premio della Montagna (libri di vario genere che hanno a tema o sono connesse alla Montagna) sono invece candidati:

 

Marco Albino Ferrari, Alpi segrete (Laterza)

 

Jean Michel Asselin, Sonam sherpa (Corbaccio)

 

Devis Bonanni, Pecoranera (Marsilio)

 

Italo Zandonella, La ragazza del mulo (Mursia)

 

Marco Confortola, Ricominciare (Baldini Castoldi Dalai)

 

Marco Albino Ferrari, Racconti di pareti e di scalate (Einaudi)

 

Mauro Corona, Come sasso nella corrente (Mondadori)

 

Marco Andreolli, Freddo dentro (Marietti)

 

Guido Alfonso Tommasini, Valzer in nero (Aletti)

 

Italo Zandonella, Il pastore che amava i libri (Biblioteca dell’Immagine)

 

Giovanni Pagogna, Il trono delle ombre (Rizzoli)

 

Roberto Serafin, Walter Bonatti. L’uomo, il mito (Priuli & Verlucca)

 

Angiola Tremonti, La valle degli orsi (Bompiani)

 

Silvano Faggioni, Theodor Christomannos (Reverdito)

 

Stefano Vietina, Storie di uomini e imprese che fanno vivere la montagna (Arco).

 

C’è molta attesa per lo snodarsi delle tappe salienti della competizione, che si preannunciano ricche e complesse. Dopo la selezione delle settine, a fine luglio verranno individuati i tre finalisti nelle due categorie del Premio, che saranno presenti alla cerimonia di premiazione, che si terrà ovviamente a Cortina il 30 agosto 2012, quando verrà svelato il nome del vincitore.

 

Il Premio, ideato e voluto da Vera Slepoj, psicologa e scrittrice, con lo storico cortinese Francesco Chiamulera, vede all’opera due Giurie composte da figure di primo piano della cultura, dell’editoria, della stampa e dell’impresa italiana, che premieranno rispettivamente la migliore opera di narrativa nazionale e il miglior libro, italiano o internazionale, che si ispiri, abbia a tema, racconti o illustri la Montagna.

 

Le due categorie hanno incoronato all’esordio, nel 2011, Mariapia Veladiano (“La vita accanto”, Einaudi), e Francesco Vidotto (“Siro”, Minerva). Nelle due Giurie siedono il direttore di Airone e Natural Style Andrea Biavardi, il direttore di Videonews Claudio Brachino, il presidente del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo Gianfrancesco Demenego, la scrittrice e critica letteraria Nadia Fusini, il Vicedirettore di Panorama Walter Mariotti, il filosofo Giacomo Marramao, l’Assessore alla Cultura del Comune di Cortina Giovanna Martinolli, il presidente di Mario Mele & Partners Mario Mele, la scrittrice Milena Milani, il direttore di Style Carlo Montanaro, Giuliano Pisani, già Assessore alla Cultura del Comune di Padova, l’editorialista del Corriere delle Alpi Ennio Rossignoli, la storica animatrice della cultura a Cortina Clelia Tabacchi Sabella, Alberto Sinigaglia del quotidiano La Stampa, la Famiglia Sovilla, il Presidente di Salmoiraghi & Viganò Dino Tabacchi, la giornalista e scrittrice Marina Valensise, il Rettore dell’Università di Padova Giuseppe Zaccaria, il vicepresidente della Casa Vinicola Zonin Francesco Zonin, Marino Zorzato, Assessore alla Cultura e Vicepresidente della Regione del Veneto.

 

IL PREMIO WEB. Il Premio chiama inoltre a raccolta il popolo del web per una terza categoria premiante: il Premio Internet Cortina d’Ampezzo, che consente a chiunque, a tutti gli amanti della lettura e dei libri, di scegliere l’opera che ritengono di maggior valore, attraverso una libera votazione attraverso il sito web www.premiocortina.it.

Secondo quanto stabilito dal regolamento, il voto sarà aperto il 15 luglio e si chiuderà alla mezzanotte del 20 agosto 2012. Un’iniziativa che nell’anno passato ha scatenato le energie di migliaia di utenti certificati, che hanno premiato a grande maggioranza Marco Presta, autore di “Un calcio in bocca fa miracoli”, Einaudi.

Share

Comments are closed.