Friday, 17 January 2020 - 18:39
e-mail: redazione@bellunopress.it – direttore responsabile: Roberto De Nart

Teatri, quattro passi verso il futuro, prima che il sipario cali davvero

Lug 5th, 2012 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Cronaca/Politica, Prima Pagina

“La consegna delle chiavi con la chiusura tutt’altro che simbolica del Teatro Comunale di Belluno sono l’ultimo risultato di quest’ultimo anno di tormentata gestione della Fondazione Teatri, lasciata senza risorse, senza progetti e senza una strategia culturale dalla disastrosa stagione di governo del centro destra”. Lo afferma in una nota Marco Perale, responsabile cultura del Pd provinciale.

“Ora – prosegue Perale – troppi nodi vengono al pettine tutti insieme e vanno affrontati e sciolti, uno per uno, seguendo un copione in quattro atti che difficilmente ammette deroghe o altre priorità, per quanto fantasiose.

1) è essenziale riaprire immediatamente il Teatro, in fase di rinnovo della Certificazione Prevenzione Incendi, garantendo la necessaria continuità tecnica nel settore della sicurezza, non solo in ragione dei contratti in essere ma per garantire la consueta alternativa al chiuso per tutte le manifestazioni estive in programma a Belluno;

2) è doveroso, una volta riaperto il Comunale, chiudere subito la triste pagina dei debiti non onorati. Senza se e senza ma.

3) è normale, e quindi altrettanto urgente, che le nuove amministrazioni elette a Belluno e Feltre rinnovino i loro rappresentanti in seno agli organi della Fondazione Teatri, preliminarmente ad ogni approfondimento e riflessione che Belluno e Feltre intendano avviare per scegliere il migliore strumento di gestione futuro, cioè se mantenere in vita – e come – una Fondazione in cui ci sono soci che non pagano la loro quota da anni e pretendono ancora di sedere e votare, mentre si è fatta scappare la Fondazione Cariverona, oppure se esplorare lo strumento della Residenza Teatrale, come indicato a febbraio dal Consiglio Comunale di Belluno a larghissima e trasversale maggioranza. In ogni caso tale decisione andrà assunta entro il corrente anno.

4) Infine,  per garantire la vera vita del Teatro Comunale di Belluno, vanno immediatamente assegnate le date richieste da quanti dimostrino di essere in grado di allestire per il prossimo autunno/inverno spettacoli e/o stagioni senza oneri per le casse prosciugate dei Comuni o della Fondazione teatri”.

 

Share

Comments are closed.