Monday, 16 December 2019 - 04:59
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Denunciato 24enne marocchino per porto di oggetti atti ad offendere

Lug 1st, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Nella serata di sabato l’equipaggio della volante della Questura di Belluno, fermava per un normale controllo stradale un autovettura Chrysler di colore nero con all’interno due cittadini marocchini. Si procedeva quindi a normali controlli di polizia stradale invitando il conducente ad aprire il cofano per la verifica del possesso della ruota di scorta e del triangolo di segnalazione. Durante i controlli sotto il tappetino che nasconde la ruota di scorta veniva rinvenuta una mazza da baseball.

Alla richiesta degli operatori R.A. di anni 24 giustificava quella presenza affermando di aver utilizzato la mazza per giocare a baseball. Il luogo in cui era celato la mazza e l’abbigliamento del conducente facevano insorgere agli operatori forti dubbi sulla veridicità delle giustificazioni ricevute e mentre incalzavano l’autista al fine di fornire ulteriori particolari per dare credibilità a quanto affermato, si ricordarono di un intervento effettuato circa un mese prima per lite presso un locale dove alcuni testimoni avevano segnalato dei giovani, che avevano affrontato degli avventori muniti di mazza da baseball, per poi allontanarsi su un auto di colore scuro.

Immediatamente le ricerche di archivio confermarono quanto poco prima suggerito dalla memoria, ossia che il mezzo utilizzato dagli attori delle minacce per allontanarsi era lo stesso che avevano fermato quella sera. Per tale motivo il conducente R. A. veniva accompagnato in Questura e denunciato per art 4 legge 110 del 1975 (Porto di oggetti atti ad offendere)

 

Share

Comments are closed.