Friday, 6 December 2019 - 09:41
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Un milione di euro per le imprese. Accordo tra UAPI, Finimpresa e Banca Popolare di Vicenza per un plafond a favore delle piccole aziende. I soldi li mette Finimpresa e Popolare di Vicenza garantisce un tasso fisso del 4,5% per 36 mesi

Giu 29th, 2012 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Riflettore

Da tempo, le banche, compresse fra la situazione finanziaria internazionale e le nuove norme di “Basilea”, hanno stretto le maglie della concessione del credito e ne hanno aumentato i costi, deludendo così le aspettative degli imprenditori e, come se non bastasse, sono venute a mancare quasi tutte le agevolazioni regionali.

Walter Capraro direttore Uapi

“E’ davvero desolante la politica economica della Regione nei confronti della piccola impresa – dice Walter Capraro, direttore dell’Unione Artigiani e Piccola Industria- Due anni fa sono stati sottratti al sistema del credito ben 35 milioni, affidati a Veneto Sviluppo e tuttora inutilizzati. Poi è stata la volta di artigiancassa che è sospesa dal novembre 2010 a causa della mancata firma della convenzione da parte della Regione. E’ poi toccato alla legge sull’imprenditoria femminile e al c.d. credito d’impianto che si basano su due leggi che la Regione ha smesso di finanziare. Davanti a questo atteggiamento colpevole della Regione, siamo molto orgogliosi di mettere direttamente in campo un milione di euro per aiutare le aziende, perché le imprese hanno bisogno di gesti come questo anche solo poter ricominciare a credere che qualcuno pensi davvero a loro!”

Finimpresa, la Cooperativa di Garanzia che fa capo a UAPI, mette, infatti, a disposizione un milione di euro per costituire presso la Banca Popolare di Vicenza un plafond per la concessione di finanziamenti che potranno essere finalizzati sia agli investimenti che alle diverse necessità di liquidità. I finanziamenti alle aziende avranno un importo massimo di 30.000 euro, una durata di 36 mesi ed un tasso fisso del 4,5%. “Considerato un importo medio di 20.000 euro per finanziamento – dice Giuliano De Col, Presidente di Finimpresa- riteniamo che con questo strumento potremo dare concretamente una mano ad almeno 50 imprese.”

Attualmente i finanziamenti garantiti da Finimpresa superano i 90 milioni di euro e la percentuale bassissima (0,95%) di pratiche respinte dimostrano che la Cooperativa di Garanzia sta realmente aiutando tante imprese bellunesi in questi anni di crisi pesantissima.

“Finimpresa – sottolinea De Col- dispone di un patrimonio di oltre 7 milioni di euro, oltre a 4 milioni di euro di fondi rischi, ed in questo difficile contesto finanziario ritiene di dover fare la propria parte fino in fondo per concedere tutte le possibili opportunità alle imprese associate. Lo fa mettendosi ancora di più in gioco, non solo con il rilascio della garanzia, ma direttamente con parte del proprio patrimonio. Mi auguro che presto anche la Regione riveda le proprie scelte sbagliate sul credito e riformi Veneto Sviluppo che oggi da risorse solo ai pochi che già li hanno, dimenticandosi che i soldi che gestisce sono pubblici e come tali dovrebbero invece sostenere quel 98% del tessuto produttivo che è fatto di piccole aziende”.

Share

Comments are closed.