Saturday, 7 December 2019 - 01:08
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Riforma del Coni. Dario Bond: “Lo sport bellunese è in pericolo. facciamo valere la nostra specificità”

Giu 29th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Sport, tempo libero

Dario Bond

“L’associazionismo sportivo di base è in serio pericolo, per questo la Regione deve mobilitarsi e chiedere al Ministero dello Sport e al Parlamento di aprire un confronto con il Coni a tutti i livelli. Il problema è generale e riguarda tutte le province, ma Belluno ha un’arma in più: la sua specificità riconosciuta dallo Statuto regionale”.

A dirlo è il capogruppo del Pdl in Consiglio regionale Dario Bond, tra i firmatari della mozione approvata ieri dall’aula sull’Autoriforma del Coni, autoriforma che – stando al testo del documento – “comporta l’azzeramento dei comitati provinciali: una visione dirigista e centralista che fa saltare snche le Federazioni provinciali e l’associazionismo sportivo di base, il cui valore sociale è una risorsa fondamentale che si sviluppa proprio attorno alle strutture e alle attività sul territoriodei Comitati provinciali”.

“Ho aderito a questa mozione perchè silenziosamente si vuole smantellare un sistema che funziona e che ha formato intere generazioni”, afferma Bond. “Gestire lo sport in maniera centralista significa azzoppare le strutture locali anche in termini economici”.

L’esponente del Pdl si dice anche meravigliato: “Siamo sicuri che le sedi periferiche siano delle centrali di costo? A quanto mi risulta è sempre stato il volontariato a fare la parte del leone”.

Infine una domanda: “Cosa ne sarà dei giochi studenteschi, delle feste provinciali dello sport e di tutto quel patrimonio di valori che ne consegue? La nostra provincia ha un elevatissimo tasso sportivo: dagli sport invernali alle corse in bicicletta”.

Da qui la richiesta di aprire un confronto con Ministero, Parlamento e Coni: “Bisogna far valere le esigenze dei territori e di tutti quei soggetti che senza chiedere mai nulla in cambio hanno dato tanto, per non parlare della funzione che ha lo sport sul fronte della prevenzione di malattie e del disagio giovanile”, prosegue Bond.

“La questione riguarda tutte le sedi provinciali ma in questa partita può venirci in soccorso l’articolo 15 del nuovo Statuto regionale sulla specificità bellunese”, rimarca il capogruppo del Pdl. “E’ da questo che dobbiamo partire per chiedere precise garanzie sul futuro dello sport provinciale”.

 

Share

Comments are closed.