Saturday, 7 December 2019 - 08:43
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Maurizio Fistarol prepara l’Agenzia delle Uscite. Il senatore di Verso Nord: «Combattere l’evasione è sacrosanto, ma contrastare le inefficienze, la corruzione e la spesa pubblica improduttiva dello Stato lo è altrettanto»

Giu 21st, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

E’ stato depositato, ieri in Parlamento, il disegno di legge “Agenzia delle Uscite”, primo firmatario il senatore di Verso Nord, Maurizio Fistarol. Il ddl prevede la delega al Governo per istituire l’Agenzia delle Uscite. «Combattere l’evasione è sacrosanto – ha dichiarato Fistarol -, ma contrastare le inefficienze, la corruzione e la spesa pubblica improduttiva dello Stato lo è altrettanto».

Gli sprechi nel settore pubblico rappresentano un fenomeno che costa alla collettività circa 60 miliardi di euro l’anno, una cifra destinata peraltro a crescere in assenza di politiche, sempre più urgenti e necessarie, capaci di dar luogo ad una importante inversione di tendenza. Ma nel 2010 il totale delle somme recuperate dalla stessa Corte ammontava a soli 293 milioni di euro. Sono evidenti, dunque, i limiti e l’inefficienza dei mezzi a disposizione al riguardo e, più in generale, per l’attività di controllo e ridimensionamento della spesa pubblica.

Una riflessione è più che mai necessaria: senza un’accurata e penetrante revisione della spesa pubblica, che presuppone il costante monitoraggio della stessa, difficilmente potrà esservi una riduzione significativa della pressione fiscale; e senza la riduzione della “stretta” fiscale, già a partire dall’anno prossimo, non potrà esservi nemmeno speranza di una ripresa economica. Un circuito vizioso, dunque, che quanto prima necessita di un intervento per una decisiva inversione di tendenza.

Alla luce di tali riflessioni, il disegno di legge delega presentato in Senato è teso all’istituzione di un’ Agenzia delle Uscite, ovvero un organismo permanente con poteri di controllo, ispezione e verifica  sulle pubbliche amministrazioni, sugli enti parastatali e sui rispettivi addetti, paralleli a quelli che caratterizzano l’Agenzia delle entrate e la Guardia di Finanza nei confronti dei contribuenti.

 

 

 

 

 

Share

3 comments
Leave a comment »

  1. quoto Giovanni 😉

  2. Fistarol a casa.

  3. ce stà a riprovà er furbetto