13.9 C
Belluno
sabato, Agosto 15, 2020
Home Prima Pagina Al lavoro per la prossima stagione: parlano i dirigenti della Sportivi ghiaccio...

Al lavoro per la prossima stagione: parlano i dirigenti della Sportivi ghiaccio Cortina

 

Sportivi Ghiaccio Cortina

«È vero, la nostra volontà era quella di riconfermare Stefan Mair, il tecnico dello scorso anno, ma lui ha preferito accettare la proposta fattagli dallo Schwenningen, una squadra della seconda lega tedesca». Dicono così i dirigenti della Sportivi Ghiaccio Cortina, che in queste ore stanno lavorando per allestire la squadra che parteciperà al massimo campionato di hockey su ghiaccio per la stagione 2012-2013.

«Come i tifosi possono immaginare, in queste settimane non siamo rimasti con le mani in mano», spiega Sandro Moser, il presidente della società ampezzana. «Salutato Mair, abbiamo subito iniziato a guardarci intorno per trovare un sostituto che possa guidare l’Hafro Cortina nella prossima stagione. Non siamo in ritardo come si può pensare: lo scorso anno abbiamo firmato il contratto con l’allenatore nella prima settimana di giugno, e oggi contiamo di portare a termine le trattative nel giro di qualche giorno».

Firmato il contratto con l’allenatore, sarà la volta dei giocatori: «La nostra volontà, e l’avevo già detto alla fine dello scorso campionato», dice ancora Moser, «era quella di confermare quanti più stranieri possibile: nella nostra opinione tutti avevano giocato con grande impegno e avrebbero meritato una riconferma. Dobbiamo però fare i conti con le richieste contrattuali dei giocatori senza dimenticare le nuove regole federali, che permettono di schierare a roster fino a sei stranieri (senza vincoli per quanto riguarda i giocatori cosiddetti “oriundi”, cioè gli atleti con passaporto italiano che hanno già disputato due campionati consecutivi in Italia, e quindi eleggibili per la nazionale). E non metto in secondo piano la condivisione con l’allenatore: gli innesti stranieri dovranno essere concordati con il nuovo allenatore».

Ma non c’è solo l’aspetto sportivo. «Il nostro primo pensiero va al marchio Hafro e a Carlo Geromin il quale, prolungando il contratto di sponsorizzazione anche per il 2012-2013, ci garantisce una stabilità economica che ci permette di guardare con fiducia al futuro. In questi giorni, tuttavia», conclude Moser, «stiamo lavorando per riconfermare tutti gli altri sponsor che ci sono stati vicini nello scorsa stagione. La situazione, lo sappiamo bene, non è delle migliori, ma la vicinanza dimostrata dai nostri sponsor e la fiducia verso la squadra di hockey di Cortina, forse il gioiello più prezioso della Regina delle Dolomiti, ci danno la forza di continuare anche in momenti non facili come quello che stiamo vivendo».

Stiano quindi pronti i tifosi e gli appassionati di hockey: le prime novità, dalla tana degli Scoiattoli, non tarderanno ad arrivare.

Share
- Advertisment -



Popolari

Interventi di soccorso a Ferragosto

Cortina d'Ampezzo (BL), 15 - 08 - 20   Verso le 11.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul Primo Spigolo della...

Emergenza Covid, aggiornamento di Ferragosto

Due nuove positività nelle ultime 24 ore, entrambe relative a giovani villeggianti nell’area Dolomitica ma residenti fuori provincia. La prima positività è stata individuata in...

Ancora senza esito le ricerche dell’escursionista romano scomparso ieri nelle acque delle cascate di Fanes

Cortina d'Ampezzo (BL), 15 - 08 - 20 Sono purtroppo ancora senza esito le ricerche dell'escursionista romano scomparso ieri nelle acque delle Cascate di Fanes,...

Ferragosto e dintorni: domenica 16 agosto concerto dei “Non voglio che Clara” al Fulcis di Belluno

Saranno i "Non voglio che Clara" i protagonisti della serata di domenica 16 agosto, per la rassegna "Ferragosto e dintorni". Alle 20.45, nella core di...
Share