Saturday, 7 December 2019 - 09:19
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

“Omicidi di donne” venerdì al centro Giovanni 23mo, con Lilia Fredella, dirigente della Polizia di Stato

Giu 5th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè, Società, Associazioni, Istituzioni

Venerdì 8 giugno 2012 alle ore 18.30 in Sala Muccin, al Centro Giovanni XXIII di Belluno, si terrà l’incontro aperto al pubblico dal titolo “Omicidi di donne in Italia, esperienze professionali di una poliziotta”, con Lilia Fredella, Primo Dirigente della Polizia di Stato.

L’iniziativa è dell’Associazione Fidapa Bwp di Belluno presieduta da Cristina De Cal, con il patrocinio della Provincia di Belluno, del Comune di Belluno, dell’Ufficio Scolastico Territoriale e di Universo Femminile.

Lilia Fredella, relatrice della serata, è funzionario della Polizia di Stato che nel tempo ha svolto varie attività. Da quella d’indagine, a Palermo per le stragi Falcone –Borsellino, alla direzione di vari Commissariati di Pubblica Sicurezza sul territorio nazionale (Palermo, Venezia, La Spezia).

E’ stata comandante di un contingente ONU di polizia in Kossovo per un anno e mezzo. E attualmente dirige il Gabinetto regionale di Polizia Scientifica per la Lombardia, che si occupa di indagini sulla scena del crimine e che ha al suo interno diversi laboratori (analisi stupefacenti, DNA, residui dello sparo, balistica ecc), più o meno come si vede in tanti telefilm così di moda ultimamente (CSI ecc).

L’appuntamento di venerdì fa parte del ciclo di incontri ”Lavori al femminile”, che si svilupperà nel biennio 2011/13 con donne, presenti o collegate al nostro territorio, che svolgono professioni particolari, poco conosciute o poco rappresentate al femminile, meno consuete e, forse, meno facili. Lavori al femminile racconta di scelte lavorative diverse, di lavori vecchi come il mondo o recenti e innovativi, portati avanti da donne con passione e impegno. L’obiettivo di questo progetto è di presentare esperienze concrete e positive. Si vuole, infatti, far emergere le caratteristiche del lavoro svolto, ma sempre filtrato e raccontato al femminile. Le relatrici che interverranno hanno tutte esperienze interessanti e età diverse. Inoltre ascoltare il racconto di scelte diverse, di momenti duri e di soddisfazioni, è sicuramente un’opportunità interessante per giovani donne che si stanno avvicinando alla scelta universitaria o sono ancora nel mezzo della loro formazione o stanno muovendo i primi passi nel mondo del lavoro.

La FIDAPA ( Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari ) è un’associazione composta, in Italia da 12000 Socie ed appartiene alla Federazione Internazionale IFBPW (International Federation of Business and Professional Women).

Ai sensi dell’art 3 del proprio Statuto, la FIDAPA è un movimento di opinione indipendente; non ha scopi di lucro, persegue i suoi obiettivi senza distinzione di etnia, lingua e religione. La Federazione ha lo scopo di promuovere, coordinare e sostenere le iniziative delle donne che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari, autonomamente o in collaborazione con altri Enti, Associazioni ed altri soggetti.

 

 

 

Share

Comments are closed.