Friday, 15 December 2017 - 12:22

“Trichianesi in tesi”: serata del Premio Letterario dedicata a tesi di laurea. Federica De Paris e Caterina Menel protagoniste il 1° giugno alle 21

Mag 30th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Nuova tipologia di appuntamento per la serata del prossimo 1° giugno, programmata nell’ambito degli eventi culturali dedicati al Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro”. Venerdì 1 giungo, alle 21, nello SpazioPremio di piazza Toni Merlin, Federica De Paris e Caterina Menel presenteranno i lavori fatti per le loro tesi di laurea.

“Quello della presentazione delle tesi di laurea di nostri concittadini è in realtà un format cui pensiamo da tempo” – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Trichiana, Gianpaolo Tomio. “Se il libro e la scrittura, con tutto quanto ci gravita intorno, sono il centro della nostra attività promozionale del Premio Letterario, dare spazio a chi si è dedicato alla scrittura scientifica per produrre una tesi di laurea ci sembrava un modo significativo per diffondere e approfondire l’importanza della produzione scritta. In particolare, valorizzare il lavoro di studio e ricerca fatto da concittadini, spesso molto giovani, è senz’altro un dovere, perché dà risalto alle ottime qualità che fioriscono dentro il nostro tessuto sociale.

Federica e Caterina saranno le prime. Poi ci piacerebbe proseguire, per creare una sorta di albo dei neolaureati e dei loro lavori, che possano fungere da opportunità di conoscenza, da stimolo per altri giovani e come valorizzazione delle risorse”.

Federica De Paris, di Trichiana, ha frequentato il corso di Laurea specialistica in Archeologia, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Udine, e si è lauereata con una tesi su “Insediamenti medioevali della Val Belluna: la Sinistra Piave” – Relatrice: Simonetta Minguzzi. I siti archeologici analizzati sono: Casteldardo, Sant’Antonio Tortal e San Boldo nel Comune di Trichiana; Cesana e Monte Castellazzo nel Comune di Lentiai; Mel, Zumelle, Castelvint e Praderadego nel territorio di Mel; Madonna Parè e San Pietro in Tuba a Limana; Cor e Sant’Anna di Pedecastello nel Castionese.

Caterina Menel, anche lei di Trichiana, ha fequentato il corso di Laurea in Scienze della Formazione primaria, presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Padova, discutendo una tesi dal titolo “Agenda 21 nel Parco nazionale delle Dolomiti bellunesi. Percorsi educativi a scuola” – Relatrice: Lorena Rocca. Parlerà dei percorsi educativi sull’ambiente curati dalla Cooperativa “Mazarol” all’interno del Parco, per insegnare ai bambini l’importanza del rispetto della natura e le piccole regole che contribuiscono alla salvaguardia dell’ambiente.

Giorgio Cavallet sindaco di Trichiana

“Mi auguro che molti concittadini, giovani e meno giovani, vorranno partecipare a questa serata – commenta il Sindaco del Comune di Trichiana, Giorgio Cavallet – sia per esprimere apprezzamento a queste due giovani, sia per arricchirsi con le conoscenze che loro vorranno condividere e che sono molto legate al nostro territorio. La vera cultura, credo, è amore per la conoscenza di quanto ci circonda, desiderio di apprendere e approfondire insieme, disponibilità a coltivare relazioni interpersonali improntate al rispetto e all’apprendimento gli uni dagli altri”.

Notizie, informazioni e programma dettagliato disponibili nel sito Internet del Comune di Trichiana, www.comune.trichiana.bl.it  sulla bacheca della pagina ufficiale del Comune in Facebook e attraverso le comunicazioni diffuse via twitter dal profilo Comune di Trichiana.

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Un plauso all’iniziativa ed un invito anche alle altre Amministrazioni comunali a seguirne l’esempio. Il Movimento BARD-Belluno Autonoma Regione Dolomiti- ha posto nel suo atto costitutivo la valorizzazione delle peculiarità del nostro territorio, dal punto di vista geografico, storico, culturale, folkloristico, linguistico.. Ben vengano quindi questi momenti di condivisione con la popolazione degli studi a riguardo da parte di nostri giovani concittadini. Si trasformeranno in una crescita di consapevolezza nei nostri valori e di stimolo per la loro difesa.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.