Friday, 15 December 2017 - 13:54

Amministrative. D’Arrigo (Anci Giovane): “Sempre più under 35 eletti nei Comuni. Per loro dall’Anci una scuola”

Mag 25th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“I Comuni italiani si confermano le Istituzioni di riferimento dei giovani, sia per eletti che per partecipazione”, questo il primo commento di Giacomo D’Arrigo, Coordinatore Nazionale Anci Giovane e componente dell’ufficio di presidenza dell’Associazione dopo l’elaborazione dei dati, realizzata da Anci – Comunicare, relativi ai risultati delle recenti elezioni amministrative.

“In generale aumenta il numero degli under 35 eletti nei consigli comunali ed a sindaco – continua D’Arrigo – sono infatti 196 i nuovi primi cittadini nati dagli anni ’70 in poi e Sicilia e Calabria sono le regioni che ne vedono il più alto numero di eletti in questa tornata, mentre la Lombardia con ben 12 sindaci under 35 è la regione che nel complessivo ne esprime la maggioranza. L’alto numero di candidati e di eletti – conclude D’Arrigo – conferma gli enti locali come le istituzioni nella quali è più alta la partecipazione attiva dei più giovani, il livello dove ragazze e ragazzi scelgono di impegnarsi direttamente”.

Ieri questi dati, insieme a quelli della ricerca di Cittalia- Anci “I giovani tra partecipazione politica e governo locale” sono stati presentati alla giornata Guardo al Futuro, gli Stati generali delle politiche giovanili in Italia organizzati dal Forum Nazionale dei Giovani, a cui ha partecipato anche il premier Monti.

Molto positivo il ruolo dell’impegno sociale e civile dei più giovani: il 30 per cento nella fascia d’età tra i 18 e i 24 anni si dedicano al volontariato, mentre nella fascia d’età che va dai 25 ai 34 anni salgono al 34 per cento. Dallo studio emerge il ritratto di giovani attenti al miglioramento della propria città (il 68 per cento dei giovani si dichiara interessato a partecipare direttamente alla vita politica del proprio comune) ed una forte fiducia nei confronti dell’azione dei comuni, che è il livello amministrativo in cui si concentra maggiormente l’impegno dei più giovani in politica (oltre 26mila gli under 35 impegnati a livello locale, un valore in crescita costante con oltre il 21,2 per cento del totale degli amministratori).

“Mi rivolgo a tutti questi giovani – aggiunge D’Arrigo – impegnati nel sociale e nella politica, in particolare ai neo-eletti: l’Anci ha lanciato un bando di partecipazione per la Scuola Giovani amministratori, che scade il primo giugno. Mi auguro che possano aderire numerosi, poiché la scuola costituisce un’ulteriore iniziativa inserita nella mission di Anci Giovane e di tutta Anci, un’Associazione che si propone di non essere solo rappresentativa, ma anche ‘utile’ ai Comuni”.

La Scuola per Giovani amministratori rivolta agli under 36 impegnati, o che intendono impegnarsi, nell’amministrazione delle città e dei Comuni italiani è gratuita. Per partecipare o per informazioni si può scrivere a scuolagiovaniamministratori@anci.it.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.