Sunday, 22 October 2017 - 04:42

Cesiomaggiore: tutte le iniziative in programma per il passaggio del Giro d’Italia

Mag 21st, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Eventi, sport, tempo libero, Pausa Caffè, Società, Istituzioni

Il 24 maggio, data resa immortale dalla famosa Canzone del Piave, è un giorno importante anche per Cesiomaggiore “Il Paese del Ciclismo”; nel pomeriggio, infatti, il capoluogo comunale sarà attraversato per la prima volta dal Giro d’Italia. La partenza da San Vito di Cadore della diciottesima tappa è prevista alle ore 13.50, mentre il passaggio dei corridori per il centro di Cesio è atteso per le 15.45. Dopo la salita di via Seravella e il traguardo volante in via Pradenich, i ciclisti scenderanno alla volta di Pez e di Busche. L’arrivo della Carovana Rosa, che si snoderà per tre km di lunghezza, è previsto alle 14.00. La Carovana sosterà nei pressi di Piazza Commercio per circa un quarto d’ora.

Il passaggio del Giro, oltre che costituire un immancabile appuntamento per tutti gli appassionati sportivi, è anche una vetrina d’eccezione, un’occasione unica per mettere in mostra le ricchezze del territorio. Cesiomaggiore dal 1997 si fregia dell’appellativo “Paese del Ciclismo” e custodisce una perla più che rara: il Museo Storico della Bicicletta, straordinaria collezione di cicli donata al Comune da Sergio Sanvido, tra i cimeli biciclette appartenute ai più grandi campioni del pedale, un celerifero del ‘700, insieme ai primi bicicli ottocenteschi e a tanti altri pezzi significativi del mondo a due ruote. A pochi chilometri di distanza, in località Seravella, un altro gioiello culturale: il Museo Etnografico della Provincia di Belluno, luogo suggestivo in cui è possibile immergersi nelle tradizioni e nei costumi del passato. Proprio negli spazi espositivi dei due Musei sono ospitate delle iniziative legate al Giro.

Si inizia con “Bici, parole e musica”, mercoledì 23 maggio alle 20.30 al Museo della Bicicletta. Mattia Toffoletto, collaboratore del quotidiano La Tribuna di Treviso, presenterà il suo libro intitolato Facce di Polvere: dal ciclismo dei pionieri alle vicende più recenti, viaggiando attraverso parole e racconti, suggestioni e immagini, all’epoca di Binda e Guerra, Coppi e Bartali, Anquetil e Hinault.

A seguire, Lara Pirollo e Enrico Dalla Cort proporranno le più belle canzoni sulla bicicletta, da Il bandito e il campione di De Gregori a Diavolo rosso di Paolo Conte.

Sabato 26 maggio, invece, è la volta del Museo Etnografico che, nell’ambito dell’iniziativa “Musei in rosa” alle 20.30 ospita lo spettacolo Lavorando in bici: piccole storie di umanità in bicicletta, a cura del Gruppo teatrale Fuori di Quinta.

Giovedì 24 maggio entrambi i Musei saranno aperti gratuitamente al pubblico e nel piazzale esterno del Museo Etnografico, punto strategico per osservare i corridori in salita verso il centro del paese, saranno collocati due stand informativi.

Per info:

http://www.museostoricodellabicicletta.it/

http://www.provincia.belluno.it/nqcontent.cfm?a_id=2785

http://www.livingdolomiti.com/it/territorio/feltrino/95-il-museo-etnografico-di-serravella.html

____________________

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.