Sunday, 17 December 2017 - 00:19

Piano Socio sanitario. Bond: “Rivoluzione in vista per gli infermieri”

Mag 17th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Sanità

Dario Bond consigliere regionale Pdl

“Nel nuovo piano socio-sanitario la figura professionale dell’infermiere diventerà autonoma, autorevole e ancora più responsabile. In pratica, tutta la filiera dell’assistenza sarà competenza esclusiva dell’infermiere”.

A dirlo è il capogruppo del Pdl in Consiglio regionale Dario Bond, che questa mattina a Belluno ha partecipato a un seminario organizzato dal Collegio degli infermieri e si è confrontato con Luigi Schiavon (presidente del Collegio regionale) e Luigi Pais Dei Mori (presidente del Collegio di Belluno).

Agli infermieri del Veneto Bond ha illustrato l’emendamento al piano socio-sanitario che presenterà in Consiglio regionale quando il testo approderà in aula: “Si tratta di una disposizione tecnica con la quale al processo di assistenza infermieristica saranno attribuite anche le risorse necessarie per portare avanti l’attività”, afferma il capogruppo del Pdl in Consiglio regionale.

“Con questo emendamento si va a blindare e potenziare quanto già previsto nel piano socio-sanitario riguardo agli infermieri”, prosegue Bond, convinto che tale figura professionale avrà un peso sempre maggiore nella sanità di domani con lo sviluppo dell’assistenza territoriale e dei cosiddetti ospedali di comunità.

Gli infermieri in Veneto sono circa 34 mila, hanno ricordato i membri del Collegio, e da tempo attendono un riconoscimento specifico della loro professione: “Con questo emendamento ci avviciniamo ai sistemi più avanzati d’Europa”, sostiene Schiavon, “dove la figura dell’infermiere ha un’autonomia gestionale che consente di venire incontro ai bisogni del malato”.

“Mentre la filiera della diagnosi e della cura continuerà a essere di stretta competenza della categoria medica, l’assistenza non potrà prescindere dagli infermieri”, rimarca Bond, che ricorda come da un recente sondaggio l’86 per cento dei veneti abbia piena fiducia nei confronti degli infermieri: “E’ uno degli indici di gradimento più elevati”.

Luigi Pais Dei Mori, dal canto suo, ha ringraziato Bond e ha sottolineato l’importanza di un tale emendamento per la montagna, dove l’assistenza territoriale dovrà essere ancora più ramificata ed efficiente.

Di seguito il testo dell’emendamento al Pdl 190 (Piano socio-sanitario):

A pagina 78 dell’allegato A al PDL 190 “Norme in materia di programmazione socio-sanitaria e approvazione del piano socio-sanitario regionale 2012-2016”, nel paragrafo 3.2.2 “Modelli organizzativi gestionali” dopo le parole “tecnologia in loco” è aggiunta la frase:

“Il processo di assistenza infermieristica, sia ospedaliera sia dei servizi territoriali e la gestione delle relative risorse afferisce al responsabile del Servizio delle professioni sanitarie non mediche, ai sensi della L. n. 251/2000”

Share

One comment
Leave a comment »

  1. I numeri sono numeri ed i tagli sono scritti neri su bianco. Che ci fanno i tre moschettieri Bellunesi a Venezia?

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.