Tuesday, 24 October 2017 - 05:51

La critica di Idalgo De Pra, esponente di “VotoXPonte” (Pdl) alla scelta di Orzes, indicato come assessore nella squadra di Claudia Bettiol

Mag 17th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Leggo, senza stupore, che l’assessore Orzes viene richiesto a Belluno e mi sembra ancora molto poco. Ponte nelle Alpi gli sta stretto ed il susseguirsi delle sue apparizioni nel panorama del mondo ambientalista nazionale non possono essere che l’evidente segnale di un suo prossimo volo verso mete più ambiziose. Fin qui nulla di male, ma dal semplice punto di vista etico, la prima questione che mi viene in mente è che i voti li ha presi a Ponte nelle Alpi e non a Belluno, quindi la sua presenza sarebbe doverosa a Ponte e non altrove.

Su questa semplice posizione però, io sono poco credibile, perché è nota ai più la mia assoluta contrarietà al suo pensiero e al suo operato. Gli contesto da sempre i dati numerici statistici in tema ambiente che egli sforna ogni giorno per magnificare il suo operato.

Faccio l’esempio di alcuni temi:

il sistema di raccolta Porta a Porta non è stato inventato a Ponte, lo abbiamo copiato dal consorzio Priula ed in Alpago, la Comunità Montana, prima di noi raggiungeva percentuali record senza che il mondo lo sapesse; e poi non costa meno, costa di più;

nell’accordo con Terna per lo spostamento-interramento dei tralicci non vedo nulla di ambientalmente migliorativo, semmai il tema è la sistemazione urbanistica. Difficile poi pensare che sia stato il suo intervento a stimolare Terna;

Non risulta da nessuna parte che i dati relativi all’ambiente a Ponte nelle Alpi, in questi 8 anni di suo assessorato, siano in alcun modo migliorati. Aria, acqua, depurazione, rumori, elettrosmog, per nessuno di questi argomenti possiamo vantare una miglioria. E allora perché l’assessore è tanto bravo?

E’ la politica! Bisogna sapere raccontarla bene. Orzes ha la passione e il tempo, che il suo lavoro gli concede, per prepararsi le argomentazioni, per documentarle e supportarle con evidenti posizioni di parte. Io dico posizioni estreme. La mia maggiore critica è contro il suo estremismo e quindi la mancanza di equilibrio.

Per restare sulla questione attuale che problemi sorgeranno se Orzes dovesse passare alla Giunta di Belluno? La mia risposta è fin troppo ovvia, CHI SE NE FREGA!

Per Lui un miglioramento economico (da non buttare, di questi tempi) ed un possibile trampolino di lancio per nuovi incarichi, ma questo ai cittadini importa davvero?

E’ la politica! Quella che vorremmo che cambiasse, quella che non dovrebbe essere un mestiere, ecc.ecc.

Per finire una considerazione sulla competizione elettorale di Belluno. Non credo che la scelta della Bettiol possa essere così ben vista dai suoi stretti collaboratori e dagli elettori di Belluno, perché denuncia inadeguatezza in materia ambientale tale da dover ricorrere ad un esterno di Ponte nelle Alpi. Credo che questa scelta favorirà Massaro, ma io non parteggio per nessuno dei due e soprattutto non capisco niente di politica, questa politica.

Idalgo De Pra

 

Share

6 comments
Leave a comment »

  1. Idalgo, Idalgo, non capisci niente di politica?!

  2. forse capisce molto di affari?

  3. Quanta volgarità ,invidia e supponenza in questo intervento ! Quando qualcuno fa qualche cosa di buono e ottiene dei risultati e’ subito attaccato…forse anche perché esistono persone così non c’ e’ crescita

  4. Al di là della decisione, forse discutibile dell’Assessore del Comune di Ponte nelle Alpi di accettare la stessa carica nel Comune capoluogo di provincia, qualora la candidata venga eletta, i toni ed i contenuti della lettera sono proprio di basso profilo, degni di un esponente di quello schieramento politico che, tanto per intenderci, con l’aiuto di qualche bravo Azzeccagargli, andava fiero nel sostenere (e nel voler darci da intendere) che Ruby era la nipote di Mubarak!
    In proposito, ricordo che è noto che la soluzione ai problemi ambientali della corrente politica di Idalgo è molto semplice: viene sforato un limite? Nessun problema, la soluzione viene subito trovata: basta innalzare ex-lege il limite ed il problema è dunque prontamente risolto!
    Povera Italia!

  5. Semplicemente la Bellunum verrebbe data in gestione a Ponte Nelle Alpi anche grazie alla nuova normativa nazionale che impone di avere massimo 1 partecipata per comune , non capisco perchè lo si vuole vedere come una mancanza di impegno verso Ponte Nelle Alpi.

  6. Ma davvero può apparire volgare o invidioso chi esprime il suo punto di vista cercando di argomentarlo?
    Non ho nulla di personale contro l’assessore Orzes, ma certamente la mia storia e le mie idee sono molto lontane dalle sue e ritengo di poterle esprimere liberamente anche se Egli sembra diventato il portatore dell’unica verità. Sono anch’io contento dei risultati sui rifiuti raggiunti a Ponte, ma non si raccontino balle!!!
    e poi insisto, la qualità dell’ambiente si può misurare: l’aria, l’acqua, i rumori, l’elettrosmog sono tutti misurabili e a Ponte in nessuno di questi campi si è migliorato. Non sarà colpa di Orzes, ma dove stà allora il suo merito? Comprendo il tifo per questo o quel partito (cosa ormai morta), ma mi piace il confronto sulle cose piuttosto che la partigianeria.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.