Sunday, 22 October 2017 - 15:46

Diserbante sulle vie di Fonzaso * intervento del Gruppo Coltivare condividendo

Mag 10th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“io acquisto prodotti sani e biologici per i miei figli e questi mi spruzzano il veleno sulla porta di casa”.. “ci stanno avvelenando la casa..” .. “che devo fare per evitare di intossicarmi a causa delle schifezze che stanno spruzzando??”

Queste sono solo alcune delle tante telefonate, mail, e domande ricevute oggi dal Gruppo Coltivare condividendo dai cittadini di Fonzaso, preoccupati per lo spargimento di diserbante per le vie del paese.

“Per l’ennesima volta ci troviamo di fronte a un azione che riteniamo sconsiderata – afferma il Gruppo Coltivare condividendo in una nota – . Spargere del veleno, sostanze pericolose senza nemmeno avvisare le persone (nemmeno mentre l’ irrorazione avveniva), senza informarle sulle precauzioni da adottare. Senza nemmeno permettere a loro di scegliere, di decidere se preferiscono avere vicino a casa qualche filo d’erba o una bella dose di veleno.

Ci stiamo informando – prosegue il comunicato –  per sapere che principio attivo è stato usato, anche se il timore è che si sia sparso a ridosso di case e ingressi il famigerato glifosate. Un principio attivo messo spesso sotto accusa da una serie di ricerche e studi, alcuni dei quali lo hanno considerato cancerogeno (Uno studio universitario condotto da Greenpeace e GM freeze, riportato da “The Ecologist”, dimostra che il glifosate, ingrediente primo di vari diserbanti è causa di cancro, malformazioni neonatali, squilibri ormonali e malattie neurologiche quali il Parkinson. Risultati uguali o simili sono stati ottenuti con numerosi altri studi).

Dinnanzi a studi di questo tipo e alla consapevolezza che si irrorano sostanze comunque insalubri, crediamo che dovrebbe, per lo meno, prevalere il principio di precauzione e pertanto scegliere altre metodologie di pulizia strade, concordate coi cittadini. Noi suggeriamo il “pirodiserbo” metodo sano, sostenibile e usato in molti Paesi “civili”.

Ricordando che il Sindaco è il massimo responsabile della salute pubblica, ci chiediamo come cio’ si conciglia con l’uso indiscriminato e non segnalato di veleni in aree molto popolate e frequentate da bambini (invitiamo i genitori a vigilare sui loro bimbi affinchè non tocchino e peggio, mettano in bocca erba, sassi, oggetti contaminati dal diserbante)

Chiediamo con forza all’ Amministrazione Comunale fonzasina, ma anche a quelle dell’ intera provincia (soprattutto a quelle neo elette) di ripensare all’uso di diserbanti, di adottare dei disciplinari di polizia rurale che ne vieta l’uso a ridosso di scuole, asili, ospedali, parchi, case Rilanciamo la nostra proposta di regolamento di polizia rurale che regolamenti l’uso di fitofarmaci, pesticidi, diserbanti da parte di privati e amministrazioni.

Stiamo anche studiando un azione che consenta ai cittadini di intimare/ diffidare le amministrazioni comunali dall’uso di diserbanti e pesticidi a ridosso delle loro abitazioni.

Crediamo inoltre sia molto importante che anche i cittadini prendano consapevolezza della pericolosità di diserbanti, pesticidi, insetticidi chimici non solo per i residui che lasciano in frutta e verdura ma anche e soprattutto per l’azione tossica che possono avere su chi li usa, spesso in maniera un po’ troppo superficiale e semplicistica.

In anni in cui si accresce sempre più la sensibilità dei cittadini verso sostenibilità, salubrità, ,magiare sano, verso la tutela di ambiente, paesaggio, territorio – conclude la nota del Gruppo coltivare condividendo –  la risposta degli amministrazioni non possa che adeguarsi a cio’ e non certo reiterare comportamenti decisamente insalubri e non condivisi”.

www.coltivarcondividendo.blogspot.com

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Purtroppo ho visto che anche la provincia e Veneto Strade usa questo metodo, anche in posti che forse si potrebbe far a meno.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.