Tuesday, 24 October 2017 - 06:08

Sabato a Feltre l’inaugurazione della mostra di Ornella Baratti Bon “Le sacre scritture – Il martirio dei santi Vittore e Corona”

Mag 8th, 2012 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Artista immaginifica e di ascendenza mitteleuropea, Ornella Baratti Bon, nell’ambito delle manifestazioni per il Giubileo dei Santi Martiri Vittore e Corona, presenta nella Sala Romeo Centa, ex Oratorio dell’Annunziata una selezione della sua produzione più recente. Il brulicante universo figurativo fatto di interni zeppi di particolari dai colori deflagranti ha ceduto il passo a tematiche bibliche, neotestamentarie e agiografiche in una gamma cromatica modulata sul rapporto bianco/nero e sui grigi accesi dal baluginare di qualche lampo dorato, da sciabolate di rosso, da sprazzi di azzurro. Alle pennellate ad olio e bitume, si è succeduta una raffinata tecnica mista con l’applicazione sui supporti di legno o tela di sottile carta giapponese che conferisce spessore materico ed effetti di velatura. C’è una continua giustapposizione di temi, personaggi e vicende, quasi le coordinate di tempo e spazio fossero annullate a favore della dimensione eterna, di una ricerca delle radici proprie e dell’umanità. Affascinata dalle marezzature delle pietre, Ornella Baratti Bon tende all’astrazione della pittura rupestre, continuando a riempire il vuoto “di segno e colore” in una vertiginosa compresenza di rimandi letterari e figurativi. Vi si trovano le Sacre scritture, ma anche echi di scrittori tra i quali Goethe, Hoffman, von Chamisso, Bulgakov, Dostoevskij, Kafka, Werfel.

Nata nel 1941 a Firenze dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti, Ornella Baratti Bon si è trasferita giovanissima a Feltre. Qui ha iniziato la sua attività professionale e tenuto le prime mostre personali alla Galleria Zeta (1970) e alla Bottega del Quadro (1975). Nel 1980 a Firenze ha iniziato a frequentare il gruppo di artisti del Conventino. Ha esposto in numerose località della Toscana e in varie città europee: tra queste al Grand Palais di Parigi, alla D’Haudrecy Art Gallery a Knokke-Zoute in Belgio, al castello di Mönchengladbach in Germania e a Campden in Inghilterra. Ha partecipato alla fiera biennale “Classica” a Kortrijk in Belgio ed esposto alla Galleria Stranger a Tokyo. Nel 2009 una ventina di quadri dell’artista sono stati presentati in vari luoghi dell’Olanda in mostre itineranti.

All’attività di pittrice Ornella Baratti Bon unisce quella di illustratrice di libri, incisore e scultore di sigilli e spesso interagisce con l’attività musicale del marito. Un suo quadro è presente nella Galleria d’arte moderna Carlo Rizzarda.

Hanno scritto di lei Alberto Caramella, Gian Citton, Marco Fagioli, Francesco Guerrieri, Lara-Vinca Masini, Mario Morales, Franca Nesi, Ernestina Pellegrini e Lucilla Saccà. La mostra, organizzata con la collaborazione dell’Associazione “Il Fondaco” sarà inaugurata il 12 maggio alle ore 17.00.

Sarà visitabile nella Sala Romeo Centa fino al 1° luglio con orario: venerdì 16.00-19.00, sabato e domenica 10.00-13.00 e 16.00-19.00. Successivamente la mostra sarà allestita nella Sala del Caminetto del Santuario dei Santi Martiri Vittore e Corona. Il 14 maggio alle ore 20.45, nella Cattedrale di Feltre, si terrà l’oratorio “Passio Sanctorum Victoris et Coronae”, opera musicale composta e diretta da Paolo Bon. Si tratta di una composizione per soli e coro, voce recitante e quartetto d’ance doppie interpretata dal coro “Allez Regretz” diretto da Carlo Rebeschini del Teatro La Fenice.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.