Tuesday, 12 December 2017 - 18:06

Il Comune di Trichiana spedirà a domicilio il calcolo dell’importo da pagare della prima rata Imu

Mag 7th, 2012 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Giorgio Cavallet sindaco di Trichiana

Il Comune di Trichiana, entro il mese di maggio, invierà ai soggetti tenuti al pagamento il conteggio del 50% dell’imposta stimata, con una copia del modello F24.  L’Amministrazione comunale di Trichiana invierà nelle prossime settimane, al domicilio dei soggetti tenuti al pagamento dell’Imposta Municipale Unica, il calcolo relativo al 50% dell’importo stimato sulle aliquote base, allegando una copia del modello F24 precompilato (eventualmente riproducibile, poi, per la consegna in Banca o in Posta delle due o tre copie richieste).

L’Ufficio Tributi del Comune sta ultimando le operazioni per l’elaborazione  el modello F24 e per la definizione dell’importo stimato per i singoli soggetti tenuti al pagamento dell’imposta, perché proprietari di immobili di diversa tipologia. L’aliquota considerata per il calcolo sarà quella di base, pari al 4 per mille per l’abitazione principale e per una pertinenza, come da archivio dell’Ufficio Tributi, e pari al 7,6 per mille per la cosiddetta seconda casa. Il cittadino, ricevuta la comunicazione, potrà effettuare il versamento in Banca o in Posta (di persona agli sportelli o in modalità telematica) entro il 18.06.2012. Il versamento corrisponderà al 50% dell’importo stimato sulle aliquote di base. La restante parte dovrà essere versata entro il 17 dicembre, ma risulta decisamente prematuro stabilirne ora l’ammontare e le modalità con le quali si dovrà provvedere al calcolo.

“Da diverse settimane – commenta il Sindaco del Comune di Trichiana, Giorgio Cavallet – stiamo ragionando, tra amministratori e tecnici, per decidere come muoverci rispetto a questa novità. Gli aspetti che dobbiamo considerare sono molteplici. Per semplificare, ci troviamo in presenza di un vero e proprio Giano bifronte, che ci costringe a tenere in considerazione contemporanemente la necessità di garantire delle entrate per il Bilancio del Comune, che finanzia i servizi ai cittadini, a fronte di minori trasferimenti dello Stato, e la volontà di contenere al massimo la pressione fiscale sugli stessi cittadini, che già è piuttosto pesante. Il tutto, sulla base di norme in continua trasformazione.

A breve definiremo le aliquote comunali, che dovranno necessariamente essere rialzate rispetto alla base utilizzata per il calcolo di questo primo acconto. La decisione di inviare a casa il modello con il calcolo di quella che di fatto sarà una prima rata è stata dettata dall’intento di semplificare la procedura del calcolo, mantenere il servizio già offerto dal nostro Comune, che da anni inviava i bollettini precompilati, e contribuire a fare un po’ di chiarezza in mezzo alla confusione che su questo argomento aleggia pesantemente”.

“Stiamo anche verificando – conclude il Sindaco Cavallet – a quanto  ammonti l’operazione di assimilare all’abitazione principale gli immobili non affittati e posseduti da anziani ricoverati in s trutture come le Case di Riposo, per le quali, in ogni caso, lo Stato non rinuncerà alla sua quota erariale, pari al 3,8 per mille lordo, che dovrebbe, quindi, venir messa dai Comuni che decidessero di procedere con tale operazione. Di sicuro, si tratta di una partita per nulla semplice, che sta creando apprensione nei cittadini e un aumento di lavoro per gli uffici. L’invio del modello a casa, intanto per la prima rata di acconto, vuole essere un’azione di semplificazione. Inoltre, il  17 e 18  maggio avremo i primi due incontri con i cittadini e saranno occasioni importanti per spiegare anche questo”.

In ogni caso, per eventuali variazioni che i proprietari ritenessero necessarie rispetto al calcolo che verrà fatto dal Comune (pertinenze, ecc.), ci si potrà rivolgere all’Ufficio Tributi nei seguenti orari di apertura, dopo il ricevimento della comunicazione e comunque alla fine di maggio: dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 10.30, il giovedì pomeriggio, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, e il sabato, dalle 8.30 alle 12.00.

Nel sito Internet del Comune www.comune.trichiana.bl.it, è disponibile un link per calcolare l’IMU inserendo i dati degli immobili in proprio possesso, con la possibilità di stampare il modello.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.